locarnese-mai-piu-ciclisti-allo-sbaraglio
Persi nella mega rotonda di Piazza Castello
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
1 ora

Tassa rifiuti più salata a Bellinzona: ‘La legge è legge’

Il Municipio risponde alle critiche della Lega che in un’interpellanza chiedeva se fosse il momento giusto per applicare il balzello
Bellinzonese
1 ora

In colonna di buon mattino per il ponte dell’Ascensione

Ancora prima di mezzogiorno la colonna al portale nord della galleria del San Gottardo ha toccato i 9 km. Controesodo da domenica pomeriggio
Luganese
1 ora

Carona, si rovescia con lo scavatore e finisce in una scarpata

Il 45enne alla guida del mezzo ha riportato ferite serie. Non sono chiare le cause dell’incidente.
Bellinzonese
3 ore

Due appuntamenti con l’Atte Leventina

Tombola ad Ambrì e ballo liscio a Pollegio
Bellinzonese
3 ore

Utoe Bellinzona in assemblea

Sabato 28 maggio nella sala del Consiglio comunale
Bellinzonese
3 ore

Officine Ffs a Castione: da Amica opposizione cautelativa

Le obiezioni dell’Associazione per il miglioramento ambientale. Contrari Municipio di Losone, Mancini&Marti, Pro Natura, Wwf, Ficedula e Unione contadini
Ticino
5 ore

Coronavirus, calano contagi e ospedalizzati in Ticino

Segnalati 50 nuovi casi nelle ultime 24 ore e 37 persone ricoverate. Era da novembre che non si registravano dati così bassi
Ticino
10 ore

Che cosa ci dice il lavoro? Risponde Marazzi

La lectio magistralis dell’economista Supsi è un’occasione per fare il punto con lui su senso e cambiamenti della realtà locale e globale
Mendrisiotto
10 ore

‘Mettiamo un tetto alle auto sulle strade trafficate’

L’Ata dice ‘no’ a PoLuMe e corsia per i Tir e rilancia proponendo di trasferire i pendolari sul trasporto pubblico. Come si è fatto con i camion
Luganese
18 ore

Archibugieri ticinesi agli onori in Italia

Importanti risultati anche per i ticinesi Denys Gianora di Pregassona e Giordano Rossi di Brusino Arsizio
Mendrisiotto
18 ore

Il Camping Monte Generoso di Melano amico dei cani

Riconosciuto come ‘the best campsite for your dog’ di tutta la Svizzera da parte dell’Acsi, il maggior specialista europeo dei campeggi
Bellinzonese
18 ore

Depurazione a Giubiasco, nel Ticino acqua sei volte più pulita

È il risultato del nuovo sistema di filtrazione attivo da otto mesi presso l’impianto dell’Azienda multiservizi Bellinzona
Mendrisiotto
19 ore

Presenza insolita fuori scuola ad Arzo: ‘Situazione monitorata’

Istituto e Polizia sono al corrente e restano vigili. Aperto dialogo con gli alunni. L’invito è a non creare allarmismo
Ticino
20 ore

Torna la Giornata mondiale senza tabacco, #maforselosaigià

Lo slogan della campagna vuol stuzzicare l’attenzione del pubblico e farlo riflettere sui molteplici danni che l’industria del tabacco arreca all’ambiente
Mendrisiotto
20 ore

Balerna festeggia il suo concittadino Mattia (Crus) Croci-Torti

Incontro con la popolazione giovedì 2 giugno alle 18.30 per celebrare il successo di Coppa dell’allenatore del Lugano
26.01.2022 - 08:30
Aggiornamento : 17:08

Locarnese, mai più ciclisti allo sbaraglio

Il PaLoc3 prevede per quest’anno la distribuzione di cartine (probabilmente in concomitanza con SlowUp) dedicate alla mobilità lenta

Ciclopiste realizzate, in fase di costruzione o di progettazione: nell’agglomerato urbano del Locarnese in questi ultimi anni è stato fatto tanto e tanto altro verrà fatto in futuro. Alcuni percorsi sono ben noti e soprattutto ben frequentati. Un dato su tutti: a livello ticinese, stando alla scheda “Mobilità e trasporti in Ticino” redatta dall’Ufficio di statistica lo scorso mese di ottobre, il tratto ciclabile più utilizzato nel cantone (per numero di bici rilevate) è proprio quello di Locarno – nella zona della passerella sulla Maggia – con una media giornaliera di 1’433 passaggi e con una punta massima, registrata martedì 1° settembre 2020, di 3’820. Va anche detto che il Locarnese (con le sue valli) può vantare una rete ciclabile che si snoda su 84 chilometri.

Tuttavia non basta avere dei percorsi destinati solo alle due ruote. Occorre anche che gli stessi siano segnalati e indicati a dovere. E questo non è sempre il caso nella regione sulle sponde del Verbano. Non è raro, purtroppo, incrociare ciclisti su strade non adatte per i pedalatori quando, poco più in là, esiste una pista a loro dedicata. Nella bella stagione anche migliaia di turisti in sella si ritrovano allo sbaraglio.

Ma le cose cambieranno. Infatti, stando a un’apposita scheda del PaLoc3, quest’anno dovrebbe venir “messa in rete l’infrastruttura a destinazione della mobilità lenta, su scala di agglomerato, con l’obiettivo di migliorare l’accessibilità e la diffusione della conoscenza di tali infrastrutture fra la popolazione del Locarnese”.

Su carta e una pagina web

Come? A spiegarlo è la stessa scheda che prevede “l’elaborazione di una Carta della mobilità lenta a scala di agglomerato, un piano cartaceo, ma soprattutto un piano su supporto digitale, costantemente aggiornato (pagina o sito internet) e facilmente accessibile, contenente tutte le informazioni riguardanti le infrastrutture esistenti a beneficio della mobilità lenta”. Tramite questi mezzi gli utenti saranno informati su fermate e linee dei trasporti pubblici, posteggi per biciclette alle fermate bus e in generale, rete di percorsi ciclabili, postazioni di bike-sharing e car-sharing, così come i punti di ricarica per i veicoli elettrici. E questi sono solo alcuni dei possibili contenuti. Il costo previsto, che comprende pure la progettazione della segnaletica per le ciclopiste, ammonta a circa 95mila franchi e sarà interamente a carico dei Comuni dell’agglomerato urbano (da Brissago a Cugnasco-Gerra), più Vallemaggia e Gambarogno.

Opportunità per l’agglomerato

L’opportunità – conclude la scheda – consiste nella diffusione su scala di agglomerato di informazioni pratiche e semplici per incitare la popolazione a muoversi per mezzo della mobilità lenta per gli spostamenti quotidiani o per lo svago di prossimità: “Un Piano di mobilità lenta rappresenta un’iniziativa innovatrice a scala ticinese e ben si presta per l’agglomerato del Locarnese, dove la morfologia del territorio (fondovalle) favorisce gli spostamenti a piedi o in bicicletta”.


Ti-Press

A che punto è la creazione della nuova cartina? «A suo tempo erano stati approvati i crediti per procedere con l’allestimento di questo importante strumento – spiega Fausto Fornera, vicepresidente della Commissione intercomunale dei trasporti (Cit) di Locarnese e Vallemaggia –. Su suggerimento dei servizi cantonali preposti, abbiamo proceduto seguendo l’esempio del Bellinzonese, utilizzando la stessa tipologia e lo stesso formato. Nella regione della capitale, la mappa tascabile era stata distribuita in occasione di SlowUp 2019, la giornata senz’auto. La nostra cartina è pronta dall’aprile 2020 ed è stata aggiornata nel 2021. Avremmo voluto “inaugurarla” pure noi nel corso di un’edizione SlowUp, ma siamo rimasti al palo a causa della pandemia, con la cancellazione della manifestazione sia nel 2020, sia nel 2021».

Le mappe tascabili sono pronte

Sarà per quest’anno? «Speriamo – conclude l’intervistato –. SlowUp dovrebbe tenersi il prossimo mese di aprile. Se si svolgerà regolarmente e se faremo in tempo a mandarle in stampa, finalmente le cartine con i percorsi ciclabili del Locarnese e delle valli saranno distribuite agli appassionati dei pedali. Turisti compresi».

Resta aperta la questione del supporto digitale. «Per ora la mappa sarà disponibile in formato pdf sul sito del Cantone, come quella del Bellinzonese. In seguito si potrà valutare un ulteriore sviluppo, ad esempio con un’apposita applicazione per smartphone».

A proposito di ulteriori sviluppi... Sempre nell’ambito del PaLoc3, una scheda è dedicata alla posa della segnaletica stradale per le ciclopiste. Anche in questo caso uno strumento prezioso per facilitare l’orientamento a chi si muove in bicicletta, sia per svago, sia per gli spostamenti utilitari quotidiani. I lavori dovrebbero iniziare nel 2023 e concludersi nel 2026.

I costi, come per le mappe tascabili, saranno interamente a carico dei Comuni interessati e la spesa complessiva (per Locarnese e valli) ammonterà a circa 280mila franchi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ciclopiste locarnese mobilità lenta paloc3
Ti-Press
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved