ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
47 min

Lugano, Lalia non slega il legislativo

I prelievi dovuti per legge ottengono la maggioranza assoluta, malgrado il teatrino in salsa leghista, con Bignasca contro il suo sindaco
Locarnese
1 ora

Il Museo di Storia naturale è ancorato alla pianificazione

Approvata dal legislativo di Locarno la variante per l’insediamento della struttura nel complesso conventuale di Santa Caterina
Ticino
2 ore

Detenuti e misure terapeutiche, il parlamento accelera

Presto una mozione delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’. Durisch: ora il trattamento in carcere non funziona, urge un reparto di psichiatria forense
Bellinzonese
3 ore

In arrivo sei aule prefabbricate per i bambini della Gerretta

Bellinzona: accolta la clausola d’urgenza e bocciato l’emendamento che chiedeva di riattivare le vecchie scuole di Molinazzo e Daro
Bellinzonese
4 ore

Daro, ecco i soldi: parte la ricostruzione di via ai Ronchi

Il Cc ha votato l’anticipo di 2,45 milioni. La Città pretende il risarcimento dal proprietario del cantiere edile all’origine del crollo
Luganese
4 ore

AlpTransit verso sud, Lugano picchia i pugni contro Berna

Votata all’unanimità la risoluzione extra-Loc che critica il progetto di Berna di tagliare la Neat e chiede di proseguire il tracciato fino al confine
Bellinzonese
4 ore

Giubiasco, 14 anni dopo luce verde alla centrale a biogas

Il Cc di Bellinzona ha avallato l’operazione lanciata dall’Amb con la Sopracenerina per un impianto che costerà quasi 27 milioni
Mendrisiotto
4 ore

Clinica psichiatrica, alla sbarra un 18enne accusato di stupro

La vicenda si sarebbe consumata a Mendrisio tra due pazienti, entrambi sotto l’influsso dei medicamenti. Il processo è previsto per ottobre
Bellinzonese
5 ore

Ex sindaco condannato per impiego di stranieri senza permesso

Pena pecuniaria sospesa per un 68enne, già alla guida di un Municipio leventinese, reo di aver ingaggiato un cittadino serbo non autorizzato a lavorare
Bellinzonese
5 ore

Una giornata di festa a Personico il 1° ottobre

La organizzano il Patriziato e la Pro con pranzo e bancarelle
Bellinzonese
6 ore

Le donne nella polizia, esercito, protezione civile e pompieri

Soroptimist organizza una tavola rotonda martedì 4 ottobre dalle 18.30 alle 20 nell’auditorium della Scuola cantonale di commercio a Bellinzona
11.07.2022 - 05:30
Aggiornamento: 16:05

Prato Sornico, tra un ghiaccio e l’altro spazio a iniziative

Il Municipio di Lavizzara alla ricerca di potenziali gestori per ristorante della pista e Ostello. L’impianto dovrà essere attivo tutto l’anno

prato-sornico-tra-un-ghiaccio-e-l-altro-spazio-a-iniziative

Rilanciare l’interesse del Centro sportivo Lavizzara durante tutto l’anno, attraverso una gestione affidata a privati, così da creare un forte sinergia fra associazioni locali, istituzioni, economia e sport per rilanciare l’indotto turistico dell’alta valle. Sfruttando quindi non solo il ghiaccio durante l’autunno-inverno, bensì le quattro stagioni, con ospiti che dormono, mangiano e spendono i loro soldi nel ristorante e nell’Ostello ma anche negli esercizi pubblici della zona, generando un’economia importante sul territorio.

Da anni il Municipio di Lavizzara, sostenuto dal Consiglio comunale, si sta adoperando per rendere quel gioiellino che è la pista di ghiaccio di Prato Sornico una struttura ricettiva in grado di accrescere l’offerta al visitatore. Lo scorso mese di maggio, il legislativo ha accolto la proposta dell’esecutivo di cedere a privati (scelti tramite messa a concorso) la gestione della buvette (una settantina di posti a sedere, cucina rinnovata di recente) e dell’ostello (con un locale da 20 posti, un secondo dormitorio con 7 posti letto e l’aggiunta di un magazzino al piano inferiore); unico modo, a detta dell’autorità, per garantire un servizio all’altezza. Se durante la stagione dell’hockey (che lassù va da agosto a fine aprile) la vita sotto il tetto della patinoire certo non manca (allenamenti di squadre, tornei di hockey, camp, scuola di pattinaggio artistico ecc...), richiamando attorno all’anello anche gente del luogo offrendo occasioni d’incontro e socializzazione, il discorso cambia radicalmente nei mesi tardo primaverili-estivi.

Le sinergie con l’area camper da incrementare

La presenza di un posteggio camper accanto alla pista, già munita dell’occorrente per lo scarico dei wc chimici dei veicoli andrebbe dunque meglio sfruttata in termini di resa economica. Un’operazione che giova a tutti e non toglie a nessuno. Lo conferma Daniele Zoppi, municipale di Lavizzara, da noi raggiunto: «Gli ultimi anni per la Società pattinaggio Lavizzara che aveva in gestione la struttura, complice la pandemia, sono risultati difficili. Quest’ultima assicurava il suo servizio appoggiandosi, parecchio, sul volontariato. Sono stati anni sofferti e così come Municipio, d’intesa con la Società, abbiamo ritenuto opportuno valutare la possibilità di far capo a professionisti del settore della ristorazione. Facendo in pratica diventare la buvette un esercizio pubblico a tutti gli effetti, rivolto ad appassionati di ghiaccio e non. Fino a ora, infatti, il servizio ristorazione della pista era strettamente legato agli eventi proposti, con orari di apertura quindi limitati».

Superare il periodo di pausa tra una stagione sportiva e la successiva diventa imperativo per far rendere la struttura in termini finanziari: «C’è un potenziale fino non sfruttato che coincide con la cessazione dell’attività agonistica. Lo sport, è chiaro, fa la parte del leone in termini di clientela. Ora bisognerà trovare il modo di estendere l’offerta verso l’esterno. Con i nuovi gestori siamo ovviamente pronti a valutare eventuali idee e proposte. A tal proposito ricordo che l’area camper accanto all’impianto (6 stalli, 2 posti per mini-van e camper service) ha riscosso un crescente successo negli ultimi anni, malgrado il Covid. A breve la potenzieremo con le colonnine di ricarica per bici e auto elettriche mentre è già presente un sistema di eliminazione delle acque luride. Creando delle sinergie con i responsabili della pista potremmo mettere a disposizione dei camperisti docce e servizi igienici. La collaborazione tra gerenti e associazioni locali sicuramente potrà dare frutti interessanti».

Segnaliamo che il bando di concorso locazione scade il 19 luglio. Entro tale data i potenziali interessati dovranno trasmettere la documentazione necessaria al Municipio vallerano.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved