17.10.2022 - 14:59
Aggiornamento: 16:32

Cannobio: porto abusivo di coltello, locarnese nei guai

Si tratta di un 32enne della regione fermato dai carabinieri tra le bancarelle del mercato con in tasca un serramanico. È stato denunciato a piede libero

di Marco Marelli
cannobio-porto-abusivo-di-coltello-locarnese-nei-guai

Un 32enne locarnese ieri mattina è stato denunciato a piede libero dai carabinieri di Cannobio per porto abusivo di un coltello a serramanico, con una lama lunga dieci centimetri. Un’arma quindi che non può essere portata in pubblico. La notizia in queste ore è stata fornita dai militari del comune lacustre. Si è appreso che il 32enne, che era solo domenica mattina, è stato controllato mentre si aggirava con fare sospetto – fanno sapere i carabinieri – tra i banchi del mercato sul lungolago. Un fare sospetto che ha spinto i militari a vederci chiaro. E così è stato trovato il coltello che l’uomo aveva in una tasca del giubbotto. Non è dato sapere come il giovane locarnese abbia giustificato il motivo per cui se ne andava in giro con il coltello che è stato sequestrato.


Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved