cinema-passione-da-coltivare-per-le-medie-superiori-ticinesi
Ti-Press
Un luogo magico
06.04.2022 - 14:46
Aggiornamento: 15:14

Cinema, passione da coltivare per le medie superiori ticinesi

Venerdì oltre 420 studenti al Palacinema e al GranRex con un ricco programma di incontri ideato e curato dal Locarno Film Festival

Venerdì 8 aprile al Palacinema e al Cinema GranRex di Locarno, un ricco programma di incontri e laboratori porterà le scuole medie superiori del Canton Ticino alla scoperta dei segreti del cinema e dell’audiovisivo. In un momento in cui la crescita esponenziale delle immagini prodotte si accompagna a forme di fruizione sempre più individuali, il Locarno Film Festival si prepara a lanciare una nuova iniziativa volta a promuovere il valore del cinema come linguaggio artistico e forma di cultura condivisa e comunitaria.

In linea con la propria missione educativa, già portata avanti con "Locarno Kids la Mobiliare", e la sua apertura alla sperimentazione e all’innovazione, di cui sono espressione progetti come la Locarno Academy e il BaseCamp, il Festival ha deciso di istituire una giornata di incontro, scoperta e approfondimento interamente dedicata agli spettatori e alle spettatrici di domani, e ai futuri professionisti e professioniste del settore. Venerdì le porte del Palacinema e del GranRex si apriranno così a più di 420 studenti e studentesse delle scuole medie superiori del Canton Ticino, che con i loro docenti prenderanno parte alla prima Giornata del Cinema.

Il programma prenderà avvio al mattino al GranRex di Locarno: alle classi partecipanti verrà offerta la possibilità di guardare insieme un film incentrato sul tema della formazione e della crescita, "L’apprendistato" (Concorso Cineasti del presente 2019) di Davide Maldi, dialogando con il regista e la sceneggiatrice, Micol Roubini, presenti in sala. Nella seconda parte, invece, con le maggiori realtà educative, mediali e cinematografiche del territorio – Cisa, Supsi, Rsi e Ticino Film Commission – verranno proposti laboratori che forniranno strumenti per comprendere l’audiovisivo come linguaggio e come settore professionale, esplorando le sue tecniche (dal sound design agli effetti speciali) e le sue possibilità espressive (dalla costruzione delle inquadrature fino a quella del racconto). Un ventaglio di esperienze che permetteranno ai partecipanti di acquisire competenze specifiche e di sviluppare uno sguardo critico e analitico su una materia con cui siamo quotidianamente in contatto, quella delle immagini in movimento, sempre più presente anche nel mondo della scuola.

Le scuole che hanno aderito all’iniziativa sono i Licei cantonali di Locarno, Mendrisio, Lugano 1 e 2, la Scuola cantonale di Commercio di Bellinzona e il Centro professionale di Trevano. Il progetto didattico, ideato e curato dal Locarno Film Festival, è organizzato in collaborazione con Palacinema, Cisa, Supsi, Rsi, Wetube e Ticino Film Commission ed è reso possibile grazie a la Mobiliare, Beisheim Stiftung e Stiftung Accentus.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
granrex locarno locarno film festival medie superiori palacinema
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved