onsernone-sequestrate-trenta-piante-di-marijuana
Locarnese
15.09.2021 - 15:360
Aggiornamento : 17:37

Onsernone, sequestrate trenta piante di marijuana

La coltivazione della sostanza stupefacente rinvenuta durante un’operazione antidroga preventiva. Una persona è stata fermata e denunciata

Operazione antidroga negli scorsi giorni in Valle Onsernone. Agenti della Polcantonale, stando alle testimonianze di gente del posto, sono intervenuti in differenti località della valle alla ricerca di piccole coltivazioni domestiche, illegali, di marijuana. Il Ministero pubblico, in una nota stringata, conferma a laRegione che “in una serie di controlli preventivi, gli inquirenti hanno scoperto una trentina di piante di canapa e una persona è stata denunciata per infrazione alla Legge federale sugli stupefacenti”. Sulle generalità della persona fermata, come pure sui risultati della perquisizione domiciliare effettuata, nulla è dato sapere dal momento che verifiche e indagini proseguono. Non è nemmeno noto se la piccola piantagione fosse nascosta all’interno di una serra domestica o si trovasse all’aperto, seminascosta tra la vegetazione boschiva.
Le piante sono state, ovviamente, sequestrate.
Ricordiamo che proprio qualche giorno fa, lungo la strada cantonale che sale verso l’Onsernone, in territorio di Cavigliano, nei pressi di una piccola cappella votiva a qualche decina di metri dalla carreggiata gli inquirenti hanno rinvenuto e sequestrato una quindicina di rigogliose piante alte circa due metri, pronte per la raccolta. In questo caso ad allarmare la polizia era stato un testimone di passaggio.
La coltivazione “amatoriale” di canapa indiana, il cui raccolto era imminente e della quale non si conosce il responsabile, si trovava su un fondo di proprietà del locale Patriziato. Indagini sono in corso per capire chi abbia messo in piedi questa piccola piantagione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved