14.04.2022 - 15:04
Aggiornamento: 15:26

Locarnese, una scuola e un pozzo per i rifugiati di Gourga

Prosegue l’impegno dell’associazione Beogo a favore della popolazione del Burkina Faso

locarnese-una-scuola-e-un-pozzo-per-i-rifugiati-di-gourga

La collaborazione dell’Associazione ticinese al nord del Burkina è proseguita molto attivamente anche nel 2021. L’impatto del terrorismo causa grande preoccupazione tra la popolazione e genera un massiccio afflusso di profughi interni (più di 2 milioni) verso le città e la capitale Ouagadougou. Un esempio: la popolazione del villaggio di Gourga, inizialmente di 5’600 abitanti, a causa dell’arrivo di rifugiati forzatamente costretti ad abbandonare le loro terre e le loro abitazioni, è praticamente raddoppiata. Ora supera gli 11’000 abitanti. Malgrado tale situazione di instabilità politica, lo scorso anno, a Gourga, periferia della città di Ouahigouya, Beogo ha finanziato, su pressante richiesta dell’Ong locale Zoodo, la realizzazione di una nuova scuola primaria per 400 allievi e di un pozzo profondo con pompa manuale. Esso fornirà acqua potabile per più di 1’000 persone del villaggio. Oltre alle generose donazioni di privati, Beogo ha potuto finanziare il progetto dal costo di 56’000 franchi, grazie ai solidali contributi dei Comuni di Locarno, Losone, Muralto, Tenero-Contra, Orselina, Terre di Pedemonte e Lamone.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved