locarnese-mai-piu-ciclisti-allo-sbaraglio
Persi nella mega rotonda di Piazza Castello
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
2 ore

Rivoluzione e trasformazione digitale, incontro al Ciani

Conferenza a più voci il 30 agosto nell’ambito degli Eventi al parco promossi dalla Città di Lugano
Mendrisiotto
3 ore

Vacallo, una colonia da Grecia antica ma non un’Odissea

Successo per l’iniziativa che ha visto la partecipazione di 55 bambini e 20 giovani monitori
Locarnese
3 ore

È morto Aldo Belloli. Fu re Kapiler del Carnevale di Locarno

Prima bidello al Liceo, poi ristoratore: è stato uno degli ideatori del premio ‘Boccalino’ del Festival del film
Locarnese
3 ore

Recuperato il corpo dell’83enne annegato a Vira Gambarogno

Il cadavere è stato ritrovato a una profondità di circa 106 metri e a 550 metri da riva usando fra l’altro un sonar e un robot per il recupero
Mendrisiotto
4 ore

Vacallo, ti presento la nuova edizione della Via Lattea

La manifestazione, alla sua 18esima edizione, che unisce il piacere del camminare a quello dell’ascolto, sarà illustrata il 23 agosto
Bellinzonese
4 ore

A Bellinzona ricco programma per la stagione Mini e Maxi teatro

Dodici gli appuntamenti suddivisi in spettacoli per bambini e adolescenti. Si comincia mercoledì 21 settembre
Ticino
4 ore

Il ritorno a scuola si avvicina, la polizia invita alla prudenza

Lo scorso anno 36 bambini si sono infortunati a seguito di un incidente stradale. A dover fare attenzione anche chi utilizza l’auto vicino alle scuole
Bellinzonese
4 ore

Festa popolare per i 127 anni della Musica di Daro

Venerdì 9 settembre ad Artore il corteo seguito dal concerto, dai saluti ufficiali e da una cena
Bellinzonese
4 ore

Luca Chieregato al Teatro Tan di Biasca

Venerdì 26 agosto lo scrittore, regista e cantastorie presenterà il suo nuovo libro ‘Di che storia hai bisogno?’
Locarnese
4 ore

Teatro Scintille, ‘Mille e una notte’ a Locarno

La rappresentazione è prevista nel giardino del Centro Sant’Antonio
Locarnese
4 ore

Festa patronale a Frasco, in Verzasca

Messa, processione e incanto dei doni
Mendrisiotto
5 ore

Ligornetto, binomio di poesia e musica antica al Museo Vela

Sabato 27, si terrà una serata dedicata al dialogo tra parola e suono dell’arte antica con Luca Pianca alla trioba e con Marcel Dupertuis e i propri poemi
Luganese
6 ore

Un altro furbetto dei crediti Covid in aula: condannato

Sottratti 80mila franchi ai danni dello Stato. ‘Aiuti ottenuti illecitamente’ gonfiando i bilanci di una società che gestiva un ristorante di Lugano
Mendrisiotto
6 ore

Morbio Superiore, sagra sul colle di San Martino

Appuntamento per domenica 28 dalle 11 alle 14.30 con santa messa, pranzo e lode Vespertina organizzati dal gruppo nuova Bragada
Bellinzonese
6 ore

Rodi, ecco la Festa di Lèras

Domenica 21 agosto al campo da calcio pranzo a base di polenta e contorni, musica e tombola
26.01.2022 - 08:30
Aggiornamento: 17:08

Locarnese, mai più ciclisti allo sbaraglio

Il PaLoc3 prevede per quest’anno la distribuzione di cartine (probabilmente in concomitanza con SlowUp) dedicate alla mobilità lenta

Ciclopiste realizzate, in fase di costruzione o di progettazione: nell’agglomerato urbano del Locarnese in questi ultimi anni è stato fatto tanto e tanto altro verrà fatto in futuro. Alcuni percorsi sono ben noti e soprattutto ben frequentati. Un dato su tutti: a livello ticinese, stando alla scheda “Mobilità e trasporti in Ticino” redatta dall’Ufficio di statistica lo scorso mese di ottobre, il tratto ciclabile più utilizzato nel cantone (per numero di bici rilevate) è proprio quello di Locarno – nella zona della passerella sulla Maggia – con una media giornaliera di 1’433 passaggi e con una punta massima, registrata martedì 1° settembre 2020, di 3’820. Va anche detto che il Locarnese (con le sue valli) può vantare una rete ciclabile che si snoda su 84 chilometri.

Tuttavia non basta avere dei percorsi destinati solo alle due ruote. Occorre anche che gli stessi siano segnalati e indicati a dovere. E questo non è sempre il caso nella regione sulle sponde del Verbano. Non è raro, purtroppo, incrociare ciclisti su strade non adatte per i pedalatori quando, poco più in là, esiste una pista a loro dedicata. Nella bella stagione anche migliaia di turisti in sella si ritrovano allo sbaraglio.

Ma le cose cambieranno. Infatti, stando a un’apposita scheda del PaLoc3, quest’anno dovrebbe venir “messa in rete l’infrastruttura a destinazione della mobilità lenta, su scala di agglomerato, con l’obiettivo di migliorare l’accessibilità e la diffusione della conoscenza di tali infrastrutture fra la popolazione del Locarnese”.

Su carta e una pagina web

Come? A spiegarlo è la stessa scheda che prevede “l’elaborazione di una Carta della mobilità lenta a scala di agglomerato, un piano cartaceo, ma soprattutto un piano su supporto digitale, costantemente aggiornato (pagina o sito internet) e facilmente accessibile, contenente tutte le informazioni riguardanti le infrastrutture esistenti a beneficio della mobilità lenta”. Tramite questi mezzi gli utenti saranno informati su fermate e linee dei trasporti pubblici, posteggi per biciclette alle fermate bus e in generale, rete di percorsi ciclabili, postazioni di bike-sharing e car-sharing, così come i punti di ricarica per i veicoli elettrici. E questi sono solo alcuni dei possibili contenuti. Il costo previsto, che comprende pure la progettazione della segnaletica per le ciclopiste, ammonta a circa 95mila franchi e sarà interamente a carico dei Comuni dell’agglomerato urbano (da Brissago a Cugnasco-Gerra), più Vallemaggia e Gambarogno.

Opportunità per l’agglomerato

L’opportunità – conclude la scheda – consiste nella diffusione su scala di agglomerato di informazioni pratiche e semplici per incitare la popolazione a muoversi per mezzo della mobilità lenta per gli spostamenti quotidiani o per lo svago di prossimità: “Un Piano di mobilità lenta rappresenta un’iniziativa innovatrice a scala ticinese e ben si presta per l’agglomerato del Locarnese, dove la morfologia del territorio (fondovalle) favorisce gli spostamenti a piedi o in bicicletta”.


Ti-Press

A che punto è la creazione della nuova cartina? «A suo tempo erano stati approvati i crediti per procedere con l’allestimento di questo importante strumento – spiega Fausto Fornera, vicepresidente della Commissione intercomunale dei trasporti (Cit) di Locarnese e Vallemaggia –. Su suggerimento dei servizi cantonali preposti, abbiamo proceduto seguendo l’esempio del Bellinzonese, utilizzando la stessa tipologia e lo stesso formato. Nella regione della capitale, la mappa tascabile era stata distribuita in occasione di SlowUp 2019, la giornata senz’auto. La nostra cartina è pronta dall’aprile 2020 ed è stata aggiornata nel 2021. Avremmo voluto “inaugurarla” pure noi nel corso di un’edizione SlowUp, ma siamo rimasti al palo a causa della pandemia, con la cancellazione della manifestazione sia nel 2020, sia nel 2021».

Le mappe tascabili sono pronte

Sarà per quest’anno? «Speriamo – conclude l’intervistato –. SlowUp dovrebbe tenersi il prossimo mese di aprile. Se si svolgerà regolarmente e se faremo in tempo a mandarle in stampa, finalmente le cartine con i percorsi ciclabili del Locarnese e delle valli saranno distribuite agli appassionati dei pedali. Turisti compresi».

Resta aperta la questione del supporto digitale. «Per ora la mappa sarà disponibile in formato pdf sul sito del Cantone, come quella del Bellinzonese. In seguito si potrà valutare un ulteriore sviluppo, ad esempio con un’apposita applicazione per smartphone».

A proposito di ulteriori sviluppi... Sempre nell’ambito del PaLoc3, una scheda è dedicata alla posa della segnaletica stradale per le ciclopiste. Anche in questo caso uno strumento prezioso per facilitare l’orientamento a chi si muove in bicicletta, sia per svago, sia per gli spostamenti utilitari quotidiani. I lavori dovrebbero iniziare nel 2023 e concludersi nel 2026.

I costi, come per le mappe tascabili, saranno interamente a carico dei Comuni interessati e la spesa complessiva (per Locarnese e valli) ammonterà a circa 280mila franchi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ciclopiste locarnese mobilità lenta paloc3
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved