BUF Sabres
Seattle Kraken
01:00
 
MON Canadiens
VAN Canucks
01:30
 
WIN Jets
ARI Coyotes
01:30
 
PHI Flyers
0
NY Islanders
0
fine
bidogno-ora-anche-un-interpellanza-contro-lo-stand-di-tiro
Pablo Gianinazzi
Capriasca
14.05.2017 - 17:040
Aggiornamento : 15.12.2017 - 17:11

Bidogno, ora anche un'interpellanza contro lo stand di tiro

a cura de laRegione

L'ampliamento del poligono di tiro di Bidogno deve fare i contro contro un'ulteriore opposizione. Contro il progetto è stata depositata infatti al Municipio di Capriasca un'interpellanza interpartitica. "La gestione e i progetti edilizi attorno allo stand di tiro di Bidogno stanno destando sempre maggior preoccupazione tra la popolazione capriaschese - si legge in nota diffusa dagli oppositori -. Preso atto della manifestazione di protesta tenutasi in aprile, delle 37 opposizioni alla domanda di costruzione per un nuovo stand dei tiratori e delle oltre 700 firme raccolte dalla petizione contro l’ampliamento del poligono di tiro, negli scorsi giorni 24 consiglieri comunali appartenenti ai diversi gruppi politici del legislativo comunale hanno sottoscritto un’interpellanza all’attenzione del Municipio di Capriasca".

Le questioni sollevate dai firmatari sono grosso modo le stesse espresse nelle settimane precedenti dagli altri contrarti all'ampliamento. Essi chiedono chiarimenti sul massiccio aumento della frequenza degli esercizi di tiro, ma anche "sul rispetto delle vigenti normative in campo edilizio, sulle prospettive future dell’infrastruttura e sulla compatibilità della stessa con l’adiacente zona residenziale". "La forte adesione interpartitica che ha riscontrato l’interpellanza – una prima sia per il numero che per la trasversalità politica delle sottoscrizioni – è significativa del crescente malcontento della cittadinanza nei confronti dell’impianto, ma anche di un marcato spirito di solidarietà e coesione tra la popolazione, segno che in Capriasca è maturata un’identità comunale che va oltre i confini territoriali di un tempo". La palla passa ora al Municipio capriaschese, una cui risposta è attesa per la seduta del Consiglio comunale del prossimo 22 maggio.

© Regiopress, All rights reserved