04.10.2022 - 11:00
Aggiornamento: 17:21

Con il Calicantus tornano gli scambi culturali

Nel Locarnese saranno ospitati 35 alunni delle Elementari di Lens-Flanthey (Vallese). Concerto in comune nella chiesa del Papio ad Ascona

con-il-calicantus-tornano-gli-scambi-culturali

Il 30esimo anniversario del coro locarnese Calicantus sarà festeggiato in vari eventi durante tutto l’anno. Dopo il concerto dello scorso 23 settembre in San Francesco in memoria del professore Alfio Inselmini, il gruppo canoro torna a ospitare in Ticino gli scambi culturali con cori di tutto il mondo. Venerdì e sabato prossimi accoglierà trentacinque bambini delle scuole elementari di Lens-Flanthey, in Vallese. Si tratta di un coro scolastico che svolge la sua attività nelle ore di educazione musicale ed è parte integrante dei due centri scolastici Lens e Flanthey e della vita del villaggio. Su iniziativa del direttore scolastico e del maestro di musica, questa realtà riunisce tutti gli alunni dal 5° all’8° Harmos e svolge una funzione propedeutica all’educazione musicale. Un centinaio di bambini prende parte al coro e si esibisce in varie occasioni, tra cui Telethon, concerti ai festival svizzeri e realizza progetti benefici. Il coro è diretto dal maestro Samuel Emery, insegnante di musica in diverse scuole del Vallese e direttore del coro St-Nicolas di Hérémence.

Il concerto in comune con Calicantus è previsto per venerdì 7 ottobre nella chiesa del Collegio Papio ad Ascona alle 20.30. Per l’occasione parteciperanno anche i Boccioli e i Fiori di Calicantus oltre al coro da concerto. Ingresso libero. Per i giovani ospiti vallesani, sono state organizzate visite culturali e di divertimento nella regione. Gli scambi culturali promossi da Calicantus, negli ultimi 25 anni hanno portato in Ticino cori provenienti da Italia, Francia, Germania, Repubblica Ceca, Olanda, Estonia, Russia, Sudafrica e Armenia.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved