russo-il-suolo-sot-la-campagna-granda-e-tornato-fertile
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
24 min

Un concerto a Besso per i 50 anni del Telefono Amico

Il Coro Clairière del Conservatorio della Svizzera italiana per solisti, coro, clarinetto, violoncello, contrabbasso e pianoforte
Luganese
33 min

Torna in aula l’ex direttore delle Autolinee luganesi

Il tribunale di secondo grado ha fissato per lunedì 8 novembre a Locarno, con inizio alle 9.30, la seduta di Appello
Mendrisiotto
34 min

Sparò e uccise l’amico cacciatore, chiesti 12 mesi sospesi

I fatti risalgono al settembre 2019 durante una battuta di caccia al cinghiale in zona Penz a Chiasso. ‘Commessa un’incredibile leggerezza’
Bellinzonese
54 min

Processo bis per l’artefice dei botti di Bellinzona

Condannato in primo grado a tre anni e mezzo di carcere, il 22enne ha impugnato la sentenza e tornerà in aula il 18 novembre davanti alla Corte di appello
Ticino
1 ora

Un primo bilancio per l’educazione civica a scuola

Il rapporto del Governo a due anni dal primo biennio di applicazione delle modifiche di legge sull’educazione civica, alla cittadinanza e alla democrazia
Bellinzonese
1 ora

A2 a Bellinzona, l’Unità di sinistra insiste sui pannelli solari

In un interrogazione si torna sul tema dopo che il Consiglio federale ha indicato di sfruttare il potenziale di elettricità lungo autostrade e ferrovia
Mendrisiotto
1 ora

Il Monte Morello a Novazzano e la sua valorizzazione

Un credito di 920mila franchi per un progetto volto a migliorare la fruibilità del bosco di svago e le infrastrutture dedicate alle attività
Mendrisiotto
1 ora

Novazzano e un Preventivo 2022 dettato dalla prudenza

L’utile preventivato risulta di 129mila franchi, determinato da spese correnti per oltre 10 milioni e ricavi per circa 3 milioni e 700mila franchi
Mendrisiotto
2 ore

Mercato dell’usato, antiquariato e artigianato a Chiasso

Avrà luogo sabato 30 ottobre sul corso San Gottardo a Chiasso (zona piazza Indipendenza) con orario dalle 9 alle 18
Luganese
2 ore

L’Istituto di medicina di famiglia si presenta

Incontro aperto al pubblico all’Usi di Lugano per lanciare il progetto in seno alla Facoltà di scienze biomediche
Locarnese
 
17.06.2021 - 18:300

Russo, il suolo 'Sot la Campagna Granda' è tornato fertile

Grazie all'impegno dell'Associazione Farina bona d'Onsernone il recupero a fini produttivi dei fondi è entrato nella parte conclusiva. Si cercano sinergie

La pandemia non è riuscita a fermare il progetto di valorizzazione territoriale “Sot la Campagna Granda”  a Russo (alta Valle Onsernone) e quello delle “cannucce in paglia”. Lo ha ribadito, in occasione dell'assemblea dell'Associazione farina bona d'Onsernone tenutasi domenica 13 giugno a Russo, il presidente Ilario Garbani Marcantini. Incontro durante il quale si è proceduto pure all'approvazione dei conti consuntivi e preventivi.
L'iniziativa portata avanti sul pendio sottostante il villaggio, lo ricordiamo, prevede specifiche attività sul campo per valutare la fattibilità di varie forme di rigenerazione agricola su un'ampia area abbandonata da decenni che arriva a ridosso dell'abitato. La superficie interessata dal progetto, fino a poco tempo fa ostaggio della vegetazione e delle infestanti a causa dell'abbandono, nel frattempo è stata ripulita così da permettere un'opportuna integrazione al reddito di un'impresa agricola della zona. Superfluo scrivere dell’evidente sostenibilità ambientale e sociale di questa operazione.

Lo stato attuale

«A fine 2020 era terminata la prima fase dei lavori in Campagna e, adesso, abbiamo chiuso anche la seconda fase, tra la soddisfazione di tutti – ha dichiarato il presidente alla trentina di presenti – Alcuni interventi sono ancora da concludere, in particolare la posa di un impianto d'irrigazione e la lotta alle neofite. Su questo tema parleremo diffusamente nel corso della prossima assemblea, dove presenteremo i conteggi finali. Importante è sapere che questi campi sono stati voluti anche per sperimentare: quindi ogni idea che vada in questa direzione è ben accetta. Al momento ci stiamo orientando verso delle piantagioni di mais, segale, patate e zucche. Il tutto potrebbe diventare anche un “giardino didattico” con delle classi scolastiche in visita, avvicinando così il mondo della scuola a quello agricolo. Pure una collaborazione con il vicino Centro sociale onsernonese è prevista. Infine, soprattutto la parte ovest del fondo, teatro della prima fase, sarà gestita da Daniele Darni, il quale ha già qualche idea di sviluppo al riguardo». L'appello dell'Associazione ha intanto già dato i suoi frutti, visto che alcuni piccoli produttori locali hanno deciso di appoggiarsi su di lei per consulenze nella produzione (e vendita nei negozi di paese e fuori valle) di derrate alimentari . 

Per quanto attiene, invece, il progetto cannucce, «il 29 maggio ho ricevuto la delega da parte dell’Associazione Pagliarte di occuparmi in toto del progetto; con le responsabili abbiamo comunque continuato e continueremo a collaborare. Il credito iniziale è dimezzato: abbiamo ancora circa 6mila franchi a disposizione».
A livello di sinergie, il 10 luglio è previsto – grazie anche al grande impegno di Elia Gamboni, responsabile dell’Antenna subregionale Centovalli Onsernone Terre di Pedemonte – e probabilmente in collaborazione con il gruppo esercenti (GEO) un “concorso cocktail”. La bevanda vincitrice verrà proposta in tutti ristoranti della valle (da bersi esclusivamente con la cannuccia in paglia di segale prodotta in loco).
Due parole, infine, sulle nomine statutarie: il comitato si è ripresentato ed è stato riconfermato in corpore. I soci attuali sono circa 150 e la situazione finanziaria è buona.

L'inaugurazione ufficiale di questo valido progetto di gestione del territorio nella campagna di Russo avverrà probabilmente in occasione della grande raccolta di patate di Pro Specie Rara (400 i kg del tubero seminati). Una giornata lavorativa seguita da una festa. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved