bavona-e-toceno-scrivere-la-montagna-del-futuro
Ti-Press
Quattro categorie in cui cimentarsi
16.05.2022 - 16:39
Aggiornamento: 17.05.2022 - 15:42

Bavona e Toceno, scrivere la montagna del futuro

Lanciato il premio letterario internazionale Salviamo la montagna 2022: i contributi in lingua italiana vanno consegnati entro il 15 agosto

La Fondazione Valle Bavona e il Comune di Toceno (Italia) da oltre un decennio promuovono il concorso letterario transfrontaliero Salviamo la montagna, dedicato allo scrittore di Cavergno Plinio Martini e al maestro vigezzino Andrea Testore. Questa collaborazione congiunta ha permesso nel tempo di cementare una profonda amicizia tra coloro che si trovano a operare in un territorio in cui lo spopolamento resta il problema principale. Il Premio non vuole focalizzarsi solo sul passato, da cui generalmente emerge una certa nostalgia, ma intende pure favorire un dialogo relativo al presente e al futuro in cui sono lecite le riflessioni sul rapporto tra uomo e natura. Oltre alle sezioni classiche di Narrativa, Poesia e Giornalismo; nel 2021 è nato il settore dedicato a progetti, idee, suggerimenti utili per limitare lo spopolamento delle regioni montane denominato La montagna del futuro.

Il concorso è aperto agli autori di ogni nazione, purché le opere siano in lingua italiana, ed è suddiviso in quattro categorie. Per ogni categoria sussiste un regolamento inserito nel bando, scaricabile dal sito www.bavona.ch o che si può richiedere al segretariato della Fondazione a Cavergno. Il termine di consegna degli scritti è il 15 agosto mentre la cerimonia di premiazione al momento è fissata a sabato 8 ottobre in Vallemaggia.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fondazione bavona premio letterario
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved