Locarnese
Una nuova agenda eventi anche per non pestarsi i piedi
L’Ente regionale per lo sviluppo del Locarnese e Vallemaggia ha presentato una piattaforma pubblica per popolazione e organizzatori di manifestazioni
22 settembre 2022
|

«Vedendo che è già in programma il derby di hockey tra Ambrì e Lugano, probabilmente qualcuno ci pensa su due volte prima di organizzare un evento proprio quella sera. Ecco, lo stesso ragionamento sta anche alla base del nostro progetto».

È l’esempio emblematico scelto da Stefano Gilardi nel presentare Locarnese.Events, il nuovo portale web che, come indica il nome stesso, mira a diventare l’agenda di riferimento per le manifestazioni della regione. Come? Rivolgendosi tanto ai fruitori quanto agli organizzatori di eventi, che possono andare dalla piccola sagra di paese all’appuntamento di richiamo per tutta una valle, dalla manifestazione sportiva a quella culturale, fino a quelle dedicate specificatamente alle famiglie. Il tutto privilegiando la dimensione locale e per certi versi di nicchia rispetto a quella a più ampio raggio dei grandi eventi (ad esempio Moon and Stars e Festival del Film), già ampiamente noti e pubblicizzati. Sì perché il target principale della neonata piattaforma digitale (già online in una prima versione «ancora perfettibile») stavolta non sono i turisti (ai quali per contro si rivolge in primo luogo l’agenda dell’Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli), bensì la popolazione locale, che può usufruire di una sorta di contenitore (co)ordinato e alimentato direttamente da chi con tanta passione propone eventi per valorizzare e far vivere il territorio. Organizzatori che dal canto loro trovano nell’agenda condivisa un prezioso strumento tanto dal punto di vista della promozione, quanto della programmazione (per evitare appunto, nel limite del possibile, fastidiose concomitanze).

Promotore del progetto, l’Ente regionale per lo sviluppo del Locarnese e Vallemaggia (Ers-Lvm), che anche su impulso di diversi dicasteri culturali della regione, nel corso del 2022 ha preso a carico un ulteriore sviluppo dell’agenda interna (ad uso esclusivo degli operatori culturali) condivisa esistente dal 2015, sviluppando il nuovo portale pubblico. Un’operazione nella quale in un secondo momento ha coinvolto anche le istituzioni, nello specifico l’Otlmv (che in un secondo momento si è assunta parte dei costi di sviluppo e di gestione) e i Comuni del comprensorio.

Stefano Gilardi: ‘Un progetto ambizioso ma siamo convinti che sarà un successo’

«È un progetto ambizioso ma proprio per il coinvolgimento dei Comuni, siamo convinti che sarà un successo – ha spiegato Gilardi, vicepresidente dell’Ers-Lvm nonché sindaco di Muralto (dove è avvenuta la presentazione agli attori istituzionali) –. Il tema è stato immediatamente messo sul tavolo dall’Ufficio presidenziale al momento del suo insediamento, circa un anno fa e ora siamo arrivati al 90 per cento del completamento del progetto. La nostra è una regione ricchissima di offerte ed è un peccato vedere come spesso gli organizzatori di eventi (nella maggior parte dei casi volontari) rimangono frustrati perché si accorgono di non aver ottenuto il meritato successo solo a causa della concomitanza con altre manifestazioni in zona. Un problema anche di comunicazione che abbiamo pensato di risolvere con una piattaforma accessibile sia al cittadino, sia a chi questi stessi eventi li propone. E che tiene conto – categorizzando tutto in maniera precisa – del fatto che determinati appuntamenti sono compatibili e sovrapponibili, in quanto appartengono a mondi e si rivolgono a target completamente differenti, altri come detto no. Il prodotto ottenuto appoggiandoci all’agenzia di comunicazione Attitude è sì ancora perfettibile, ma è già un buon prodotto ed è utilizzabile sin da subito (all’indirizzo www.locarnese.events, ndr)».

Nel lungo termine il referente generale della piattaforma sarà una risorsa interna all’Ente regionale di sviluppo, ma l’idea è coinvolgere i Comuni nella supervisione delle informazioni pubblicate in relazione al proprio territorio, offrendo loro una banca dati aggiornata sugli eventi promossi nel Locarnese. A tal proposito, interrogato dal pubblico presente nella sala congressi di Muralto, Gilardi ha sottolineato l’intenzione di coordinarsi con l’Otlmv per creare un’agenda condivisa, snellendo così anche il lavoro degli organizzatori delle varie manifestazioni, chiamati a "registrarle" in prima persona (da sottolineare che il 27 ottobre è in programma un evento specifico dedicato alla presentazione della piattaforma a tutti gli organizzatori di eventi).

Un pilastro tra i vari lavori di messa in rete

Un nuovo portale quindi per la popolazione e per chi propone eventi, ma anche «un’opportunità straordinaria, per chi come l’Ers-Lvm ha lo scopo di sviluppare la regione, di avere una mappatura di ciò che si svolge sul territorio, andando a capire ad esempio le tendenze culturali, le specializzazioni, le differenze tra regioni urbane e periferiche eccetera – ha fatto notare il presidente dell’Ente, Giacomo Garzoli –. Quest’agenda condivisa rappresenta quindi anche uno strumento importante che si inserisce tra i progetti di messa in rete e di ricerca di sinergie che cerchiamo di portare avanti, come ad esempio la piattaforma di crowdfunding progettiamo.ch e i centri di competenza LocarneseTech (in robotica, meccatronica e industria 4.0) e quello sul Lago Maggiore, che si occupa in generale anche della navigazione. Tra questi progetti di messa in rete, l’agenda degli eventi diventa davvero un pilastro fondamentale».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE