Onsernone e Melezza

Attività aggregative per bambini e famiglie nel comprensorio

Tre Comuni e un Centro di socializzazione hanno lanciato un ciclo di attività extrascolastiche rivolte a piccoli e genitori

(Archivio Ti-Press)
22 febbraio 2023
|

Dall’impegno, congiunto, di tre Comuni, quelli di Onsernone, di Centovalli e delle Terre di Pedemonte e di un Centro di socializzazione (La Chiocciola) ecco un ricco e variegato programma di attività aggregative per bambini (tra i 5 e i 12 anni) e famiglie (con piccoli dai 0 ai 24 mesi) del comprensorio. Nulla a che vedere con una colonia estiva, la proposta si traduce in tutta una serie di appuntamenti a carattere ludico-didattico atti a favorire lo scambio di esperienze, emozioni e conoscenze tra i partecipanti, con la speranza di far nascere future sinergie e accrescere il senso di comunità. I tre cicli di attività programmati da qui a giugno rispondono a temi di vario interesse e sono organizzati nel rispetto della la fascia di età a cui sono rivolti.

Esperimenti, scoperte e letture, così si esercitano le esperienze cognitive

Il primo ciclo è ad esempio dedicato all’apprendimento attraverso la scoperta, con attività di osservazione ed esperimenti "scientifici" e si tiene nella sede delle scuole elementari di Loco; il secondo affronta il mondo dei colori, con la creazione di colori naturali, giochi e letture a tema (stessa sede scolastica); infine il terzo ciclo di attività propone un’immersione nella natura, alla scoperta dei suoni del bosco, dei suoi tesori, dei suoi abitanti (proposta che si tiene all’aperto, nel bosco, in zona ‘Ai Gabi’ di Tegna. In programma vi è pure un’uscita pomeridiana sul territorio, in Valle Onsernone. Saranno realizzate, come detto, attività a frequenza settimanale (nella fascia tardo mattutina-pomeridiana) con molteplici obiettivi: socializzazione, apprendimento di competenze cognitive, emotive-affettive, relazionali, nonché motorio-corporee, sviluppo della creatività e dell’espressività anche attraverso sperimentazioni, sviluppo di linguaggi non verbali attraverso l’incoraggiamento alla scoperta di nuove scelte comunicative e infine sviluppo della consapevolezza del ruolo del bambino o del ragazzo all’interno di un gruppo, in un contesto collettivo extra-familiare.
I partecipanti al progetto educativo saranno ovviamente accompagnati, in queste esperienze, da responsabili. Un minibus viene predisposto per il trasporto, di volta in volta, dei bambini nelle varie sedi scelte per le attività. In aggiunta una volta al mese è pure messa a disposizione di mamme e papà un’infermiera pediatrica per consulenze. ‘La Chiocciola’ funge da riferimento e coordinamento e si occupa della parte amministrativa. Al termine di questi tre cicli di animazioni, i Comuni promotori, in base al successo delle varie iniziative, valuteranno i costi e stabiliranno se riproporli o meno.
Maggiori informazioni telefonando a Fiorella Cavalli Mannhart (078 755 97 88) o Elena Chiarinotti (078 823 18 17).

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE