Basilea
2
Servette
2
fine
(2-0)
Lugano
0
Sion
0
fine
(0-0)
S.Gallo
3
Young Boys
3
fine
(1-2)
Kloten
2
GCK Lions
2
2. tempo
(1-0 : 1-2)
Ajoie
1
La Chaux de Fonds
1
2. tempo
(0-0 : 1-1)
Olten
4
Langenthal
0
2. tempo
(2-0 : 2-0)
Visp
0
Turgovia
1
2. tempo
(0-0 : 0-1)
Basilea
SUPER LEAGUE
2 - 2
fine
2-0
Servette
2-0
PETRETTA RAOUL
2'
 
 
1-0 STOCKER VALENTIN
7'
 
 
2-0 FREI FABIAN
19'
 
 
 
 
28'
SAUTHIER ANTHONY
 
 
39'
IAPICHINO DENNIS
STOCKER VALENTIN
54'
 
 
 
 
59'
IMERI KASTRIOT
ALDERETE OMAR
69'
 
 
COMERT ERAY
74'
 
 
 
 
75'
2-1 IMERI KASTRIOT
 
 
78'
ONDOUA GAEL
 
 
87'
2-2 STEVANOVIC MIROSLAV
 
 
88'
AZEVEDO RICARDO
2' PETRETTA RAOUL
7' 1-0 STOCKER VALENTIN
19' 2-0 FREI FABIAN
SAUTHIER ANTHONY 28'
IAPICHINO DENNIS 39'
54' STOCKER VALENTIN
IMERI KASTRIOT 59'
69' ALDERETE OMAR
74' COMERT ERAY
IMERI KASTRIOT 2-1 75'
ONDOUA GAEL 78'
STEVANOVIC MIROSLAV 2-2 87'
AZEVEDO RICARDO 88'
Venue: St.
Jakob Park.
Turf: Natural.
Capacity: 37,944.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:35
Lugano
SUPER LEAGUE
0 - 0
fine
0-0
Sion
0-0
BOTTANI MATTIA
8'
 
 
 
 
17'
ABDELLAOUI AYOUB
LAVANCHY NUMA
32'
 
 
 
 
42'
SONG ALEX
 
 
90'
STOJILKOVIC FILIP
8' BOTTANI MATTIA
ABDELLAOUI AYOUB 17'
32' LAVANCHY NUMA
SONG ALEX 42'
STOJILKOVIC FILIP 90'
Venue: Stadio Cornaredo.
Turf: Natural.
Capacity: 6,390.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:35
S.Gallo
SUPER LEAGUE
3 - 3
fine
1-2
Young Boys
1-2
1-0 FAZLIJI BETIM
10'
 
 
 
 
15'
JANKO SAIDY
 
 
31'
LUSTENBERGER FABIAN
LETARD YANNIS
33'
 
 
 
 
39'
MOUMI NICOLAS
 
 
44'
1-1 NSAME JEAN-PIERRE
 
 
45'
1-2 MOUMI NICOLAS
DEMIROVIC ERMEDIN
47'
 
 
GUILLEMENOT JEREMY
69'
 
 
2-2 DEMIROVIC ERMEDIN
73'
 
 
3-2 GORTLER LUKAS
90'
 
 
 
 
90'
3-3 HOARAU GUILLAUME
MUHEIM MIRO
90'
 
 
ZIGI LAWRENCE
90'
 
 
10' 1-0 FAZLIJI BETIM
JANKO SAIDY 15'
LUSTENBERGER FABIAN 31'
33' LETARD YANNIS
MOUMI NICOLAS 39'
NSAME JEAN-PIERRE 1-1 44'
MOUMI NICOLAS 1-2 45'
47' DEMIROVIC ERMEDIN
69' GUILLEMENOT JEREMY
73' 2-2 DEMIROVIC ERMEDIN
90' 3-2 GORTLER LUKAS
HOARAU GUILLAUME 3-3 90'
90' MUHEIM MIRO
90' ZIGI LAWRENCE
Venue: Kybunpark.
Turf: Natural.
Capacity: 19,456.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:35
Kloten
LNB
2 - 2
2. tempo
1-0
1-2
GCK Lions
1-0
1-2
1-0 STEINER
18'
 
 
 
 
23'
1-1 HAYES
2-1 GANZ
25'
 
 
 
 
26'
2-2 ANDERSSON
18' 1-0 STEINER
HAYES 1-1 23'
25' 2-1 GANZ
ANDERSSON 2-2 26'
Series tied 1-1.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:35
Ajoie
LNB
1 - 1
2. tempo
0-0
1-1
La Chaux de Fonds
0-0
1-1
1-0
25'
 
 
 
 
26'
1-1
25' 1-0
1-1 26'
Series tied 1-1.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:35
Olten
LNB
4 - 0
2. tempo
2-0
2-0
Langenthal
2-0
2-0
1-0 KNELSEN
6'
 
 
2-0 NUNN
10'
 
 
3-0 HAAS
22'
 
 
4-0 NUNN
28'
 
 
6' 1-0 KNELSEN
10' 2-0 NUNN
22' 3-0 HAAS
28' 4-0 NUNN
SC LANGENTHAL leads series 2-0.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:35
Visp
LNB
0 - 1
2. tempo
0-0
0-1
Turgovia
0-0
0-1
 
 
25'
0-1
0-1 25'
Series tied 1-1.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:35
Il presidente cantonale del Ppd Fiorenzo Dadò (Ti-Press)
Luganese
17.01.2020 - 17:370
Aggiornamento : 18:15

Lista Ppd a Lugano, Dadò: 'La responsabilità è della sezione'

Il presidente cantonale parteciperà all'assemblea di stasera e prende posizione sulla crisi in atto: 'I personalismi vanno messi da parte, basta polemiche'

«Quando ci si trova in una situazione nella quale il seggio è oggettivamente a rischio, tutti i personalismi vanno messi da parte». Fiorenzo Dadò scende a Lugano per l'assemblea sezionale di stasera, che avrà il delicato compito di determinarsi sulla lista che dovrà difendere la rappresentanza popolare-democratica in Municipio e – nello scenario migliore – trovare un sostituto all'uscente Angelo Jelmini. Abbiamo sentito il presidente cantonale per capire qual è l'umore a poche ore da un'assemblea preannunciata da settimane di discussioni, sfociate nelle dimissioni del presidente sezionale Angelo Petralli.

Come valuta questo momento particolare che sta attraversando il partito?

Lugano, essendo la città più grande del cantone, è fondamentale che possa vivere un momento di stabilità. E questo non riguarda solo il Ppd. C’è bisogno di positività e non di beghe. Per quanto riguarda il nostro partito, Angelo Jelmini ha deciso di lasciare dopo diversi anni di esecutivo e questo può anche essere visto come qualcosa di positivo: c’è un ricambio, e l’elettorato ha dimostrato di apprezzarlo. Quando ci si trova in una situazione nella quale è a rischio il seggio, tutti i personalismi vanno messi da parte.

E quindi cosa si aspetta dall'assemblea di stasera?

Per ogni candidato c’è un solo discorso da fare: se può essere utile o meno alla causa. Mi auguro quindi che venga fatto questo ragionamento. Il seggio è oggettivamente in pericolo. L’unità è la prima delle premesse per mantenerlo. 

Quanto sono fondati i rumors che vorrebbero Filippo Lombardi in lista?

Non lo sono. Quel discorso c'è stato, ma era un pour parler, che è finito lì però. Lui era possibilista, ma non si è mai fatto veramente avanti. Escludo veti interni al partito per una sua candidatura. Se davvero avesse chiesto di andare in lista a Lugano, nessuno l’avrebbe bloccato. Filippo, nonostante questa eventualità, ha preferito orientarsi su altre priorità.

Già annunciato invece il voto sulla granconsigliera Nadia Ghisolfi, esclusa dalla rosa.

Questo è un discorso diverso. Nadia è una buona deputata, da tanti anni nel partito. La commissione cerca ha fatto i suoi ragionamenti, non ritenendola utile alla causa. Se stasera vorranno fare questo esercizio democratico e se sapranno giocarselo bene a livello di immagine, potrà essere positivo. Se dovesse esserci una votazione, io sarò favorevole: sono sempre stato favorevole alle primarie. Ritengo l'assemblea sovrana.

Non si sbilancia su una preferenza?

No, non è il mio ruolo. L’autonomia delle sezioni per me è sacra. La lista non è male, ci sono diverse persone valide. Quel che mi auguro è che stasera si esca compatti dalla sala e che tutti remino nella stessa direzione.

Ritiene che queste polemiche possano nuocere al partito? A livello comunale e cantonale.

Io non sono mai stato informato di queste polemiche, le ho lette soprattutto sul giornale. Comunque, se viene perso o meno un seggio in una sezione la colpa o il merito è esclusivamente della sezione, del suo impegno e strategia. Se le elezioni comunali dovessero andar male, evidentemente l’entusiasmo a livello cantonale ne risentirebbe. In termini di peso politico e di motivazione.

Infine, le dimissioni di Petralli. Rischiano di disorientare l'elettorato in un momento così delicato?

Aveva già annunciato le proprie dimissioni diversi mesi fa. Angelo è una persona valida, siamo amici e gli ho parlato. Lo capisco da un certo punto di vista, ma personalmente avrei continuato a combattere in ciò che credo. Mi rincresce, ma a Lugano ci sono delle persone sicuramente in grado di fare un buon lavoro. L'elettorato a parer mio si disorienta esclusivamente quando ci sono le polemiche, perciò spero siano definitivamente terminate.

© Regiopress, All rights reserved