onsernone-la-riorganizzazione-dei-rifiuti-funziona
Locarnese
30.06.2021 - 14:440
Aggiornamento : 17:32

Onsernone, la riorganizzazione dei rifiuti funziona

La differenziata e i container della carta portano a buoni risultati. Archiviato il consuntivo 2020, con leggero disavanzo

Gli strumenti di partecipazione del consigliere comunale al dibattito nelle sedute di legislativo sono le interpellanze, le mozioni e le interrogazioni. E di queste venerdì scorso, nella sala del Consiglio comunale di Onsernone, ne sono spuntate a grappoli. A dimostrazione della vivacità, dello spirito partecipativo e dell'interesse che anima questo consesso e i suoi attori (equamente suddivisi, cosa più unica che rara in Ticino, tra rappresentanti del gentil sesso e del sesso forte). I temi sollevati hanno interessato argomenti di stretta attualità, quali la situazione della sede scolastica vallerana, il problema dei posteggi, dell'area campeggio e altro ancora. Interrogativi e richieste di aggiornamenti ai quali l'autorità municipale ha fornito risposta puntuale.
Il piatto forte della seduta era costituito dal consuntivo 2020 dell'ente. L'anno segnato dalla pandemia ha avuto qualche ripercussione anche in valle, dove il Municipio si è adoperato per sostenere le piccole imprese locali (riducendo le tasse causali) e gli esercenti (aiuti nel pagamento degli oneri di locazione durante il lockdown). Il disavanzo d'esercizio registrato, al tirar delle somme, è di circa 27mila franchi. Nel documento contabile, spicca tra le altre cose il buon risultato della raccolta rifiuti in generale. Dall'introduzione (in collaborazione con il Comune di Centovalli) del sacco verde alla separazione degli scarti (passando per i nuovi container per la carta di Auressio e Russo) il servizio all'utenza è sensibilmente migliorato e ottimizzato. Significativo, di conseguenza, anche il calo dei costi generale e il risparmio sulla quota parte versata dal Comune al Consorzio. Funzionano i punti di raccolta in generale (anche se qualche furbetto che non sta alle regole del gioco si è visto recapitare una sanzione pecuniaria) e non si esclude che l'acquisto dei sacchi della spazzatura possa subire, nei prossimi anni, una riduzione del prezzo a dipendenza delle scorte createsi con gli acquisti iniziali. Nel dicastero cultura e tempo libero, da notare che il contributo al Museo Onsernonese a sostegno del progetto del Novecento è stato raddoppiato. Funziona, infine, la stazione di benzina di Berzona, gestita dal Comune, apprezzata dalla popolazione vallerana, come indica il fatturato. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved