locarno-si-della-gestione-ai-2-5-milioni-per-le-opere-paloc2-e-3
Il credito richiesto dal Municipio per rendere performante il circuito ciclabile Nella foto la passerella sulla Maggia, fra Locarno e Ascona (Foto Ti-Press)
Locarnese
03.09.2021 - 15:060

Locarno, sì della Gestione ai 2,5 milioni per le opere PaLoc2 e 3

Il rapporto della Commissione è favorevole al credito per la realizzazione di misure inerenti all'asse ciclabile e al trasporto pubblico. Seduta Cc lunedì 13

a cura de laRegione

Sì al credito di oltre 2,5 milioni di franchi per la realizzazione delle misure previste dai Programmi di agglomerato del Locarnese (PaLoc) 2 e 3. La Commissione della gestione della Città di Locarno dà preavviso favorevole al Messaggio municipale inerente alla richiesta di credito di 2 milioni e 510mila franchi per: opere PaLoc 2 e 3; messa in sicurezza e riqualifica dell'asse ciclabile Lungolago Motta-via Bramantino-via alla Morettina; riorganizzazione dei servizi nel settore Locarno-Ascona-Losone; misure infrastrutturali per potenziare il trasporto pubblico; nonché la richiesta di 400mila franchi per rinnovo e potenziamento della rete di distribuzione di acqua potabile.

La realizzazione delle misure previste dai Programmi d'agglomerato, si legge nel rapporto della Gestione, permette “il completamento del percorso che lega le due rive della Maggia, unendo la nuova passerella ciclopedonale e la nuova corsia per gli autobus sul ponte Maggia da una parte all'innesto nel tessuto cittadino all'altezza tra via Bramantino e via Varesi dall'altra”. Incrocio che ha sollevato dubbi fra alcuni commissari in merito alla sicurezza. Dal punto di vista della rete di trasporto pubblico, continua il rapporto, questa “beneficerà del riposizionamento strategico di alcune fermate per meglio soddisfare le esigenze degli utenti”.

Il salone multiuso del Palexpo Fevi, lunedì 13 settembre, ospiterà la seduta del Consiglio comunale della Città di Locarno (con inizio alle 20.15). Cinque punti all'ordine del giorno, fra cui il messaggio municipale con la richiesta di credito di cui abbiamo scritto qualche riga più in alto. Insieme a quest'ultimo, i lavori assembleari si chineranno su domande di naturalizzazione; consuntivi del Comune e dell'Azienda dell'acqua potabile del 2020; ratifica della composizione del Consiglio direttivo dell'Ente autonomo Istituto per anziani San Carlo; il credito di poco più di 500mila franchi per l'acquisto di veicoli per l'Amministrazione comunale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved