raiffeisen-locarno-un-2021-con-risultati-in-crescita
La sede cittadina dell’istituto bancario
07.01.2022 - 16:54
Aggiornamento: 17:42

Raiffeisen Locarno, un 2021 con risultati in crescita

I vertici definiscono l’anno trascorso ‘particolare e impegnativo’. Le cifre di bilancio sono positive

Per la Banca Raiffeisen di Locarno il 2021 è stato un anno particolare e impegnativo. I risultati sono positivi, con cifre in crescita. Le indicazioni sul bilancio giungono direttamente dai vertici dell’istituto: la banca, con la propria sede recentemente rinnovata in Piazza Muraccio e le agenzie di Muralto, Minusio e Solduno, ha fatto registrare una solida crescita degli affari con una somma di bilancio che si attesta a 973 milioni di franchi (più 14 per cento rispetto all’anno precedente). “In particolare i finanziamenti ipotecari e i prestiti alla clientela hanno raggiunto un volume totale di 703 milioni (più 7 per cento)”. In aumento pure i fondi della clientela: 770 milioni (più 15 per cento).
“Nel 2021 è stata registrata una notevole crescita nel settore degli investimenti per quanto riguarda i titoli. Ciò è dovuto all’evoluzione positiva dei mercati e soprattutto grazie ai nuovi apporti di clienti che apprezzano la capacità del team professionale della banca di Locarno, specializzato proprio negli investimenti. Il totale dei depositi fuori bilancio raggiunge ora i 216 milioni, con un incremento di ben 38 milioni (più 21 per cento)”.
I risultati del 2021: un utile lordo di 3,8 milioni e un utile netto di 1,7 milioni, in aumento del 5,4 per cento rispetto al 2020. “Questo risultato permette d’incrementare il capitale proprio della banca, come pure di mantenere invariato al 2 per cento il tasso di remunerazione delle quote sociali a favore dei 7’351 soci (più 206), proprietari della banca cooperativa locale”.
Quale unica banca con sede giuridica a Locarno, l’istituto impiega 36 collaboratori (di cui 2 apprendisti).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
locarno raiffeisen
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved