14.08.2022 - 17:00

Intragna, dal cornicione della scuola cadono pezzi d’intonaco

Immediato intervento dei tecnici per una verifica dell’accaduto. Municipio pronto a metter mano agli interventi del caso; la ripresa a settembre garantita

intragna-dal-cornicione-della-scuola-cadono-pezzi-d-intonaco

Crollano alcuni pezzi d’intonaco dal cornicione. Un cedimento improvviso, quello verificatosi nelle scorse settimane, che ha comunque richiamato l’attenzione del Municipio delle Centovalli. Sì perchè i calcinacci caduti dall’alto frantumandosi per terra sono quelli dello stabile sede delle elementari. Fortunatamente ciò è avvenuto durante le vacanze scolastiche, col palazzo vuoto, scongiurando infortuni ai bambini. Come ci ha riferito il sindaco, Michele Turri, l’autorità municipale e l’Ufficio tecnico hanno subito provveduto a transennare l’area attorno all’immobile, compresa la facciata che dà sulla via d’accesso alla stazione ferroviaria, percorsa quotidianamente da molti turisti. «Abbiamo immediatamente incaricato un tecnico di procedere a una prima verifica, in modo da capire la portata di questa caduta d’intonaco. Nei prossimi giorni uno specialista ci fornirà una perizia, che ci permetterà di capire la portata del danno e come intervenire per porvi rimedio». La copertura dell’edificio scolastico, va sottolineato, non era contemplata nel complesso progetto di risanamento dello stabile, risalente agli anni ’60, attuato negli scorsi anni (credito iniziale di 1,76 milioni di franchi votato dal legislativo nell’inverno 2016, poi considerevolmente aumentato a causa della polemica sorta attorno alla tenuta delle solette). Se non emergeranno spiacevoli sorprese dalle verifiche del tetto, l’anno scolastico inizierà, per gli allievi dell’istituto, come da calendario: «La sicurezza degli alunni ci sta ovviamente a cuore e sarà garantita. Se del caso delimiteremo e isoleremo quelle parti dello stabile oggetto di lavori impedendo che i bambini si possano avvicinare. Le ultime verifiche sullo stato della copertura risalgono a una quindicina di anni fa».

Quattro alunni dall’Onsernone

Concludiamo segnalando che al rientro dietro i banchi di scuola, nella sede d’Intragna gli alunni del Comune troveranno anche quattro loro compagni provenienti dalla vicina Valle Onsernone. Si tratta di alunni di quarta e quinta elementare, costretti a sobbarcarsi la lunga trasferta dal momento che il numero esiguo di loro coetanei in Onsernone non rende più possibile la creazione di una sezione nella sede di Loco.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved