laRegione
Nuovo abbonamento
ducry-si-ritira-dalla-lista-plr-di-lugano-e-sbatte-la-porta
Jacques Ducry (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
3 min

Centovalli, un’immersione multisensoriale nel territorio

Concretizzata la realizzazione del sentiero energetico tra Rasa e Palagnedra, progetto nato dalla collaborazione tra Masterplan e OTLVM
Luganese
8 min

Il tram-treno, l’aeroporto il ‘nodo’ di Cavezzolo

Aspettando lo studio commissionato dal Cantone, ulteriori riflessioni sul progetto e le sue conseguenza
Ticino
7 ore

Caso pp, il governo chiede di essere coinvolto

Procuratori bocciati dal Consiglio della magistratura, il Consiglio di Stato scrive al parlamento. E lunedì audizioni in commissione e risposte in Gran Consiglio
Ticino
9 ore

Permessi, interrogazione a Roma sulla politica di Gobbi

L'ha presentata il senatore dem Alessandro Alfieri. Il sindaco di Luino Pellicini: 'Una pulizia etnica amministrativa'
Ticino
9 ore

Tutti i radar della prossima settimana

Ecco l'elenco completo delle località in cui verranno svolti dei controlli della velocità mobili e semi-stazionari
Caslano
10 ore

È disturbato mentalmente l'anziano piromane

Secondo la perizia psichiatrica, c'è un rischio medio-alto di recidiva, senza cure adeguate
Bellinzonese
10 ore

‘Prima i nostri’ e dicastero uguaglianza: due no a Bellinzona

Il Consiglio comunale si appresta a respingere la mozione Lega/Udc e a ritenere irricevibile quella dell'Mps
Ticino
11 ore

Presidio antirazzista a Lugano

Movimenti e sindacati di sinistra manifesteranno contro la politica, ritenuta discriminatoria, del Dipartimento delle istituzioni in materia di permessi di soggiorno
Gallery
Mendrisiotto
11 ore

A Stabio si festeggia il Pedibus

Il Comune è stato il 'cuore' della Giornata internazionale a scuola a piedi. Per Ata in Ticino è stato un 'grande successo'
Ticino
12 ore

Regio Insubrica, la presidenza tocca al Piemonte

L'assessore Matteo Marnati subentra al lombardo Massimo Sertori. Passaggio di consegne questa mattina ad Arona
Locarnese
12 ore

Locarno, Città Vecchia sarà tutta una 'Disfashion'

Domenica si rinnova l'appuntamento settembrino con lo shopping e la svendita di articoli di vario genere di una trentina di negozi
Luganese
22.01.2020 - 18:510
Aggiornamento : 19:29

Ducry si ritira dalla lista Plr di Lugano. E sbatte la porta

Dopo le critiche da parte di alcuni esponenti del partito, Jacques Ducry scrive al presidente sezionale: 'Lascio il posto a chi non ha mai fatto vincere'

"Lascio quindi a coloro che mai hanno fatto vincere le vere idee liberaliradicali a tutti i livelli (le prove sono purtroppo troppe) il mio posto sulla lista per il legislativo comunale. Costoro sapranno sicuramente illuminare meglio di me la campagna elettorale e l'eventuale attività lesiglativa". È con una e-mail di fuoco che Jacques Ducry, questo pomeriggio, ha comunicato al presidente della sezione luganese del Plr Guido Tognola di non essere della partita. A una settimana esatta dalla notizia della sua inclusione a sorpresa nei nomi dei candidati per la Città, nel giorno dell'assemblea del Plr luganese, Ducry molla a causa delle critiche che hanno fatto seguito al suo ritorno nei ranghi liberali radicali. Lo fa scusandosi "con Guido (Tognola, ndr.) e con tutte le altre persone in buona fede e intellettualmente oneste".

A comunicarlo all'assemblea è stata Giovanna Gilardi, in rappresentanza della Commissione cerca.

Le critiche

"Alcuni media, avendo dato notizia della mia disponibilità, hanno permesso a presunti 'responsabili' sezionali e distrettuali (del Luganese) – mai eletti, carenti di Cultura politica e di riflesso d'apertura mentale – di denigrare, con metodi meschini e parasquadristi, l'approccio del Presidente e della commissione cerca, affermando addirittura che la mia presenza in lista (...uno su sessanta) avrebbe allontanato molti liberali", scrive Ducry – in questi giorni all'estero – a Tognola. Allontanato "forse quelli che hanno preferito Chiesa a Merlini". E ancora: "Non mi sono mai reso conto di questo mio 'potere', consapevole però che le mie elezioni-rielezioni comunali e cantonali mi hanno sempre visto sul podio, sorry!".

'L'intelligenza e l'apertura culturalpolitica mi aveva onorato e confortato'

Scrivendo a Tognola, Ducry dice di essere stato "sinceramente onorato" della "proposta del Presidente sezionale e della commissione cerca di accompagnarvi sulla lista per l'elezione del Consiglio comunale". Onorato e "confortato: durante la mia attività istituzionale e politico-partitica (dal 1976 a Gentilino-Collina d'Oro al 2020 a Lugano, passando per 12 anni nel Parlamento cantonale e 22 in magistratura cantonale e federale) ho sempre difeso e promosso i principi di Giustizia e Libertà, componenti indispensabili di un radicaliberalismo aperto nella difesa e nella promozione dell'interesse pubblico,della scuola pubblica laica, dell'equità, della solidarietà, il tutto atto a valorizzare le libertà e la responsabilità individuali".

"L'intelligenza e l'apertura culturalpolitica del Presidente sezionale mi hanno convinto che un nuovo corso si sta aprendo nel Plr di Lugano,testimoni le liste per il legislativo e l'esecutivo,aperte a varie sensibilità e percorsi esistenziali".

Prosegue Ducry: "il mio convinto europeismo rientra in un'ampia visione liberaldemocratica. Sono un macronista convinto; questa Europa, costruita sulle ceneri del 1945, è sicuramente migliorabile, forse con un federalismo all'elvetica, ma il nostro benessere economico dipende molto dalle nostre relazioni con l'Ue e quello della 'piccola Lugano pure".

Ruby Belge in lista

Nel frattanto, durante l'assemblea si è saputo che in lista per il consiglio comunale vi è pure il pugile Ruby Belge.

© Regiopress, All rights reserved