foto ti-press
Luganese
18.04.2019 - 12:150
Aggiornamento : 16:14

Tram-treno, il tracciato rimane ma con sette modifiche

L'obiettivo del ministro dei trasporti Claudio Zali è quello di dimezzare gli oppositori al progetto nel Luganese. I costi? 'Immutati'.

Rete tram-treno del Luganese, il tracciato rimarrà lo stesso ma saranno apportate modifiche. Scopo? Riuscire a trovare compromessi e dimezzare così le circa 120 opposizioni presentate contro l'avvenieristico progetto toccasana 'per una regione al collasso a livello di traffico stradale'. Il capo del Dipartimento del territorio, Claudio Zali, stamane in conferenza stampa ha detto che l'intento è di mantenere immutata la tempistica e dare così avvio alla costruzione dell'opera nel 2021.

E i costi? Anche per questi Zali ha detto che l'auspicio è che essi non cambino: a fronte dei nuovi interventi previsti, i costi saranno compensati da entità espropriative minori. Sette, complessivamente le modifiche del progetto tram-treno, tutte pensate con l'intento di andare incontro alle opposizioni sollevate i cui promotori saranno convocati singolarmente in questi mesi dal Dipartimento, il quale procederà quindi a una nuova pubblicazione dei piani del progetto. Tra le modifiche: la rivalutazione dell'uscita della galleria in centro città al di sotto dei palazzi della ex Bsi, oggi di proprietà della Efg; ridimensionamento del Park and Rail di Bioggio che verrebbe interrato; studio per un nuovo Park and Rail in zona Manno-Suglio, in corrispondenza del terminale Tram-Treno; spostamento della fermata Agno-Aeroporto e del sotto passo di Besso. Anche Michele Foletti, vice presidente della Commissione regionale dei trasporti del Luganese ha accolto con favore le nuove proposte di modifica.

Potrebbe interessarti anche
Tags
modifiche
tram-treno
progetto
costi
zali
luganese
tracciato
© Regiopress, All rights reserved