COL Avalanche
2
BOS Bruins
3
3. tempo
(1-0 : 0-3 : 1-0)
antenna-4g-a-campione-interrogazione-al-governo-ticinese
Il dibattito supera i confini
22.01.2021 - 19:470
Aggiornamento : 24.01.2021 - 17:20

Antenna 4G a Campione, interrogazione al governo ticinese

Andrea Censi segnala il tema al Consiglio di Stato e denuncia interferenze anche in centro Città ai danni di numerosi operatori telefonici

Supera i confini italiani e giunge al Consiglio di Stato ticinese la preoccupazione suscitata dall'antenna 4G situata a ridosso dell'abitato di Campione d'Italia di cui ha dato notizia 'la Regione'. Andrea Censi (Lega dei ticinesi) ha inoltrato un'interrogazione al Consiglio di Stato dal titolo "Rete telefonica italiana in centro a Lugano: come mai?", sollevando disagi anche per l'utenza cittadina. "Da qualche mese molti cittadini di Lugano e coloro che frequentano la Città affacciata sul Ceresio - scrive l'autore dell'esposto - sono confrontati con uno strano fenomeno: capita infatti di frequente che, passeggiando tra le vie del centro (in particolare quelle a pochi passi dal lungolago) coloro che hanno un operatore telefonico svizzero si ritrovano in automatico un operatore telefonico italiano, dovendo quindi sobbarcarsi i costi del caso qualora non dovessero accorgersi immediatamente della disfunzione e cambiare operatore manualmente".

Le domande all'indirizzo del governo

Per Censi la ragione di tale disagio è attribuibile a lei, l'antenna 4G presente nell'enclave: "è riconducibile all’attivazione di un’antenna di telefonia mobile sul comune di Campione d’Italia". Evidenzia il parlamentare: "Se ciò è capitato in passato in zone a ridosso del confine e non sempre densamente popolate, non si spiega come questo possa succedere in centro a Lugano, luogo in cui la copertura telefonica da parte degli operatori elvetici dovrebbe essere ottima e i segnali degli operatori italiani ben distanti".  Ecco le domande rivolte al Consiglio di Stato: 1. È a conoscenza del fatto che in centro a Lugano molti utenti di operatori telefonici svizzeri si ritrovano automaticamente la rete di un operatore italiano?; 2. Possiede un margine di manovra per poter intervenire presso le autorità/aziende competenti per risolvere la questione?; 3. Siccome buona parte dei campionesi (se non la totalità) usufruisce della rete di telefonia mobile svizzera, è a conoscenza dei motivi per cui le autorità italiane hanno deciso di attivare un’antenna nell’enclave?

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved