russo-il-suolo-sot-la-campagna-granda-e-tornato-fertile
ULTIME NOTIZIE Cantone
Grigioni
4 ore

San Vittore: audit esterno e querele archiviate dalla Procura

Coira ha firmato due Decreti d’abbandono per la sindaca e un membro della Gestione denunciatisi a vicenda. Istituto analizzerà l’Amministrazione comunale
Mendrisiotto
5 ore

Eventi a Mendrisio, la Lista civica vuole la distinta

Il gruppo interroga la Città in nome della trasparenza. Alla lente società e contributi a fronte dell’ipotesi di tagliare mezzo milione
Ticino
5 ore

Il Conservatorio: ‘Formazione musicale, la politica ora agisca’

Nel Rapporto 2021 il direttore Brenner a 10 anni dal voto popolare ‘bacchetta’ per i ritardi. Medici: ‘Offriamo un’educazione di alta valenza formativa’
Mendrisiotto
6 ore

Uno scippo e poche rapine, ma più sfratti e atti giudiziari

La sicurezza tiene nella Regione I di Polizia nel Sud del Mendrisiotto. A mettere a dura prova i cittadini sono le difficoltà effetto della pandemia
Mendrisiotto
6 ore

Mendrisio, 45 consiglieri comunali bastano

Il gruppo Lega-Udc rilancia, per la terza volta, la mozione che chiede di abbattere il numero di membri del legislativo e delle commissioni
Ticino
6 ore

Capanne pronte ad accogliere gli escursionisti

L’offerta della Federazione alpinistica ticinese si è arricchita di altri ottanta posti letto
Ticino
6 ore

Il turismo rallenta, ma l’estate sarà ottima

Difficilmente si replicherà la stagione dello scorso anno, ma le prospettive restano positive per gli operatori del settore
Gallery
Bellinzonese
7 ore

Serravalle, in scena ‘Visioni di una battaglia in corso’

Il 26, 27 e 28 di maggio il Teatro Tan di Biasca ritornerà ad animare la fortezza bleniese con la pièce di Remo Binosi
Mendrisiotto
8 ore

Ospitava uno spacciatore e si faceva pagare in coca: condannato

Un 50enne del Mendrisiotto condannato per complicità all’infrazione aggravata alla Legge sugli stupefacenti. Come ‘affitto’ riceveva la sostanza.
Luganese
8 ore

Atti sessuali con fanciulli, ‘ora devo dirlo a mio marito’

Un 55enne è stato condannato per aver avuto rapporti con un 14enne, parente acquisito. ‘Doveva essere una figura di fiducia, ma si è rivelato l’opposto’
laR
 
17.06.2021 - 18:30

Russo, il suolo 'Sot la Campagna Granda' è tornato fertile

Grazie all'impegno dell'Associazione Farina bona d'Onsernone il recupero a fini produttivi dei fondi è entrato nella parte conclusiva. Si cercano sinergie

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

La pandemia non è riuscita a fermare il progetto di valorizzazione territoriale “Sot la Campagna Granda”  a Russo (alta Valle Onsernone) e quello delle “cannucce in paglia”. Lo ha ribadito, in occasione dell'assemblea dell'Associazione farina bona d'Onsernone tenutasi domenica 13 giugno a Russo, il presidente Ilario Garbani Marcantini. Incontro durante il quale si è proceduto pure all'approvazione dei conti consuntivi e preventivi.
L'iniziativa portata avanti sul pendio sottostante il villaggio, lo ricordiamo, prevede specifiche attività sul campo per valutare la fattibilità di varie forme di rigenerazione agricola su un'ampia area abbandonata da decenni che arriva a ridosso dell'abitato. La superficie interessata dal progetto, fino a poco tempo fa ostaggio della vegetazione e delle infestanti a causa dell'abbandono, nel frattempo è stata ripulita così da permettere un'opportuna integrazione al reddito di un'impresa agricola della zona. Superfluo scrivere dell’evidente sostenibilità ambientale e sociale di questa operazione.

Lo stato attuale

«A fine 2020 era terminata la prima fase dei lavori in Campagna e, adesso, abbiamo chiuso anche la seconda fase, tra la soddisfazione di tutti – ha dichiarato il presidente alla trentina di presenti – Alcuni interventi sono ancora da concludere, in particolare la posa di un impianto d'irrigazione e la lotta alle neofite. Su questo tema parleremo diffusamente nel corso della prossima assemblea, dove presenteremo i conteggi finali. Importante è sapere che questi campi sono stati voluti anche per sperimentare: quindi ogni idea che vada in questa direzione è ben accetta. Al momento ci stiamo orientando verso delle piantagioni di mais, segale, patate e zucche. Il tutto potrebbe diventare anche un “giardino didattico” con delle classi scolastiche in visita, avvicinando così il mondo della scuola a quello agricolo. Pure una collaborazione con il vicino Centro sociale onsernonese è prevista. Infine, soprattutto la parte ovest del fondo, teatro della prima fase, sarà gestita da Daniele Darni, il quale ha già qualche idea di sviluppo al riguardo». L'appello dell'Associazione ha intanto già dato i suoi frutti, visto che alcuni piccoli produttori locali hanno deciso di appoggiarsi su di lei per consulenze nella produzione (e vendita nei negozi di paese e fuori valle) di derrate alimentari . 

Per quanto attiene, invece, il progetto cannucce, «il 29 maggio ho ricevuto la delega da parte dell’Associazione Pagliarte di occuparmi in toto del progetto; con le responsabili abbiamo comunque continuato e continueremo a collaborare. Il credito iniziale è dimezzato: abbiamo ancora circa 6mila franchi a disposizione».
A livello di sinergie, il 10 luglio è previsto – grazie anche al grande impegno di Elia Gamboni, responsabile dell’Antenna subregionale Centovalli Onsernone Terre di Pedemonte – e probabilmente in collaborazione con il gruppo esercenti (GEO) un “concorso cocktail”. La bevanda vincitrice verrà proposta in tutti ristoranti della valle (da bersi esclusivamente con la cannuccia in paglia di segale prodotta in loco).
Due parole, infine, sulle nomine statutarie: il comitato si è ripresentato ed è stato riconfermato in corpore. I soci attuali sono circa 150 e la situazione finanziaria è buona.

L'inaugurazione ufficiale di questo valido progetto di gestione del territorio nella campagna di Russo avverrà probabilmente in occasione della grande raccolta di patate di Pro Specie Rara (400 i kg del tubero seminati). Una giornata lavorativa seguita da una festa. 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
campagna garbani marcantini onsernone progetto riqualifica
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved