08.06.2022 - 16:09
Aggiornamento: 17:47

Concerto per il tetto della chiesa di Moghegno

Necessario un risanamento a causa delle infiltrazioni di umidità. Raccolta fondi con ‘Cantiamo Sottovoce’

concerto-per-il-tetto-della-chiesa-di-moghegno
Ti-Press
All’interno la Via Crucis di Pierre Casè

Un tetto in cattivo stato, con infiltrazioni di umidità, e un momento musicale per raccogliere i fondi necessari per procedere con i lavori. A Moghegno, domenica 12 giugno, con inizio alle 17 il Consiglio parrocchiale propone il concerto del gruppo "Cantiamo Sottovoce". Verranno raccolti contributi, con offerta libera, proprio a favore dei lavori di restauro del tetto della chiesa.

"Il tetto della chiesa di Moghegno, come lo vediamo oggi, è stato realizzato in vari momenti storici – ricorda il Consiglio parrocchiale –. La navata principale, realizzata sulla base originale della chiesa precedente al 1579, è stata edificata fra il 1600 e il 1700 e successivamente modificata nel 1800. Il tetto del coro semicircolare, innalzato nel 1873, si presenta in uno stato di conservazione migliore rispetto a quello sopra la navata. Anche gli altari laterali sono coevi alla costruzione del coro".

Lavori in tre fasi

Nel 2019 sono emersi gravi danni alla carpenteria del tetto. "Nonostante gli interventi urgenti di riparazione, l’umidità e le infiltrazioni stanno danneggiando in modo irreversibile l’intera carpenteria, e le ricadute di ciò sono evidenti anche sullo stato di conservazione degli affreschi e arredi sacri". Il preventivo per una ristrutturazione conservativa, recuperando il materiale ancora utilizzabile (travature e piode), si aggira attorno ai 600mila franchi.

"L’intervento è suddiviso in tre fasi partendo dalla zona che presenta maggiori criticità. Contemporaneamente si sono manifestati gravi problemi all’impianto campanario, sia nella parte meccanica che elettrica e dal profilo della sicurezza. Il Consiglio parrocchiale è stato costretto, con rammarico, a sospendere per quasi un intero anno, il funzionamento delle campane". Ora la Parrocchia si è dotata di un nuovo impianto a norma, il cui costo complessivo è stato di poco inferiore ai 50mila franchi.
Nel contesto della ricerca di fondi per contribuire a coprire i costi del nuovo impianto campanario e dei lavori di riparazione e manutenzione del tetto, verrà quindi proposto il concerto di Cantiamo Sottovoce.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved