29.08.2022 - 17:40
Aggiornamento: 18:15

Riprendono le attività degli Amici dell’Organo del Locarnese

Le tradizionali matinée riprenderanno il 31 agosto fino al 19 ottobre, mentre domenica 4 settembre a Brione s. Minusio si riparte anche con i concerti

riprendono-le-attivita-degli-amici-dell-organo-del-locarnese

Riprende domenica 4 settembre la stagione concertistica dell’associazione Amici dell’Organo del Locarnese, giunta al 29esimo anno dalla fondazione ufficiale. Perseguendo lo scopo di offrire concerti di elevata qualità artistica, con interpreti di alta caratura e su strumenti degni di nota presenti nel Locarnese, la programmazione dell’Aol fa parte delle proposte culturali affermate della regione. Sia le matinée primaverili, sia il concerto a Brione con Gunnar Idenstam, hanno riscosso ampi consensi da parte del pubblico.

I concerti 2022, eseguiti da prestigiosi solisti internazionali con proiezione simultanea su grande schermo, continueranno a Brione s. Minusio il 4 settembre alle 17 con Sophie V. Cauchefer-Choplin (organista all’organo di S. Sulpice) e Solange Boulanger (recitazione), a Solduno il 10 settembre alle 20.30 con Mirko Ballico (concertista internazionale, vincitore al prestigioso concorso di Innsbruck) e nuovamente a Brione s. Minusio il 25 settembre alle 17 con Jean-Baptiste Monnot (organista dell’Abbazia di Ouen).

Le tradizionali matinée riprenderanno invece dal 31 agosto fino al 19 ottobre 2022, sempre il mercoledì alle 10.30 e sempre all’organo della Collegiata di Locarno, a eccezione di due mattinate a Brione s. Minusio e a Solduno. La programmazione 2022 si concluderà poi con il tradizionale concerto di Santo Stefano del 26 dicembre, che avrà luogo come consuetudine alle 17 in Collegiata a Locarno, con Wolfgang Sieber (organista emerito della Hofkirche di Lucerna). L’entrata è libera sia alle matinée che ai concerti. Per informazioni o per iscriversi all’associazione e ricevere il materiale informativo è possibile consultare il sito www.aolorgani.com oppure scrivere all’indirizzo aolorgani@gmail.com.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved