ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
19 ore

Ferite di media gravità per centauro finito fuori strada

L’incidente è avvenuto sul mezzogiorno di sabato lungo la strada cantonale che da Carabietta conduce ad Agnuzzo
Bellinzonese
20 ore

Scontro fra due auto a Cadenazzo: un ferito

Il tratto di via Ala Campagna è stato chiuso per oltre un’ora per consentire le operazioni di soccorso e il recupero dei veicoli accidentati
Video
Ticino
1 gior

La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale

Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
1 gior

A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate

L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
1 gior

Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc

Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
1 gior

‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’

Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
1 gior

‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’

La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
1 gior

Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No

Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
1 gior

‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’

Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
Luganese
1 gior

La proposta: due vie a senso unico a Cassarate

In un’interrogazione, la consigliera comunale Lara Olgiati (Plr) ritiene che la modifica viaria delle vie Pico e Vicari migliorerebbe traffico e sicurezza
Gallery
Mendrisiotto
1 gior

Boffalora: al posto della villetta arrivano due palazzine

Altro cantiere residenziale in vista alla porta nord di Chiasso. L’operazione annuncia un investimento di oltre 6 milioni di franchi
Luganese
1 gior

Il 46° parallelo a Lugano? ‘Lo promuoverà l’ente turistico’

Non sarà il Comune, se non indirettamente, ad assumersi la promozione della latitudine geografica che attraversa la città
04.10.2022 - 10:34
Aggiornamento: 17:19

A13 Quartino: invece del triangolo, rotonda e semaforo

La novità viaria decisa da Ustra e Cantone per ragioni ambientali e legali. Promessi monitoraggio e perfezionamenti

a13-quartino-invece-del-triangolo-rotonda-e-semaforo
Ustra Dt
La rotonda alla pergola

Dopo alcuni anni, a Quartino verrà tolto lo svincolo a triangolo. Tornerà la "vecchia" rotonda con l’aggiunta di un "sistema di dosaggio" (in parole semplici: un semaforo).

La nuova organizzazione era stata annunciata qualche tempo fa e ora l’Ufficio federale delle strade (Ustra), in collaborazione con il Dipartimento del territorio (Dt), informa che dalle parole si passerà ai fatti: "A partire da sabato 8 ottobre, la viabilità al nodo di Quartino in zona Pergola verrà riorganizzata, smantellando la gestione ‘a triangolo’ adottata provvisoriamente nel 2019 – si legge in una nota inviata ai media –. Si attuerà a titolo sperimentale un sistema di dosaggio lungo la direttrice principale. In questo modo s’intende continuare a contenere e gestire la colonna di traffico che si crea prevalentemente durante le ore di punta della mattina sulla strada cantonale del Gambarogno". La "triangolazione" messa in atto tre anni fa, che aveva raccolto consensi in Gambarogno, non sarà mantenuta per "motivi legali e di merito".

"Le valutazioni effettuate da Ustra sul tracciato hanno individuato quale misura alternativa il ripristino della configurazione del nodo con l’introduzione di un sistema di dosaggio dinamico sulla direttrice principale Locarno-Bellinzona e Bellinzona-Locarno".

Ricordiamo che nel 2019, a seguito d’importanti perturbazioni del traffico tra la rotonda "Pergola" e l’abitato di Magadino, il Cantone, allora proprietario, aveva attuato provvisoriamente una riorganizzazione della viabilità all’intersezione tra la A13 Bellinzona-Locarno e la strada cantonale del Gambarogno. A titolo sperimentale, e per un anno, all’interno del nodo di Quartino era entrata in funzione la gestione dei flussi veicolari detta "a triangolo", comprendente il reticolo di strade tra la rotonda "Campiscioni", la rotonda "Pergola" e il ponte sul fiume Ticino.

In precedenza, tutti i movimenti, a eccezione di quelli in direzione Locarno-Gambarogno, si concentravano sulla rotonda, causando parecchi rallentamenti e incolonnamenti nell’ora di punta, aggravati all’epoca dalla concomitanza di un cantiere sulla litoranea in territorio italiano. Nel 2020, alla scadenza dei termini concessi per la gestione provvisoria a triangolo, Ustra in qualità di nuovo proprietario dell’asse "ha approfondito l’incidenza della misura sulle condizioni ambientali e di viabilità al nodo".

Le conclusioni: "Il triangolo si è rivelato efficace per il traffico dal Gambarogno e per il nucleo di Quartino, ma ha contemporaneamente allungato il percorso Locarno-Bellinzona. Le valutazioni e i monitoraggi effettuati da parte di Ustra hanno evidenziato che, sia a livello ambientale, sia in termini di viabilità, la gestione del nodo non è più sostenibile. Dallo studio risultano infatti percorsi, rispetto alla gestione originale, oltre 1,8 milioni di chilometri all’anno in più (20 per cento in più rispetto ai chilometri annuali totali percorsi all’interno del nodo) con un maggior consumo di carburante di 120mila litri. È pertanto necessario smantellare la situazione provvisoria e ripristinare la gestione originale del nodo, sia per motivi legali, sia per ragioni ambientali".

La soluzione (e il monitoraggio)

Il progetto prevede che i dosatori del traffico (semafori) si attivino principalmente negli orari di punta della mattina (circa tra le 6.30 e le 8.30) in modo da regolare il traffico proveniente da Locarno e Bellinzona prima che entri in rotonda e creare così lo spazio e il tempo necessario per permettere al traffico del Gambarogno di entrarvi.

"Il programma lavori prevede la messa in esercizio e la calibrazione dell’impianto di dosaggio da ottobre a dicembre 2022. Durante questo periodo il sistema sarà costantemente monitorato, perfezionato e valutato in collaborazione tra le autorità federali, cantonali e comunali. L’avvio del nuovo sistema di dosaggio sarà accompagnato nei primi giorni dalla presenza di agenti di sicurezza e da una segnaletica di avvertimento. Ustra e Cantone invitano l’utenza alla prudenza e al rispetto della segnaletica di cantiere".

I costi dell’intero intervento sono suddivisi tra Ustra (85 per cento) e Cantone (15 per cento).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved