locarno-comparto-ex-macello-si-del-cantone-alla-variante
Città di Locarno
Il rendering del progetto preliminare mostra bene come la struttura dell’ex macello verrà riqualificata
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
3 ore

Conti di Lugano approvati, all’ombra dell’ex Macello

Via libera al Consuntivo 2021, ma il Ps: ‘Mancano assunzione di responsabilità e riconciliazione’. Scintille fra Ghisletta e Badaracco sulla Resega.
Luganese
4 ore

5 luglio, ore 21: Lugano ‘libera’ dalla zona rossa

Archiviata la Ukraine Reform Conference 2022, viabilità cittadina ripristinata così come trasporto pubblico e posteggi
Luganese
7 ore

Ripartono a Lugano i corsi di italiano per stranieri

A partire da settembre, l’Associazione Il Centro organizza moduli di 60 ore fino a dicembre
Luganese
8 ore

A Gandria metti una sera tra lago, canti e balli

Musica reggae venerdì 8 luglio alla Bottega. Ospite l’artista brasiliano, Dom Lampa. Musica latina e reggae
Ticino
8 ore

Valuta transfrontaliera, intercettati oltre 23 milioni di euro

Il bilancio della Guardia di finanza di Como sull’attività svolta lo scorso anno
Ticino
8 ore

‘Naturale’, ‘ecologico’. Diciture ingannevoli ‘da regolare’

Frequenti sulle confezioni dei prodotti, secondo i risultati di un sondaggio delle organizzazioni dei consumatori influenzano notevolmente gli acquisti
Ticino
8 ore

Peter Burkard presidente dell’Ordine dei farmacisti ticinesi

Prende il posto di Mario Tanzi, che lascia dopo 32 anni di mandato e la nomina a presidente onorario
Bellinzonese
8 ore

‘Lumino si doti di un fondo di incentivi al risparmio idrico’

Con un’interrogazione Marianna Cavalli chiede di prevedere contributi per interventi tecnici al fine di ridurre il consumo giornaliero di acqua potabile
23.05.2022 - 11:24
Aggiornamento: 14:10
a cura de laRegione

Locarno, comparto ex Macello: sì del Cantone alla variante

Il Dipartimento del territorio, fatte alcune considerazioni, giudica positivamente la visione futura dell’area, che avrà anche carattere sociale

Lo scorso mese il Municipio ha ricevuto l’Esame preliminare del Dipartimento del territorio inerente alla variante pianificatoria del comparto definito Macello-Gas. Il capodicastero Sviluppo economico e territoriale Nicola Pini: "Questo comparto presenta un potenziale di sviluppo enorme, sia in termini di contenuti, sia quale esempio per un nuovo modo di concepire la pianificazione del territorio e l’interazione tra le edificazioni e gli spazi aperti. Una grande opportunità per una città in cui è bello vivere e lavorare". Il preavviso dipartimentale è sostanzialmente favorevole e nel mese di giugno sarà oggetto, insieme alla proposta pianificatoria, d’informazione pubblica.

Quest’area strategica della città, che si estende su di una superficie di oltre 50mila metri quadrati, era stata oggetto nel 2018 di un mandato di studio in parallelo che aveva lo scopo d’individuare la migliore proposta per l’assetto urbanistico del comparto, in funzione dei contenuti pubblici e privati che il Municipio riteneva di voler promuovere. La scelta del collegio di esperti, chiamato a valutare le varie soluzioni, era stata condivisa dal Municipio, il quale aveva poi incaricato il team interdisciplinare di affinare le proposte e di allestire gli atti pianificatori, trasmessi al Cantone nell’ottobre 2020.

Il concetto si fonda sull’idea di creare un ecoquartiere a carattere residenziale e misto, completato da importanti contenuti pubblici (di tipo sociale, culturale ed educativo), dove si punti sulla valorizzazione degli spazi aperti (pubblici e privati) e su sistemi di risparmio energetico per le costruzioni e la mobilità in generale.

L’Esame preliminare del Dipartimento del territorio sostiene appieno questi principi e giudica quindi in modo positivo il piano d’indirizzo presentato, formulando delle considerazioni su elementi puntuali che saranno ora oggetto di approfondimento da parte del Municipio e degli specialisti che si occupano della variante di Pr.

In ossequio ai disposti della Legge sullo sviluppo territoriale, in parallelo il Municipio procederà al deposito degli atti per l’informazione e la partecipazione della popolazione. Chiunque sia interessato, potrà consultare tali atti per la durata di un mese, a partire dal prossimo primo giugno, previo appuntamento presso i Servizi del territorio. In aggiunta, il Municipio annuncia che verrà indetta nella sala del Consiglio comunale il prossimo 14 giugno, alle 20, una serata pubblica, durante la quale verranno presentati i documenti di variante. Ognuno potrà poi presentare delle osservazioni scritte che saranno valutate nell’ambito della stesura finale dei documenti, i quali saranno poi presentati e discussi in Consiglio comunale tramite il relativo Messaggio municipale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
comparto ex macello locarno riqualifica
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved