ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
1 ora

La Imerys di Bodio taglia sei impieghi

Non sono attualmente noti i motivi dei licenziamenti, che seguono ai quattordici del 2018 ma anche agli ingenti investimenti di due anni fa
Ticino
4 ore

Mobilità Usi al top: ‘Coltiviamo la dimensione internazionale’

L’ateneo ticinese è tra i pochi in Svizzera (4 su 36) ad aver raggiunto l’obiettivo del 20% dei diplomati con un’esperienza all’estero. Ecco i motivi
Orselina
4 ore

Nuovo albergo-ristorante Funicolare, c’è la licenza edilizia

Da novembre il cantiere per l’edificazione ex novo della struttura, simbolo turistico collinare soprastante la Madonna del Sasso
chiasso
5 ore

Un Nebiopoli all’insegna del vero spirito del Carnevale

Svelato il programma dell’evento, che dopo due anni di pandemia torna ‘in grande’. Ne abbiamo parlato con il presidente del comitato Alessandro Gazzani
Grigioni
5 ore

Giovane morta dopo il party: nessuno voleva perdere la patente

Le persone interrogate hanno confermato che si è atteso a lungo prima di portare la 19enne in ospedale per paura di incappare in controlli di polizia
Bellinzonese
6 ore

Quartiere Officine: per i Verdi ‘ancora troppi posteggi’

Giulia Petralli apprezza che il Municipio di Bellinzona abbia rivalutato il progetto iniziale, ‘ma ci sono ancora punti che non ci soddisfano’
Luganese
6 ore

Lugano mantiene la tradizione del Pane di Sant’Antonio

Con una decisione presa a maggioranza, il Municipio ha incaricato la Cancelleria e la Divisione attività culturali di preparare un progetto
Mendrisiotto
7 ore

L’economia su scala locale e il coraggio di cambiare

Se ne è parlato a una tavola rotonda patrocinata a Chiasso dal Comune e dal Centro culturale
Mendrisiotto
7 ore

Mendrisio non ha un vicesegretario comunale

Dopo il pensionamento di Roberto Crivelli, la Città non ha ancora pubblicato il concorso per il successore e il gruppo Lega-Udc-Udf ne chiede conto
25.01.2022 - 16:34
Aggiornamento: 17:04

Maggia, il preventivo per il 2022 chiude in pari

La contabilità per l’anno in corso stima un avanzo di 83’743 franchi. Moltiplicatore d’imposta invariato al 90 per cento

maggia-il-preventivo-per-il-2022-chiude-in-pari
Ti-Press
Veduta del Comune di Maggia

La contabilità del Comune di Maggia dovrebbe chiudere il 2022 sostanzialmente in parità. Il preventivo 2022 infatti ipotizza per l’anno in corso un avanzo di 83’743 franchi (consentendo si non intaccare il capitale proprio assestatosi a circa 3,46 milioni di franchi circa), così riporta il messaggio municipale inerente ai conti che verrà preso in esame dal Consiglio comunale nella sua prossima seduta, in calendario lunedì 21 febbraio 2022. La gestione corrente, all’osso, avrà un totale di spese correnti contabilizzate in circa 12 milioni di franchi, ricavi per poco più di sette milioni e un fabbisogno di imposta per 4,83 milioni di franchi.

Coadiuvato dallo studio di consulenza finanziaria Interfida Sa, nel documento contabile del Municipio presenta “una sensibile ripresa del gettito, in particolare grazie alla ripresa economica intervenuta dopo la prima fase pandemica del 2020 (anno di recessione), si legge. La pandemia, introduce l’esecutivo, “sta ancora condizionando la vita quotidiana di tutti e prevediamo che le restrizioni continueranno almeno fino alla prossima estate”; ciononostante rileva che “la congiuntura, grazie anche agli stimoli messi in campo dall’ente pubblico, si è ripresa abbastanza velocemente, già dal 2021”. Ciò premesso, il Municipio conferma un preventivo stilato nel segno della continuità, contraddistinto in particolare dalla permanenza del moltiplicatore politico al 90 per cento, tasse d’uso invariate (rifiuti e canalizzazioni), nessun taglio di spese per servizi e prestazioni comunali; infine si è fermamente intenzionati a mantenere “la buona capacità progettuale e d’investimento”.

Quest’anno, continua il messaggio, sarà “nuovamente impegnativo e stimolante per il Comune di Maggia”. Grazie al capitale proprio accumulato negli anni (a fine 2020 si attestava a circa 3,38 milioni di franchi) sarà possibile affrontare sul medio-lungo termine i risultati d’esercizio, pur mantenendo – salvo brutte sorprese – stabile il moltiplicatore.

Sul fronte imposte comunali, è stata stimata un’entrata di circa 4’917’600 franchi, “in sensibile aumento rispetto all’importo ipotizzato lo scorso anno” grazie alla ripresa economica conseguente la recessione, che ha condizionato soprattutto il 2020.

Per l’anno in corso, sono stati confermati i contributi per il nuovo Fondo per le energie rinnovabili (Fer) e di riflesso il Municipio conferma la politica degli incentivi a disposizione della cittadinanza come specificato dall’ordinanza.

Alla voce capitalizzazioni, l’esecutivo prevede investimenti netti per circa 2,98 milioni di franchi (cui vanno dedotti quasi 700mila franchi di ammortamenti amministrativi). Oltre alla conclusione di lavori in corso, sono quindi previsti fra gli altri la continuazione dell’arginatura del fiume Maggia a Riveo (iniziata nel 2020 e interrotta l’anno successivo dopo i riscontri d’inquinamento nei terreni); continuazione del risanamento della stazione di pompaggio dell’acquedotto a lodano; inizio realizzazione di un posteggio nel comune.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved