13.08.2021 - 10:16
Aggiornamento: 19:00

Le Centovalli si dondolano su due nuove altalene

Swing The World e Comune hanno provveduto alla posa di queste attrattive ‘social‘ nelle località di Aula e alla Costa s/Intragna

le-centovalli-si-dondolano-su-due-nuove-altalene

Il Municipio delle Centovalli in queste ultime settimane ha provveduto a far posare due nuove altalene “Swing the World“  sul territorio centovallino. Il che porta a tre il numero di queste attrattive gettonatissime dal social nel comprensorio. Dopo quella di Rasa, che è stata la prima in assoluto a livello ticinese a essere stata montata, ne è stata ora installata una in Aula e una a Costa s/ Intragna. Monti Aula si trova a una mezz'oretta di cammino dal Monte Comino; luogo che a sua volta è comodamente raggiungibile in funivia partendo da Verdasio.

Questo progetto, lo ricordiamo, è nato da uno spunto dell'Ente Autonomo Centovalli ed è da attribuire all'ottima collaborazione tra il Patriziato di Intragna, Golino, Verdasio, privati e il Comune delle Centovalli che, oltre a finanziare il progetto, ha messo a disposizione la propria squadra di operai comunali, capitanata dal tecnico Simone Buloncelli. L' iniziativa si è avvalsa anche del supporto di Ottavia Bosello, coordinatrice Masterplan Centovalli.

Aula e Costa s/ Intragna sono state scelte come ubicazioni per molteplici ragioni. Si è infatti voluto selezionare dei luoghi che permettano sia di mettere in risalto il territorio locale e i suoi panorami mozzafiato, sia d'incentivare l'utilizzo della Centovallina e delle funivie presenti in valle. Ma non solo, obbiettivo dichiarato è ovviamente anche quello di aiutare il settore della ristorazione locale. Nelle vicinanze di ognuna delle altalene sono presenti, infatti, dei punti di ristoro.  Non da ultimo, sia il giro dell'Aula che Costa s/ Intragna sono degli itinerari inseriti nella nuova cartina escursionistica dedicata alle Centovalli e all' Onsernone che è stata sviluppata in collaborazione con l'Organizzazione Turistica Lago Maggiore e Valli (OTLMV) e che è da qualche mese disponibile negli info-point turistici del Locarnese.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved