ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
25 min

La cucina medievale regina della giornata dei castelli

L’antica gastronomia sarà il filo conduttore delle attività proposte domenica 2 ottobre nei tre manieri cittadini
Luganese
28 min

Lugano è per AlpTransit a sud. Chi si batte plaude

‘Pro Gottardo ferrovia d’Europa’ soddisfatta per la risoluzione unanime sottoscritta dal Consiglio comunale
Luganese
45 min

Lugano, da Radio Rsi a Città della Musica con 21 milioni

Licenziato il messaggio municipale per l’acquisto dello storico stabile di Besso. Un’operazione che, spiega Badaracco, genererà 55 milioni di investimenti
Gallery
Grigioni
1 ora

A lezione d’integrazione sui banchi di Roveredo

Da lunedì tredici adolescenti fuggiti dall’Ucraina hanno iniziato a districarsi fra matematica e italiano nel padiglione 1 della Casa di cura Immacolata
Grigioni
1 ora

Augio, presentazione di un libro fotografico sulla Val Calanca

Appuntamento per venerdì 7 ottobre alle 20 al ristorante La Cascata, in presenza dell’autore Sergio Luban
Bellinzonese
1 ora

Osogna, ‘con macchinisti istruiti si riducono gli infortuni’

È stato inaugurato ufficialmente il Centro di formazione professionale Macchine della Ssic Ticino che, inoltre, valorizza una regione periferica
Luganese
2 ore

Il centro di Lugano si veste d’autunno

Nel solco della tradizione la Città propone momenti enogastronomici, bancarelle, musiche e giochi per tutti
Luganese
2 ore

La Città si mette il... ‘Cinema in Tasca’

Torna la rassegna che propone grandi film a prezzi popolari. Si parte con la stagione autunnale il 12 ottobre
Mendrisiotto
2 ore

‘Il palazzo reale delle menzogne’, 6 anni al principe Selassié

La Corte delle Assise criminali di Mendrisio lo ha riconosciuto colpevole e condannato per truffa per mestiere e falsità in documenti
Locarnese
2 ore

Sviluppo del comparto del Lido, perché il Municipio ‘tentenna’?

Lo chiede tramite un’interpellanza all’esecutivo di Locarno il consigliere comunale Udc Bruno Baeriswyl
Mendrisiotto
2 ore

Da Morbio Inferiore un viaggio nel tempo in due incontri

In programma due conferenze storiche: la prima sulla Belle Époque, la seconda sul contrabbando
Locarnese
3 ore

Russo, le pannocchie attendono di essere esposte al sole

L’Associazione farina bona organizza il 4 ottobre una giornata di raccolta del mais. Si cercano volontari
laR
 
04.05.2022 - 05:15
Aggiornamento: 16:26

Locarno, dopo i corsi d’italiano, l’integrazione è nel piatto

La fine del primo ciclo di lezioni di lingua e cultura per le mamme tenuto alla scuola media Morettina verrà coronata da lezioni di cucina etnica

locarno-dopo-i-corsi-d-italiano-l-integrazione-e-nel-piatto
Lorenza De Vita Zelante
Il gruppo in classe
+1

«Sono molto soddisfatta. Il primo ciclo sta andando benissimo e gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti». Lorenza De Vita-Zelante tira le somme della prima tornata del corso di lingua, cultura e integrazione rivolto alle mamme di scolari alloglotti della regione iniziato a fine settembre 2021 e sostenuto dal Lions Club Locarno, nonché dal Servizio integrazione stranieri. Lorenza ne è la promotrice e la docente che tiene le lezioni alla Scuola media Morettina di Locarno, dove da circa sei anni insegna lingua e integrazione.

Il prossimo 24 maggio si terrà l’ultimo incontro con il gruppo di dieci donne provenienti da nove Paesi diversi: «Giappone, Slovacchia, Ungheria, Turchia, Macedonia, Brasile, Romania, Messico e Siria», che significano altrettante lingue madri. L’ottima riuscita – racconta la docente – è globale, sia dal punto di vista scolastico, sia a livello integrativo e culturale: la comune esperienza migratoria ha facilitato l’incontro e l’interscambio. «Inizialmente, c’era molta timidezza», che con il passare del tempo si è sciolta e ha lasciato spazio alla cooperazione fra le partecipanti. «Alcune di loro hanno anche stretto un bel rapporto di amicizia, tanto che hanno iniziato a trovarsi al di fuori delle lezioni». I momenti di apprendimento sono stati altresì un modo per le donne di emanciparsi dal contesto familiare.

Il proposito del corso, ricorda la docente, «è l’indipendenza linguistica delle mamme alloglotte» che tendenzialmente rimangono chiuse fra le mura di casa facendo riferimento solo alla famiglia e alla comunità di origine. Al fine d’impartire le competenze linguistiche di base, utili anche al processo d’integrazione nel tessuto sociale di arrivo, il corso è stato impostato sulla comunicazione utilitaria declinata in varie situazioni, come quella scolastica per facilitare gli scambi fra famiglia e istituto, ma pure di vita quotidiana: «Per esprimere le proprie esigenze ed emozioni».

‘In cucina con’

L’integrazione passa anche dal piatto: stare attorno a una tavola è un momento privilegiato per condividere «la propria cultura e la propria storia» e, perché no, fare ancora pratica di lingua italiana. In occasione della conclusione del laboratorio, il gruppo ha lanciato l’iniziativa ‘In cucina con…’: quattro lezioni ai fornelli, con cena, dedicate ad altrettanti Paesi e tenute da alcune partecipanti. Da un lato, questa proposta ha come scopo sottolineare la buona riuscita del corso e i successi raggiunti da chi vi ha preso parte; dall’altro vuole altresì essere «un’occasione d’incontro con la comunità di accoglienza», esplicita Lorenza.

Il 4 maggio si va in Messico con Nancy, l’11 maggio in Giappone con Miwa (piatto vegano), il 18 in Siria con Suzan e il 25 maggio si approda infine in Brasile con Francislene. Durante ogni serata, ogni cuoca presenterà un piatto tipico del proprio Paese che cucinerà insieme agli iscritti. Le lezioni con cena (al costo di 25 franchi a persona) si svolgeranno allo Spazio Elle di Locarno, dalle 18 alle 20. Per informazioni e iscrizioni: incucinacon2022@gmail.com. Pagina Instagram: in.cucina.con._.

Iscrizioni aperte al corso

Parlare bene una lingua – è pleonastico scriverlo – permette una buona integrazione nella comunità del Paese di arrivo inserendosi nel suo contesto socioculturale. All’interno del microcosmo familiare sono le donne, le mamme, che favoriscono questo processo occupandosi dei figli, aiutandoli e seguendoli nel percorso scolastico ed extrascolstico. Con questo presupposto e con il rinnovato sostegno del Lions Club Locarno, sono aperte le iscrizioni al prossimo ciclo gratuito di corsi di lingua, cultura e integrazione rivolti alle mamme di allievi alloglotti di tutti gli ordini scolastici del Locarnese. Verosimilmente inizieranno a fine settembre 2022 proponendo ancora lo stesso funzionale orario mattutino; ogni lezione dura due ore. Per informazioni e iscrizioni al corso: decs-sm.locarno2@edu.ti.ch; lorenza.devita@edu.ti.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved