minusio-un-arredo-urbano-per-rivapiana
Ti-Press
La chiesa di San Quirico
09.06.2021 - 16:40

Minusio, ‘un arredo urbano per Rivapiana’

Consegnata al Municipio una petizione firmata da 73 fra abitanti e proprietari di case del nucleo

Un arredo urbano per il nucleo di Rivapiana. È la richiesta formulata a Minusio, con una petizione consegnata lunedì al Municipio, da 73 fra abitanti e proprietari di case nel nucleo. Nello specifico viene chiesto di “elaborare urgentemente un intervento di arredo urbano idoneo al nucleo; e coinvolgere gli abitanti del nucleo mediante un processo partecipativo che consenta loro di esporre idee, esigenze e trovare un compromesso fattibile e bello”.

Il nucleo di Rivapiana è attraversato dall'antica via Francesca, che al Portigon si dirama proseguendo lungo l'odierna via alla Riva verso Muralto, rispettivamente lungo via S.Quirico verso il centro del paese, ricordano i promotori della petizione. Promotori che parlano di “un nucleo ricco di storia, un paesaggio unico non a caso inserito nell'inventario federale degli insediamenti svizzeri da proteggere d'importanza nazionale (Isos). La chiesa S. Quirico e l'adiacente omonima villa, localizzate nel nucleo storico di Minusio, figurano in molte immagini di presentazione del Comune e del suo sito web. Solo pochi anni fa un giornale d’oltralpe ha scritto che il nucleo di Rivapiana era l’ultimo angolo che mostrava la storia di Minusio, un Comune devastato dall’edificazione di palazzi anonimi. Oggi, percorrendo le stradine del nucleo, viene un tuffo al cuore; l’occhio vede anni d'incuria: una pavimentazione di catrame, con rappezzamenti vari, da cui affiora qua e la il vecchio acciottolato”.

Liz Ambühl, fra i promotori della petizione, aggiunge che «la priorità, attraverso la raccolta di adesioni, è incontrare l'autorità per confrontarsi sulla tematica dell'arredo urbano di un nucleo straordinario come quello di Rivapiana. Le sottoscrizioni rappresentano la quasi totalità dei residenti. Ognuno ha le sue visioni, le sue idee, i suoi suggerimenti. Non possiamo quindi pensare ad un arredo urbano unitario, anche perché le diverse viuzze di Rivapiana hanno specificità diverse, così come diverse sono le funzioni e le necessità. Il punto è che osservando il nucleo si constata tanta confusione e la perdita di un'anima. Un incontro con chi abita questi luoghi è importante anche per il Comune». Ambühl aggiunge che «questa iniziativa è indipendente rispetto alla questione pianificatoria che interessa Rivapiana, con la variante in via di approvazione. Gli abitanti su questa tematica non sono stati chiamati ad esprimersi né hanno chiesto di farlo». 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
arredo urbano minusio nucleo rivapiana
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved