23.09.2022 - 16:22

Largo Zorzi, l’autosilo dà utili ma ha bisogno di cure

Chiesti al Consiglio comunale 730mila franchi per interventi di manutenzione straordinaria e modernizzazione. Dal 2017 al ’21 più ricavi che costi

a cura di Red.Locarno
largo-zorzi-l-autosilo-da-utili-ma-ha-bisogno-di-cure
Ti-Press
L’autosilo comunale in Largo Zorzi

Un credito di 730mila franchi viene chiesto dal Municipio di Locarno al suo Consiglio comunale per interventi di manutenzione straordinaria e modernizzazione dell’autosilo in Largo Zorzi (Autosilo Parking Centro Locarno). La struttura era stata acquistata dal Comune alcuni anni fa e ospita 386 posti su 3 piani. Per due terzi è immersa nella falda, da qui la necessità di garantirne la tenuta alle infiltrazioni e di ancorare l’intera struttura in modo da contrastare la spinta idrostatica. Il piano d’intervento prevede la sostituzione del vetusto impianto di entrata-uscita, al quale andrà integrato il sistema di riconoscimento ottico delle targhe.

Il Municipio ha intenzione di procedere subito con un concorso pubblico a procedura libera sul mercato svizzero, che preveda anche l’offerta per il contratto di manutenzione e relativi costi annuali. Inoltre, si intende procedere con la sostituzione dei quadri di manovra e delle cabine degli ascensori, riutilizzando le porte automatiche di piano esistenti, e con altri interventi, fra i quali la sistemazione delle pavimentazioni in pietra naturale agli accessi e la posa di nuovi corpi illuminanti Led.

Nel messaggio con la richiesta di credito si fa cenno anche ai risultati contabili dal 2017 al 2021, considerati "sostanzialmente positivi". Considerando tutti gli oneri finanziari (interessi e ammortamenti) i ricavi totali superano i costi. In particolare, nel 2017 (11 mesi, da febbraio a dicembre) il bilancio era stato in positivo di 52mila franchi; nel 2018 di 771mila franchi; nel 2019 di 740mila franchi; nel 2020, fortemente condizionato dalla pandemia, di 491mila franchi; e nel 2021 di 480mila franchi, incluso un addebito interno per ammortamento di 290mila franchi.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved