ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Pregassona, porte aperte dell’associazione Amélie

Appuntamento per sabato 1 ottobre dalle 10 alle 18 in via Ceresio 43. Durante l’incontro sarà presentato il nuovo programma delle attività
Locarnese
4 ore

Ascona, una conferenza tra fede e denaro

Relatore sarà Markus Krienke, teologo e filosofo
Locarnese
6 ore

‘Le Corti inCanto’: offriamo delicatezza in cambio di passione

Dopo 15 edizioni il Gruppo Centro Storico di Locarno vuole cedere il testimone a chi intenda dare continuità alla manifestazione
Ticino
8 ore

Divertimento, pregiudizi, didattica, ricerca... cos’è il gaming?

Chiacchierata a tutto tondo col ricercatore Supsi Masiar Babazadeh: ‘Non è solo Super Mario, ci sono programmi usati anche dalle aziende per i neoassunti’
Bellinzonese
8 ore

Una Bellinzona più pulita val bene una fredda giornata di vento

Clean Up Day: oltre alle scuole si è attivato anche un gruppo di volontari capitanato dall’amministratrice di un profilo Facebook dedicato alla città
Luganese
16 ore

Orti familiari comunali a Lugano, ‘tutti devono concorrere’

Il bando scade il 14 ottobre. La municipale Cristina Zanini Barzaghi: ‘Gli anziani i più interessati, già passati attraverso altre crisi economiche’
GALLERY
Mendrisiotto
18 ore

Mendrisio, ‘Sagra del Borgo riuscita al 100 per cento’

Nella tre giorni di festa che ha caratterizzato il nucleo storico non ci sono stati interventi per risse o violenze. Sam sollecitato in due occasioni.
Mendrisiotto
19 ore

Chiasso, natura e paesaggio per il ‘nuovo’ Faloppia

Il Municipio presenta al Consiglio comunale la richiesta di un credito di 300mila franchi per elaborare il progetto definitivo di riqualifica
Mendrisiotto
20 ore

‘ProgettoAmore’ e i fondi per l’emergenza in Ucraina

I proventi della manifestazione sono stati donati all’associazione Insieme per la pace che grazie a due volontari ha portato provviste a Nikolaev
Ticino
20 ore

Il governo dice sì al fondo per apprendisti in difficoltà

Accolta la proposta di Fonio ed Ermotti-Lepori. Sarà gestito dal Decs, rifornito da pubblico e privato, e servirà a rifondere le direzioni delle sedi
Luganese
20 ore

Marco Valli cittadino onorario di Comano

La proclamazione con il voto unanime del Consiglio comunale per il suo impegno: 40 anni dedicati alla collettività
Luganese
21 ore

Parco Morosini di Vezia, inaugurazione col sole

Il polmone verde, restaurato e valorizzato, riaperto al pubblico. Gli edifici storici sono tornati all’antico splendore
Ticino
21 ore

Cantonali 2023, il Forum alternativo è corteggiato dall’Mps

A sinistra dell’area rossoverde continuano le manovre in vista delle elezioni. Dopo aver bocciato la lista con Ps e Verdi, si apre una nuova possibilità
Locarnese
22 ore

Conferenza sulla ‘casa che vogliamo’ allo Spazio Elle

Relatori di rilievo all’incontro gratuito previsto martedì 27 settembre dalle 20.30 a Locarno
Ticino
22 ore

Opere di urbanizzazione generale, ‘ampliare margine dei Comuni’

Iniziativa di Pini (Plr), Buzzini (Lega) e Franscella (Centro): aumentare la forchetta della quota a carico dei proprietari, minimo 10% invece che 30%
Mendrisiotto
23 ore

Chiasso, l’English Film Club torna con quattro pellicole

La nuova stagione debutta il 6 ottobre al Cinema Excelsior. Cambia il giorno delle proiezioni, previste il giovedì alle 18.15
Luganese
23 ore

Circolo di Lugano Est, Fabrizio Demarchi eletto giudice di pace

Con oltre mille preferenze in più rispetto allo sfidante, Giuseppe Aostalli-Adamini, ha ottenuto complessivamente 2’647 voti
17.06.2022 - 15:07
Aggiornamento: 17:10

Rotonda di Piazza Castello, ‘serve il contributo di tutti’

La Gestione ‘lima’ il credito di 450mila franchi sottoposto dal Municipio. Ribadita la necessità di coinvolgere tutti i portatori di interesse

rotonda-di-piazza-castello-serve-il-contributo-di-tutti

Doveva essere tra le trattande all’ordine del giorno della seduta di lunedì 27 giugno del Consiglio comunale di Locarno, ma è stata posticipata. Stiamo parlando della richiesta di credito di 450mila franchi da destinare all’acquisto, dal Cantone, dell’area interna della rotonda di Piazza Castello; come pure della procedura, mediante workshop, per la valorizzazione della stessa superficie interna. Sul tema si è a lungo chinata la Gestione, che pur condividendone i contenuti, ha suggerito alcuni emendamenti. Ubicata in una posizione strategica importante e trait d’union fra varie aree cittadine, la Rotonda durante il periodo del Locarno Film Festival si trasforma in un villaggio con diverse proposte per il pubblico o per altre iniziative culturali e ricreative. Dopo una serrata negoziazione, è stato trovato un accordo con il Cantone per l’acquisto di questo importante bene immobile. "Notiamo con piacere che il costo attuale per l’acquisto è di gran lunga inferiore rispetto a quello iniziale preteso dal Cantone, ammontante a un milione di franchi. La cifra attuale è congrua ed è in linea con le aspettative del Municipio", si legge nel rapporto. Sempre secondo la commissione, "le aree interessate devono poter essere usufruite da tutte le fasce d’età. Prendiamo quindi conoscenza che si avrà un approccio partecipativo coinvolgendo i vari gruppi d’interesse presenti in Città, come ad esempio le associazioni di quartiere, i gruppi genitori, i giovani, il Locarno Film Festival ecc". Quanto al suo futuro, "il Municipio intende adottare una procedura particolare e complessa, mai usata prima d’ora nel nostro cantone.

Più idee per una soluzione condivisa

Sulla linea del Workshop d’idee, saranno coinvolti degli specialisti, come gli studi di architettura che possono concretizzare delle idee, coinvolgendo altresì i progettisti dell’area del Castello e dell’area Piazza Remo Rossi. Non si tratterà di una procedura anonima, bensì libera". Fermo restando che questo spazio pubblico, secondo i firmatari, non deve entrare in concorrenza con altre realtà commerciali (come i ristoranti e i bar), la Gestione ricorda che a Pr all’interno della struttura non si possono avere delle costruzioni. Ribadiamo dunque che sarà una zona aggregativa, con giochi sportivi, giochi per i bambini, giochi ad acqua, zone verdi e zone munite di piantagioni".
La precaria situazione finanziaria della Città, tuttavia, "suggerisce una certa cautela nell’utilizzo delle risorse pubbliche. In effetti, al momento attuale, riteniamo che lo stanziamento di un credito di 140mila franchi per la valorizzazione della superficie interna sia un investimento troppo complesso per le finalità preposte e troppo oneroso; non da ultimo, saremmo confrontati con tempistiche troppo lunghe. Alla luce di quanto detto sopra si può senz’altro ripensare alla modalità e cercare di andare il prima possibile sul concreto. Sarebbe infatti più utile utilizzare parte di questa somma per fare qualcosa di tangibile e subito, coinvolgendo i gruppi d’interesse per la scelta delle sottostrutture ricreative intergenerazionali per la popolazione. Aggiungiamo anche che dal messaggio municipale non risultano del tutto chiare le tematiche circa l’assegnazione di un mandato per prestazioni successive di consolidamento formale dei risultati del concorso a uno o più gruppi di progettazione da parte dell’ente banditore e poi eventuali vincoli progettuali che caratterizzano l’area nel periodo festivaliero. La commissione ritiene che un importo di 70mila franchi sia più che sufficiente per poter allestire un concetto di rivalorizzazione degli spazi interni della Rotonda. Così facendo il credito iniziale scenderà di parecchio: 310mila franchi da destinare all’acquisto, 70mila per la procedura workshop.

‘Come together!’

Dal 29 luglio al 14 agosto, intanto, lo slogan "Come together!" animerà la città di Locarno con la Rotonda by la Mobiliare: un luogo d’incontro popolare e culturale, dall’offerta ampliata, in cui intrattenimento e scoperta saranno accessibili a tutte e tutti, famiglie incluse, in cui poter trascorrere del tempo di qualità, grazie a un’offerta potenziata, che coniugherà il piacere del divertimento e della socialità a quello della fruizione artistica e culturale.
Raphaël Brunschwig, Managing Director del Locarno Film Festival, conferma come: "La Rotonda sia un elemento imprescindibile dell’esperienza festivaliera, in particolare rispetto all’obiettivo di rigenerare costantemente le comunità che popolano il Festival. Siamo felici di proporre, grazie alla collaborazione con la Mobiliare, una Rotonda sorprendente, senza restrizioni, pronta a regalare momenti di svago e convivialità, grazie a una proposta rinnovata e ampliata tra musica, gastronomia e arte". Dorothea Strauss, direttrice artistica del progetto, agli auguri alla kermesse cinematografica giunta al suo 75esimo anniversario, ribadisce come "la cultura sia il cuore della nostra società. Insieme al Locarno Film Festival e all’Atelier Oï vogliamo incoraggiare la curiosità alla Rotonda by la Mobiliare. È importante vedere il mondo da prospettive molto diverse e tutti abbiamo bisogno di scoprire cose nuove e di lavorare insieme per un presente positivo, sostenibile e solidale".

Uno sguardo all’offerta: per 17 serate, a partire dalle 18, la Rotonda offrirà qualcosa per ognuno, con una serie di opere d’arte e installazioni, un programma musicale ricco di sorprese, aree d’intrattenimento, bar, un’ampia offerta di cibi e bevande, oltre a un’area dedicata ai bambini. Per quanto riguarda la musica, il palco della Rotonda by la Mobiliare sarà il punto focale dell’esperienza "Come together!", grazie alla presenza di artiste e artisti solisti, live band e dj set. Il programma musicale, focalizzato su talenti svizzeri emergenti, ma aperto anche a nomi di fama internazionale. Spazio per le famiglie, viaggi culinari dal cibo nostrano ai piatti esotici e area bambini completano l’offerta. Tutti gli aggiornamenti sulla 75esima edizione del Locarno Film Festival e sulla Rotonda by la Mobiliare sono disponibili sul sito ufficiale, locarnofestival.ch, e sui nostri social media

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved