20.05.2021 - 17:55
Aggiornamento: 18:22

Il Premio Impronta Viola slitta al 2022

L'importante riconoscimento a chi si distingue in ambito sociale, sportivo o artistico viene congelato causa incertezza da pandemia

il-premio-impronta-viola-slitta-al-2022
Ti-Press
Mohammed Soudani premiato nel 2016 dal presidente di Impronta Viola, Stelio Mondini

La 17esima edizione del Premio Impronta Viola Locarnese si terrà nel 2022. A causa dell’incertezza generata dalle restrizioni stabilite dal Consiglio federale, per il comitato organizzativo non è possibile garantire il regolare svolgimento dell’evento. La cerimonia, infatti, solitamente attira almeno 200 persone al Castello Visconteo di Locarno per la premiazione.

Il Premio IVL ha come obiettivo quello di sottolineare come si sia distinto nel corso dell’ultimo anno il personaggio o l’associazione in ambito sociale, sportivo o artistico scelto dalla giuria. Nel 2020 il riconoscimento è andato all’Ospedale Regionale La Carità. Negli ultimi anni, solo per citarne alcuni, sono stati insigniti del Premio IVL la danzatrice, coreografa e regista, Tiziana Arnaboldi, il ct della nazionale Vladimir Petkovic, Mohammed Soudani e l’artista Felice Varini. La passione del club locarnese, che calcisticamente è da sempre devoto alla Fiorentina, “la Viola”, sostiene tramite le attività di volontariato pure l’associazione “Pan y Luz” attiva in Perù.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved