protezione-civile-al-lavoro-nel-locarnese
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
41 min

Mendrisio, Alessandro Speziali alle Cantine Valsangiacomo

’Diglielo al presidente’ è un incontro con il vertice del partito, voluto del Plrt del Mendrisiotto, per parlare dei temi più rilevanti della regione
Luganese
48 min

Soprusi, schiaffi e ustioni ai figli per 4 anni, il caso in aula

Genitori alle Correzionali, la pubblica accusa chiede pene parzialmente da espiare. Una perizia ha accertato la loro incapacità genitoriale
Locarnese
1 ora

Festa patronale a Brione s/Minusio

Lunedì si celebra Santa Maria Assunta. In programma la messa, seguita dalla processione e da un rinfresco
Luganese
1 ora

Rovio, il movente sarebbe il furto del figlio alla nonna paterna

Il padre avrebbe sparato alla schiena del 22enne forse a causa degli 80’000 franchi spariti dalla casa di Gravesano della parente
Mendrisiotto
1 ora

Chiasso, due campi esterni da padel all’ex Boffalorino

La domanda di costruzione per il progetto sarà presentata entro fine mese. L’area nel frattempo è stata sistemata
Bellinzonese
2 ore

Progetto Ritom a tetto: così cambia l’idroelettrico leventinese

Ffs e Aet presentano l’avanzamento del cantiere. Poi toccherà alla centrale del Piottino. Valutazioni in corso per Lucendro e alcune riversioni
Luganese
2 ore

Penuria di gas, le Ail Sa di Lugano scrivono a Berna

La rete ticinese è collegata e alimentata solo dall’Italia senza connessioni col resto della Svizzera. L’approvvigionamento invernale resta problematico
Grigioni
2 ore

Oltre 300 kg di rifiuti raccolti nel Moesano

Il 5 e il 6 agosto 62 volontari hanno partecipato al Clean up tour che si è svolto a San Bernardino e nel Parco Val Calanca
Luganese
3 ore

Montagnola, auto urta un muretto e si ribalta: un ferito

Le condizioni del guidatore non dovrebbero destare particolari preoccupazioni
Bellinzonese
3 ore

Nara, torna la gita enogastronomica ‘Ul gir di alp’

È ancora possibile iscriversi per la passeggiata di undici chilometri con sette tappe che si terrà domenica 14 agosto
13.05.2021 - 13:37
Aggiornamento: 14:51

Protezione civile al lavoro nel Locarnese

Ripresi i corsi di ripetizione dopo lo stop imposto dalla pandemia. Si opera a piccoli gruppi nel pieno rispetto delle prescrizioni anti covid

La Protezione civile (PCi) ha ripreso in forma ridotta i corsi di ripetizioni dopo l’emergenza Covid-19. Lo scorso mese un numero contenuto di militi della Compagnia 35, diretti dal tenente Roberto Patà e dal comandante uscente capitano Davide Piccinelli, ha portato a compimento diverse attività nella regione. Le condizioni meteo favorevoli hanno aiutato i militi in servizio a lavorare a pieno ritmo e a raggiungere gli obiettivi prefissati, con piena soddisfazione della direzione del corso e dei vari committenti.

Passerelle e sentieri, si ricostruisce

Quest’anno, vista la situazione dettata dalla pandemia da Coronavirus, le piazze di lavoro come pure la logistica hanno visto il coinvolgimento di un numero ristretto di militi alfine di rispettare le disposizioni dettate dalle autorità sanitarie, come per esempio l’obbligo della mascherina e il rispetto delle distanze sociali. Sotto la supervisione del tenente Dominic Lüthi, gli uomini sono stati impiegati su tre piazze di lavoro. Nel territorio di Corippo, un gruppo diretto dal sergente Fausto Foiada e dal caporale Michele Maggini è stato impegnato nel rifacimento della passerella in legno sul sentiero che porta all’antico mulino. Inoltre i lavori hanno previsto la messa in sicurezza dell’accesso alla chiusa dell’acqua.

Messa in sicurezza del Riale Val Pesta a Lavertezzo Piano

A Brione Verzasca, i caporali Giacomo Pelloni e Johnny Rota, con i loro militi, si sono impegnati nello smantellamento di una passerella di metallo in località “Ganne”; un manufatto che versava in condizioni precarie. Una condotta idrica originariamente ancorata alla passerella è stata invece mantenuta e fissata con una nuova fune. Infine, i militi guidati dal caporale Demis Vaerini si sono occupati della rimozione di gabbioni metallici sull’argine del fiume Verzasca, a Gerra. Le strutture erano originariamente poste a sostegno del sentiero che costeggia il corso d'acqua, ma i danni dovuti alle piene ne hanno resa necessaria la rimozione. Il gruppo del sergente Patrizio Patà e del caporale Martino Albertoni ha provveduto alla pulizia e della messa in sicurezza del riale “Val Pesta”, sul territorio di Lavertezzo Piano. La rimozione di piante e arbusti è stata necessaria per ridurre i rischi in caso di piogge intense o raffiche di vento. A Gordola, i militi dei caporali Mattia Soldati e Nicola Grossi – guidati dal primo tenente John Luca Pedrazzi - hanno sistemato un sentiero di collegamento in collina, reso instabile da un cedimento causato dall’evento alluvionale dello scorso agosto. L’intervento ha previsto la costruzione di due ponti sul riale Curiga e di cassoni di legno a supporto del tracciato. L’esercizio della condotta, altro importante obiettivo del corso di ripetizione, è stato coordinato dalla sezione di aiuto alla condotta, di stanza al Posto di Comando di Locarno sotto la supervisione del tenente Daniele Roncati. La sezione logistica, coordinata dal sergente maggiore Damiano Barloggio, coadiuvato dal capogruppo trasporti caporale Daniele Pullarà, ha infine assicurato il buon funzionamento del corso a livello organizzativo.

In conclusione, il direttore del corso, maggiore Mauro Quattrini, e il responsabile delle piazze di lavoro, caporale Maurizio Maselli, si sono complimentati sia con i quadri che con i militi, per la qualità del lavoro svolto, l’attitudine propositiva e lo spirito di gruppo come pure per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
corso lavoro locarnese messa sicurezza protezione civile ripetizione verzasca
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved