Ajoie
1
Lugano
2
1. tempo
(1-2)
Zugo
0
Bienne
0
1. tempo
(0-0)
Ginevra
2
Losanna
1
1. tempo
(2-1)
Friborgo
1
Berna
1
1. tempo
(1-1)
Langnau
0
Lakers
0
1. tempo
(0-0)
Zurigo
3
Davos
0
1. tempo
(3-0)
Langenthal
1
Olten
0
1. tempo
(1-0)
Ticino Rockets
2
GCK Lions
2
1. tempo
(2-2)
peter-storia-di-un-camoscio-che-incontra-gli-umani
Tutta la ‘squadra’ cui si deve la pregevole pubblicazione
ULTIME NOTIZIE Cantone
01.12.2021 - 10:410
Aggiornamento : 15:57

Peter, storia di un camoscio che incontra gli umani

Iniziative in Vallemaggia per la presentazione del volume di Salvioni Edizioni, realizzato da Mario Donati, Valeria Nidola e Antoine Déprez

a cura de laRegione

“Peter” è la storia (vera) di un camoscio della Vallemaggia, pubblicata da Salvioni Edizioni. Autori sono Mario Donati e Valeria Nidola, con illustrazioni di Antoine Déprez. L’ambientazione è la Val Mala, una laterale della Lavizzara. Assieme al libro è stato realizzato un libretto (inserito nella pubblicazione) in collaborazione con la Federazione cacciatori ticinesi e con l’Ufficio caccia e pesca, in cui si descrivono in modo semplice tutte le particolarità del camoscio. “Peter” non è quindi “solo” un libro per bambini, ma molto di più, visto che narra la storia di un camoscio che nella stagione autunnale abbandona la sua valle impervia per scendere sul fondovalle a contatto con gli uomini; nasce così un legame tra l’animale e la persona che abita a Broglio, proprio all’imbocco della Val Mala.

La presentazione del volume si è tenuta venerdì scorso ai Ronchini di Aurigeno alla presenza di autori, editore e sponsor (Fondazione Lavizzara, Federazione cacciatori, Ufficio caccia e pesca, Comune di Lavizzara e Patriziato di Broglio). Valeria Nidola, per tre decenni titolare della Libreria Lo Stralisco di Lugano, ha incantato i bambini presenti. Poi Mario Donati, il padre dell’iniziativa, ha evidenziato gli eventi insoliti della presenza del camoscio nei pressi della sua abitazione; e con il supporto di un breve filmato che ha mostrato la tecnica del papier à gratter utilizzata dall’illustratore Déprez per rendere bene il carattere selvaggio e oscuro della Val Mala, luogo in cui è ambientata la storia, si è entrati nella cucina dell’artista. Hanno preso la parola anche Massimo Gabuzzi per Salvioni Edizioni e Danilo Tormen, municipale di Maggia, originario di Menzonio, villaggio dirimpettaio della Val Mala.

Nel pomeriggio, prima della serata pubblica, l’équipe promotrice dell’iniziativa libraria aveva simbolicamente scelto i luoghi in cui è ambientata la storia, per il debutto della campagna promozionale della pubblicazione. Sono stati infatti gli allievi della Scuola dell’infanzia ed elementare di Prato Sornico i primi a confrontarsi con le vicende del camoscio Peter. In coda all’attività didattica, condotta magistralmente da Valeria Nidola, ogni bambino ha ricevuto in omaggio dalle mani della vicesindaca Chiara Donati una copia del libro.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved