botte-in-stazione-commozione-cerebrale-per-un-18enne
Ti-Press
Ennesimo episodio di violenza
20.05.2022 - 23:48
Aggiornamento: 21.05.2022 - 12:04

Botte in stazione: commozione cerebrale per un 18enne

Il fatto di violenza è avvenuto a Muralto nel tardo pomeriggio di venerdì: un gruppetto di quattro giovani ha aggredito tre ragazzi senza motivo

Ancora pugni. Ancora nel Locarnese. Questa volta il teatro della scazzottata fra più giovani è stata la stazione ferroviaria di Muralto. Attorno alle 17 di questo venerdì, così ci è stato segnalato, un gruppetto di giovani ne avrebbe aggrediti altri tre senza motivo. La polizia e un’ambulanza sono intervenute sul posto e il giovane preso di mira è stato portato all’ospedale: «È uscito con un taglio sulla fronte, escoriazioni sulle braccia e una commozione cerebrale», racconta la sorella del 18enne domiciliato nel Sottoceneri. «In serata mi ha chiamato chiedendo di aiutarlo. Nessuno, nonostante lo abbia chiesto, gli ha dato soccorso. Io ho telefonato a nostra mamma e lei ha allertato la polizia», ha ancora raccontato a laRegione con rabbia e tristezza nella voce. «Erano in quattro e se la sono presa con tre persone: erano in cerca di "scazzi"», aggiunge la sorella, che ha quindi sottolineato che il fratello e i due compagni non conoscevano affatto i quattro facinorosi, che con pretesti futili hanno attaccato briga e quindi aggredito il trio di amici. Domani, conclude la nostra interlocutrice, il 18enne andrà a sporgere denuncia.

Il servizio stampa della Polizia cantonale ha confermato il parapiglia, ma è rimasto sul vago dichiarando che la dinamica era ancora al vaglio. Sul posto, ha quindi informato, oltre alla PolCan, sono intervenute anche la Comunale e la Ferroviaria.

Quello di stasera è l’ennesimo alterco a pochi giorni dall’aggressione ai danni di uno studente durante la festa di fine anno del Liceo cantonale di Locarno, Liloball, per mano di un gruppo di facinorosi esterno all’istituto. La penultima in ordine di tempo: fra la fine del 2021 (si ricorderà l’aggressione a un altro diciottenne a inizio dicembre nell’area della Rotonda) e la prima metà del 2022, i mesi trascorsi sono stati contrassegnati da più episodi i cui protagonisti menano le mani, spesso per futili motivi.

Leggi anche:

‘Non rissa, ma aggressione. Dobbiamo dire basta tutti insieme’

Finisce in rissa la festa dei liceali al Bagno pubblico

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
botte ferimento muralto stazione ffs
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved