ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
7 ore

Grave incidente ad Avegno, un motociclista rischia la vita

Un 56enne del Locarnese ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro lo spartitraffico riportando gravi ferite
Mendrisiotto
7 ore

La Castello Bene conquista il Nebiopoli 2023

Il corteo mascherato ‘cattura’ 20mila spettatori. Per gli organizzatori del Carnevale chiassese è l’edizione dei record
Luganese
9 ore

Auto contro moto a Novaggio, grave il motociclista

L’incidente sulla strada verso Miglieglia. Il giovane è stato sbalzato a terra dall’impatto frontale
Mendrisiotto
10 ore

Il Corteo di Nebiopoli fa il pieno di satira e pubblico

La sfilata mascherata si riappropria del centro cittadino tra guggen, gruppi e carri (venuti anche da fuori) e le cannonate di coriandoli da Sion
Luganese
11 ore

Scontro auto-moto a Manno, ferito il motociclista

L’incidente intorno alle 15:45 in via Cantonale. Non sono note le condizioni del ferito, portato in ospedale dopo i primi soccorsi sul posto
Luganese
14 ore

A Lugano incendio in una discarica in zona Stampa

Un grosso incendio si è sviluppato questa mattina provocando molto fumo e un odore sgradevole. Una persona in ospedale per intossicazione
Locarno
16 ore

Solduno, un poliziotto di prossimità gentile e apprezzato

Dopo 37 anni di servizio va in pensione il sergente maggiore Fabrizio Arizzoli. L’Associazione di quartiere esprime la sua gratitudine
Mendrisiotto
19 ore

“Nei paesini la gente è solidale, ma in città...”

Non sembra essere un periodo facile per il volontariato, che dopo la pandemia sembra aver perso drasticamente attrattiva
Ticino
22 ore

Caso Unitas, Mps e Noi (Verdi) tornano alla carica

Nuove interpellanze: ’Le risposte scritte del Consiglio di Stato sollevano altri interrogativi’
Luganese
22 ore

La comunità cripto trova casa in centro città

L’Hub s’insedierà nell’edificio che ospitava il Sayuri e una banca, tra via Motta e Contrada Sassello. Lunedì discussione generale in Consiglio comunale
Locarnese
22 ore

Scintille tra Gordola e la Sopracenerina sulle tariffe

Nuova lettera dal Municipio al CdA della Ses per fare chiarezza sui costi di produzione e i prezzi applicati. Dividendi? ’Si può rinunciare’
02.12.2022 - 11:46
Aggiornamento: 15:28

Firmato un accordo tra l’associazione LocarneseTech e Supsi

Obiettivo: sostenere la crescita dei settori della robotica, della meccatronica e dell’industria 4.0 nella regione

firmato-un-accordo-tra-l-associazione-locarnesetech-e-supsi
La firma dell’accordo

Il 25 novembre l’associazione LocarneseTech ha siglato un accordo di collaborazione con la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (Supsi), che fornirà un supporto qualificato per lo sviluppo della piattaforma costituita nel 2021 con l’obiettivo di sostenere la crescita dei settori della robotica, della meccatronica e dell’industria 4.0 nella regione sulle rive del Verbano.
In qualità di partner strategico, la Supsi prevede il coinvolgimento di ricercatori e professionisti nelle diverse unità di ricerca, per analizzare al meglio le esigenze del territorio e offrire un valore aggiunto ai diversi attori e portatori d’interesse, sviluppando attività progettuali, di divulgazione, sensibilizzazione e trasferimento della conoscenza.
L’accordo prevede una collaborazione della durata di due anni, con la possibile estensione per un ulteriore anno. Sono previste diverse iniziative:

• Attività di scouting delle esigenze aziendali, con l’obiettivo d’individuare le esigenze delle singole imprese con riferimento ai diversi assi correlati all’innovazione (tecnologie e processi, personale e formazione, progetti di ricerca e sviluppo, trasferimento tecnologico e della conoscenza, modelli d’impresa e innovazione, reti e partnership).

• Organizzazione di workshop su temi specifici, con l’obiettivo di offrire dei momenti di sensibilizzazione, divulgazione e confronto fra esperti e referenti aziendali delle diverse aziende del territorio coinvolte, sulla base del fabbisogno di tecnologia e/o di conoscenza emerso.

• Realizzazione di studi di fattibilità relativi a singole aziende, per valutare in modo approfondito se e come procedere nel colmare il fabbisogno riscontrato, in termini di sviluppo di competenze e/o di nuovi progetti di ricerca e sviluppo. Qualora lo studio di fattibilità dia esito positivo, è previsto il prosieguo della collaborazione con le aziende implicate per l’elaborazione e l’avvio di progetti specifici dedicati.

• Attività di divulgazione e sensibilizzazione: eventi pubblici dedicati all’innovazione regionale, sui temi promossi dalla collaborazione tra LocarneseTech e Supsi.

«Ci fa molto piacere aver raggiunto un accordo di collaborazione con la Supsi in questo ambito – commenta Paolo Caroni, presidente di LocarneseTech –. In particolare il settore della meccatronica è strategico per il Locarnese grazie anche alle industrie di fama internazionale già presenti. Studi svizzeri hanno ribadito l’importanza di questo ambito tra quelli con un forte potenziale di sviluppo economico per il Ticino. Detti studi hanno pure evidenziato il Locarnese quale zona con un’elevata percentuale di posti di lavoro nella meccatronica. L’associazione LocarneseTech, nata dalla volontà dei Comuni di Locarno e Losone, nonché dell’Ente regionale per lo sviluppo Locarnese e Vallemaggia, di promuovere tale settore nella regione, ha come obiettivo quello di sostenere le industrie già presenti e cercare di attrarre nuove realtà. L’associazione LocarneseTech ritiene questo accordo con Supsi decisivo per il raggiungimento di tali obiettivi».

Dal canto suo, Emanuele Carpanzano, direttore ricerca, sviluppo e trasferimento della conoscenza Supsi, afferma: «Siamo felici di poter collaborare con la piattaforma LocarneseTech in qualità di partner strategico, mettendo a disposizione le nostre competenze legate a molteplici settori della ricerca e dell’innovazione. Un percorso orientato alle esigenze emerse a livello regionale, nel quale coinvolgeremo esperti afferenti ai diversi dipartimenti della Supsi, con l’obiettivo di garantire un contributo multidisciplinare ad attori e portatori d’interesse del Locarnese, cogliendo al tempo stesso le migliori opportunità per lo sviluppo di progettualità sul territorio. Un’attività che potremo collegare anche a iniziative di ricerca e innovazione condotte a livello regionale, federale e internazionale».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved