autunno-gastronomico-al-via-la-carica-dei-43
13.09.2021 - 15:550
Aggiornamento : 16:55

Autunno gastronomico, al via... la carica dei 43

Locarnese e Valli, tanti sono i ristoranti che aderiscono alla tradizionale rassegna, che durerà fino al 24 ottobre. Attesi – nonostante la pandemia – 20mila clienti

a cura de laRegione

Ben 43 ristoranti aderenti, 42 giorni di durata, ventimila clienti attesi. Sono i “dati chiave” dell’Autunno gastronomico Lago maggiore e valli, che terrà banco da martedì 14 settembre al 24 ottobre. Insomma, una bella vetrina per il settore della ristorazione e una ghiotta occasione per il cliente di scoprire nuovi ritrovi e gustare a un prezzo promozionale le prelibatezze di stagione, a cominciare, ovviamente, dalla selvaggina. Creata 22 anni fa e tuttora promossa da Flavio Bassi, appassionato gastronomo titolare della Tipografia effe51, la rassegna si prefigge oggi come allora di far conoscere al pubblico la qualità e la varietà della ristorazione locale. Una realtà che, nonostante i problemi legati al Covid, resta più che mai vivace e importante, tanto più in una regione turistica come il Locarnese, dove grande è la densità di ristoranti e ben radicata la cultura del mangiar bene e del piacere di stare a tavola. Sostenuta da un’ampia promozione, la rassegna conosce di anno in anno un costante successo. «Certo – afferma Flavio Bassi –, il cliente tende oggi a spendere un po’ meno rispetto a 20 anni fa, ma il piacere di ritrovarsi a tavola fra amici e di gustare cibo di qualità rimane lo stesso. In più c’è un’accresciuta attenzione verso i sapori locali e i prodotti nostrani a km zero».

Dall’osteria a conduzione familiare al grotto, fino al ristorante recensito dalle guide più prestigiose, i 43 locali che hanno aderito all’iniziativa (tre in più della passata edizione) presentano tutti un piatto e un menu della rassegna, con un occhio di riguardo, vista la stagione, per la selvaggina.

L’iniziativa è sostenuta con convinzione dall’Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli. «L’Autunno gastronomico – spiega Benjamin Frizzi, direttore operativo dell’Otlmv – è una bella vetrina per il settore della ristorazione e funge da richiamo per molti buongustai. Lo sappiamo, c’è gente che viene apposta da noi per la rassegna. Legata alle tradizioni e alla cultura del luogo, la gastronomia è del resto un elemento decisivo per il successo turistico e la gente è consapevole che mangiare bene e prendersi il giusto tempo per farlo equivale a vivere meglio».

Da segnalare che i clienti della rassegna possono partecipare a un concorso che mette in palio 5 buoni per una cena o pranzo da 200 franchi e diversi altri premi. Basterà chiedere la cartolina-concorso direttamente al ristorante.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved