reti-di-sostegno-anziani-il-modello-alvad-a-torino
01.02.2022 - 09:40
Aggiornamento: 16:46

Reti di sostegno anziani, il modello Alvad a Torino

Il 22 febbraio in occasione di un Convegno transfrontaliero nel capoluogo piemontese l’esperienza del progetto ticinese sarà oggetto di una presentazione

Il mondo degli anziani e dell’assistenza al centro di un convegno intitolato “Le reti di sostegno agli anziani: esperienze a confronto”, che si terrà il prossimo martedì 22 febbraio a Torino, al Presidio ospedaliero CTO, nell’ambito del Modulo Aggiuntivo Covid del Progetto Interreg REACtion. L’evento, che sarà trasmesso anche in diretta streaming su YouTube, vedrà la partecipazione (in qualità di relatrice) di Alessandra Viganò, direttrice sanitaria di Alvad, con una presentazione sull’esperienza ticinese. Esperienza riassunta in un progetto pilota che mira a individuare gli elementi di perfezionamento del sistema territoriale, migliorando le sinergie e l’efficacia della presa a carico dell’anziano a domicilio da parte delle varie realtà attive in questo ambito (case anziani, Sacd, enti d’appoggio-centri diurni). Coordinarsi per sfruttare al meglio le competenze di ogni settore e le tipologie di governance aziendale (pubblico-parapubblico-misto-privato), sia dal punto di vista amministrativo, sia tecnico-sanitario consente, non da ultimo, una riduzione dei costi, oltre ad assicurare un’unitarietà nella gestione delle risorse pubbliche. Dei progressi compiuti al riguardo, come detto, sarà testimone, a Torino, Alessandra Viganò.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alvad presentazione sostegno anziani torino
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved