28.09.2022 - 16:19

Eranos Ascona, ‘senza passato non c’è futuro’

Venerdì inizia il ciclo di conferenze al Monte Verità. Ospite della prima serata sarà Paolo Flores d’Arcais

eranos-ascona-senza-passato-non-c-e-futuro

Venerdì 30 settembre, alle 18.30, primo appuntamento autunnale del ciclo delle conferenze Eranos-Jung Lectures al Monte Verità. Relatore sarà Paolo Flores d’Arcais (MicroMega) che affronterà il tema "Senza passato non c’è futuro" (sul carattere reazionario del "politicamente corretto"). La "cultura della cancellazione" realizza in realtà la cancellazione della cultura e si inserisce nella famiglia del "politicamente corretto", insieme all’islamofilia, alla sessuofobia (anche verso i grandi nudi dell’arte), alla censura dei classici che potrebbero offendere qualche gruppo identitario, alle acrobazie lessicali del "gender", al rifiuto dell’esistenza biologica di due sessi eccetera. Il paradosso è che tali politiche vengono promosse da gruppi e ambienti che si proclamano "di sinistra", "progressisti" "radicali", mentre i (dis)valori che cercano di imporre sono squisitamente reazionari. La conferenza si svolge in presenza dalle 18.30 alle 20 nell’Auditorium del Monte Verità ad Ascona e via Zoom (link www.eranosfoundation.org). Modera la serata Fabio Merlini (Fondazione Eranos, Ascona). Dopo la conferenza, rinfresco offerto al ristorante Monte Verità e incontro con il relatore. Per iscrizioni: info@eranosfoundation.org.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved