ULTIME NOTIZIE Cantone
16.02.2022 - 16:24
Aggiornamento: 17:00

Musei a prezzi ‘light’ e concessi a terzi... per vivacizzare

A Locarno un nuovo tariffario con offerte combinate, facilitazioni per i domiciliati in città e cessione gratuita a chi fa cultura senza scopo di lucro

musei-a-prezzi-light-e-concessi-a-terzi-per-vivacizzare
Ti-Press
Casorella

La Città di Locarno si dota di un nuovo tariffario sia per le entrate ai propri musei, sia per l’affitto degli spazi dedicati a celebrazioni ed eventi. Con la nuova apertura museale, prevista per inizio marzo 2022 (Museo Casorella e Museo Castello il 5 marzo; Museo Casa Rusca il 10 aprile), sarà possibile accedere ai Musei di Casa Rusca, Casorella e Castello Visconteo grazie a un nuovo tariffario, che, rileva la Città, “intende sottolineare il pregio delle tre realtà museali della Città di Locarno e permettere un accesso equo ai visitatori”.

Il prezzo standard sarà di 15 franchi (10 per persone in Ai/Avs o membri di gruppi) sia per Casa Rusca, sia per il complesso Casorella e Castello Visconteo, mentre sarà possibile accedere ai tre musei grazie ad un’offerta combinata di 20 franchi (14 i ridotti). Tra le varie agevolazioni, oltre alle riduzioni Ai/Avs e per gruppi, figurano una riduzione di metà prezzo per persone domiciliate a Locarno (con tessera domiciliati) e per studenti maggiorenni (con tessera studenti) e la classica riduzione del 20% per possessori di Ticino Ticket e App My Ascona-Locarno. Mentre a beneficiare dell’entrata gratuita saranno le scuole, i giovani fino a 18 anni, i possessori della Carta Raiffeisen o di un Museum Pass, così come i membri Icom/Ams, dell’Associazione svizzera delle storiche e degli storici dell’arte e dell’Associazione Amici di Casa Rusca.

Un ulteriore tariffario aggiornato e reso disponibile al pubblico è quello riguardante l’affitto degli spazi dei complessi museali dedicati a celebrazioni ed eventi. In particolare, per l’affitto del salone e della corte di Casorella e per quello della corte interna del Castello Visconteo si sono definite delle tariffe standard, a dipendenza del tempo d’utilizzo, così come delle tariffe ridotte per persone domiciliate a Locarno, associazioni con sede a Locarno, persone giovani con meno di 30 anni oppure persone che percepiscono delle prestazioni complementari o degli aiuti sociali. Questi spazi verranno inoltre concessi gratuitamente per eventi culturali senza scopo di lucro, con l’intento di favorire una maggiore vivacità e pluralità culturale all’interno dei musei cittadini.

Tutti i tariffari dettagliati sono consultabili alla pagina https://www.locarno.ch/servizi-culturali oppure possono essere richiesti ai Servizi culturali della Città (servizi.culturali@locarno.ch).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved