ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
4 min

Violenza domestica, serata pubblica a Bellinzona

Mercoledì 12 ottobre interverranno Giorgio Carrara (Polizia cantonale), Frida Andreotti (Divisione giustizia) e l’avvocato Roberta Soldati
Bellinzonese
14 min

Scuola bandistica del Bellinzonese, al via le lezioni d’assieme

Si apre la trentesima stagione dei corsi formativi
Bellinzonese
51 min

Torna Poesia Curzútt, con Francesca Matteoni e Yari Bernasconi

Appuntamento per venerdì 14 ottobre
Locarnese
56 min

‘A stanare prede nella notte’, gruppo di bracconieri nei guai

Alcuni cacciatori della regione sono finiti sotto inchiesta per illeciti venatori. Sequestrate armi modificate e un consistente bottino di catture
Luganese
3 ore

La Peonia del Generoso per lo stemma di Val Mara

Presentato il simbolo del nuovo Comune, nato dalla fusione di Maroggia, Melano e Rovio. Il Consiglio comunale approva i nuovi regolamenti comunali
Locarnese
4 ore

Ascona, per 6 mesi lavori allo svincolo San Materno

Messa in sicurezza degli attraversamenti stradali e nuova pavimentazione le opere previste
Bellinzonese
9 ore

Camorino, auto in fiamme sullo svincolo della A2

Il fatto è avvenuto ieri sera poco prima delle 23. Non si registrano feriti o intossicati
Locarnese
1 gior

Minusio, Lyceum club da Pedro Pedrazzini

Visita all’atelier dello scultore locarnese giovedì prossimo. A seguire, la merenda
Gallery
Locarnese
1 gior

La Rega decolla nei consensi e nella simpatia

Ben 14’000 visitatrici e visitatori hanno approfittato dell’opportunità di gettare uno sguardo dietro le quinte della base e dell’hangar
31.03.2022 - 16:43

Metrò alpino di Bosco Gurin, una serata per presentarlo

Il collegamento con la Formazza sotto la montagna e le sue ricadute al centro di una serata pubblica il 7 aprile. L’appoggio dei Municipi vallerani

metro-alpino-di-bosco-gurin-una-serata-per-presentarlo

Inserito nel Masterplan Alta Vallemaggia quale progetto faro di rilevanza regionale, assieme al progetto di apertura verso nord, il Metrò alpino tra Bosco Gurin e la Valle Formazza prevede la realizzazione di un collegamento in galleria servito da una navetta su monorotaia. L’obiettivo è quello di mettere in rete due territori che presentano caratteristiche complementari e aprire un nuovo mercato turistico capace di generare un importante indotto economico in una regione periferica ricca d’infrastrutture in modo da consolidare l’offerta esistente, incentivarne la destagionalizzazione e creare posti di lavoro.
Queste due iniziative progettuali di carattere politico sono determinanti per migliorare le condizioni quadro in cui operano gli attori attivi in Vallemaggia; essi dovranno fungere da volano per lo sviluppo socioeconomico del comprensorio e, più in generale, dell’Alto Ticino, ponendo le basi per la creazione di nuovi scenari di sviluppo sostenibile in grado di riposizionare questo territorio quale luogo dove vivere e promuovere iniziative imprenditoriali legate al turismo. In altre parole con questi progetti di respiro sovra regionale si vuole portare una boccata d’ossigeno alla comunità locale.

La Dichiarazione d’intesa e l’appoggio dei Comuni

Nel corso del primo quadriennio del Masterplan (2018-2022), a seguito della "Dichiarazione d’intesa" sottoscritta dai Municipi di Bosco Gurin e di Formazza del 27 settembre 2019, il Metrò alpino è stato oggetto d’importanti approfondimenti. Questi hanno permesso di delineare una soluzione concreta e a basso impatto ambientale, che è poi stata oggetto di un’analisi da parte di BAK Economics. Negli scorsi mesi, il risultato dell’analisi è stato dapprima presentato agli enti e alle associazioni attive a Bosco Gurin e poi ai Municipi degli otto comuni valmaggesi.
L’esito della consultazione presso le autorità politiche locali è stato positivo. Infatti, dopo un’analisi preliminare, i Municipi hanno espresso compattamente un appoggio politico di principio all’iniziativa, desiderosi di seguirne da vicino i prossimi passi e approfondimenti. Di conseguenza l’Ascovam, attraverso il suo Gruppo Mobilità, ha deciso di organizzare (assieme ai promotori) una serata di presentazione preliminare del progetto rivolta a tutta la popolazione. L’obiettivo è quello di fornire una prima informazione alla comunità locale, cui seguirà poi un articolato iter, che verrà pure illustrato nella presentazione.
La serata avrà luogo giovedì 7 aprile alle 20 nella Sala mensa delle Scuole medie di Cevio. Il programma prevede un’introduzione politica da parte del vicepresidente Ascovam, Andrea Sartori, che modererà la serata, seguita da una panoramica sugli aspetti tecnici da parte del promotore Giovanni Frapolli e la presentazione dei risultati dello studio sull’impatto economico da parte del Presidente della direzione generale di BAK Economics, Marc Bros de Puechredon. Al termine vi sarà uno spazio per le domande. Entrata libera, senza necessità di prenotazione. Nessuna restrizione Covid.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved