BENCIC B. (SUI)
0
ANISIMOVA A. (USA)
2
fine
(2-6 : 5-7)
gerra-il-centro-professionale-e-sociale-si-rifa-il-look
(Ti.ch
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
3 ore

Media, i comunisti chiedono di monitorare il pluralismo

Una mozione chiede di effettuare un’analisi annuale delle testate pubbliche e private per vedere se danno voce a tutti. Intervista a Massimiliano Ay
Ticino
3 ore

Meteo, in corso uno degli inverni più caldi

Temperature record in montagna. Luca Nisi di MeteoSvizzera: ‘È la frequenza del fenomeno a essere sintomo del cambiamento climatico’
Luganese
3 ore

Circo Knie: fra ‘Cenerigraben’ e futuro incerto in Ticino

Dove andrà il tendone nazionale? Da Trevano a Breganzona, alcune ipotesi sul tavolo. E mentre la famiglia rassicura, si mormora di un addio al cantone
Locarnese
3 ore

In estate più alto il livello del Lago Maggiore

Ma le manovre, volute per evitare le ripercussioni di un’eventuale siccità a valle della Miorina, sono criticate dalle località rivierasche
Ticino
11 ore

L’accusa: ‘Erano mossi da intenti egoistici e avidità di denaro’

Caso Fec-Hottinger, chiesti quattro anni di reclusione per Rocco Zullino e due anni e nove mesi per Alfonso Mattei. Venti mesi per Tartaglia
Ticino
12 ore

‘Riforma tutorie, ora bisogna accelerare’

Preture di protezione, la presidente della commissione Giustizia: ‘Come deputati non dobbiamo perdere tempo’. Agna intanto propone dei correttivi
Bellinzonese
12 ore

Lupo in alta Valle, la Società agricola Bleniese scrive al CdS

Gli allevatori lamentano carenze nella comunicazione e sollecitano un incontro per definire una strategia da adottare in caso di presenza del predatore
Luganese
13 ore

Presunto stupro di gruppo, in tre a processo

Rinviati a giudizio tre uomini che lo scorso 25 settembre avrebbero abusato di una donna dopo una serata in un locale del Sottoceneri
25.05.2021 - 16:150
Aggiornamento : 18:36

Gerra, il Centro professionale e sociale si rifà il look

La commissione della gestione del Parlamento ha preavvisato favorevolmente il credito di 4,5 milioni per finanziare i lavori. Apertura verso realtà esterne

a cura de laRegione

Dalla commissione gestione e finanze del Gran Consiglio (relatore Matteo Quadranti) è arrivata, stamane, l'attesa luce verde al credito di costruzione di 4,5 milioni per la terza fase di ristrutturazione, di risanamento energetico e di adeguamento alle normative di sicurezza antincendio del Centro professionale e sociale (CPS) di Gerra Piano. Edificato negli anni Settanta e inaugurato nel 1974, l'immobile è stato pensato per consentire e facilitare l'inserimento nel mercato del lavoro di persone costrette, per ragioni di salute, a un riorientamento professionale o a una scelta mirata riguardo alla prima formazione. La struttura è suddivisa in cinque blocchi; tre di essi sono stati risanati e adeguati a norme e contenuti logistici tra il 2005 e il 2013. Si tratta ora di affrontare una terza fase di ristrutturazione che prevede, oltre all’ultimazione dei lavori lasciati in sospeso, degli interventi tecnici, un nuovo riassetto logistico del blocco quattro e il risanamento del tetto del blocco cinque. Da segnalare che fino alla fine del 2017 il blocco quattro era occupato e locato dall’Associazione comunità familiare di Lugano; da allora è sfitto in attesa della presente ristrutturazione. Con gli interventi previsti si intende fornire apertura e collaborazione con enti e associazioni esterne nella gestione della struttura; possibilità di ulteriori insediamenti formativi e professionali; gestione più razionale degli spazi e del costo del personale; riduzione dei costi di locazione in seguito al trasferimento di Servizi ubicati in sede esterna presso terzi. Per raggiungere questi obiettivi sono state individuate e settorializzate le seguenti attività: al livello d'ingresso, l' asilo nido e progetto extrascolastico; al primo piano un servizio commercio e informatica del CPS, aperti anche al servizio di un’utenza esterna; al secondo piano: foyer quale alternativa alla chiusura del Foyer a Bellinzona (Villa Elzi).

Pure il Comune ci guadagna, con preasilo e servizio extrascolastico

Come detto il CPS si è aperto anche alla collaborazione con altre strutture, offrendo spazi e servizi in sinergia con il territorio, in particolare con il Pretirocinio, il Centro Psico Educativo e il Comune di Cugnasco-Gerra (che avrà a disposizione l'occorrente per l’allestimento di due importanti strutture sociali quali l’asilo nido e il servizio extrascolastico, al momento non esistenti sul territorio comunale).

Per quanto attiene l'investimento, il preventivo di massima prevede un tetto massimo di spesa di 4,5 milioni. Due parole, infine, sulla tempistica del cantiere: a giugno è prevista l'approvazione del messaggio governativo e la concessione del credito di costruzione. Tre mesi più tardi il via ai lavori, che richiederanno circa 22 mesi. Seguiranno i necessari collaudi e la consegna, agli inquilini, dei rinnovati spazi nel corso del 2023. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved