ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
2 ore

‘Io oggi sogno un Mendrisiotto unito’

Abbiamo parlato di aggregazione con Giorgio Fonio. E il consigliere comunale di Chiasso e gran consigliere ha una sua visione per il futuro
Gallery
Bellinzonese
2 ore

I terreni abbandonati ora profumano di lavanda

L’associazione Stregaverde ridà vita ai sedimi trascurati piantando fiori e spezie. Coltivata un’area vicino a Sasso Corbaro. Si cercano volontari e fondi
Locarnese
3 ore

Sébastien Peter alla guida dei servizi culturali cittadini

La scelta del Municipio di Locarno è caduta sul 38enne attivo nel campo della promozione culturale a Bienne. Inizierà il suo mandato in primavera
Ticino
3 ore

Unitas, ex membri di comitato: ‘Non sono denunce per ripicca’

Le testimonianze: ‘Siamo bersaglio di ostilità per aver portato alla luce gli abusi. Ci accusano di aver agito perché estromessi. O troppo tardi. È falso’
Luganese
9 ore

Plan B continua a dividere Lugano

Dalla discussione generale in Consiglio comunale, critiche più o meno velate da Ps, Verdi e Centro, mentre Udc, Lega e Plr lodano l’operazione
Bellinzonese
10 ore

Rubano materiale da hockey ad Arbedo: bottino di 300mila franchi

Il furto di pattini, bastoni e macchinari specializzati sarebbe avvenuto, stando alla Rsi, lo scorso fine settimana
Luganese
10 ore

Schlein a Massagno ‘senza padrini né padroni’

La candidata alla segreteria del Pd incontra Marina Carobbio. “Il Pd si può riformare”
Bellinzonese
11 ore

Tutti i vincoli del nuovo ospedale di Bellinzona

I progettisti dovranno confrontarsi con un’importante serie di questioni tecniche, fra sicurezza fluviale, edificabilità e viabilità
Bellinzonese
13 ore

Pomeriggio di ballo liscio a Pollegio con l’Atte Blenio-Riviera

Appuntamento per giovedì 9 febbraio al ristorante Alla Botte
Bellinzonese
14 ore

Omaggio a più voci a Enrico Della Torre a Camorino

Appuntamento per lunedì 13 febbraio alle 19 al centro culturale areapangeart
11.10.2022 - 14:49
Aggiornamento: 16.10.2022 - 17:21

Bosco Gurin è pronto a rimettersi in pista

La stazione invernale della Rovana lancia la campagna di promozione delle stagionali in vista dell’apertura, il 26 novembre. Ecco le novità

bosco-gurin-e-pronto-a-rimettersi-in-pista

Tra poco più di sei settimane, se ci saranno le premesse meteorologiche, Bosco Gurin sarà – si spera – sotto una coltre nevosa che renderà il paesino walser, uno fra i più romantici, meta ambita del popolo degli sport invernali. Gli addetti agli impianti di risalita e i gatti delle nevi avranno già lavorato parecchio per poter permettere l’apertura degli impianti di risalita, prevista per sabato 26 novembre. Dopo tre anni nefasti per questo settore, il 2022/23 potrebbe essere la stagione della riscossa per lo sci al Sud delle Alpi.

Risparmiare sui prezzi delle stagionali

Bosco Gurin si sta preparando al meglio e da subito è partita una promozione per la vendita degli abbonamenti stagionali. Se da una parte si sta assistendo a una marcata inflazione e a un inarrestabile aumento dei prezzi, la Direzione degli impianti di risalita di Bosco Gurin ha preso la coraggiosa decisione di abbassare i prezzi degli abbonamenti stagionali di tutte le categorie. Sciare sarà quindi molto più vantaggioso soprattutto per le famiglie per le quali – a grande richiesta – è stata pure reintrodotta la carta giornaliera.

La prima promozione, già attiva, è valida fino al 21 ottobre e prevede uno sconto fino al 25%. Una seconda promozione sarà invece attiva dal 31 ottobre all’11 novembre con sconti fino al 15%. Vista la particolarità dell’ultima stagione (restrizioni Covid e scarso innevamento), la Direzione ha deciso di regalare un ulteriore cento franchi di sconto a chi ha comperato un abbonamento valido per la stagione 2021/22.

Quest’anno, per la prima volta, vengono pure promossi gli abbonamenti annuali con la pratica dello sci in inverno, con gli stessi sconti. Perché Bosco Gurin non è da vivere solo in inverno, ma anche e soprattutto in estate. Una stagione sempre più importante e che quest’estate ha avuto un grande successo con l’apertura totale della nuova slittovia, rivelatasi un vero successo.

Non è tutto: per i residenti della Vallemaggia esiste un ulteriore 10% di sconto. Basterà presentare la ricevuta alla propria Cancelleria per ricevere la partecipazione ai costi. Un abbonamento quindi che, considerati i cento franchi di ribasso, può essere acquistato dai residenti della Vallemaggia con uno sconto totale del 40 per cento.

La scuola sci affidata a nuovi monitori

Bosco Gurin offrirà inoltre vari pacchetti all-inclusive con possibilità di pernottare nell’unico hotel (Hotel Walser) oppure nella Casa di vacanza Giovanibosco (che ha visto ridursi i prezzi della metà per avvicinare ancor di più le famiglie allo sci). Sempre di più chi pernotterà in una di queste strutture riceverà la giornaliera a un prezzo simbolico con inclusa una lezione di un’ora di scuola sci. A Bosco Gurin collaborano infatti diversi monitori che garantiranno un servizio a chi vorrà migliorare la propria tecnica. Per quanto attiene invece al noleggio del materiale, gli utenti a dovranno far capo ai negozi specializzati della regione per ottenere l’occorrente.

Molto interessanti e vantaggiosi sono pure i pacchetti all-inclusive per le scuole elementari, medie e superiori (www.bosco-gurin.ch).

Si ricorda, infine, come dalla scorsa stagione sia possibile acquistare le carte giornaliere online direttamente sul sito di Bosco Gurin, così da evitare code alle casse. Sarà inoltre utile scaricare la nuova applicazione denominata Bosco Gurin, grazie alla quale si potranno vedere gli impianti aperti e ricevere importanti comunicazione di servizio e offerte (attivare funzione push).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved