ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
1 ora

Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito

Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
Luganese
2 ore

Lugano Region: ‘Risultati migliori del previsto’

I pernottamenti del 2022 superano quelli degli anni prepandemici, ma si guarda al 2023 con prudenza. Spaventa in particolare l’inflazione.
Mendrisiotto
2 ore

Arzo: fu tentato omicidio, inflitti sei anni e mezzo di carcere

La Corte di appello e di revisione penale pronuncia una nuova sentenza nei confronti dell’uomo che strinse il collo della moglie fino a farla svenire
Ticino
2 ore

Casse malati, 11mila firme per gli sgravi. E un asino che raglia

La Lega consegna in governo le sottoscrizioni all’iniziativa per la deducibilità integrale dei premi. Poco dopo la sinistra porta i regali per i ricchi
Ticino
3 ore

‘No a qualsiasi scenario che impedisca al popolo di votare’

Marina Carobbio e il (molto probabile) seggio vacante al Consiglio degli Stati post Cantonali, il presidente cantonale dell’Udc pianta già qualche paletto
Luganese
3 ore

Pregassona, riproposto il Natale insieme

Aperte le iscrizioni per il pranzo in compagnia organizzato al capannone dal Kiwanis Club Lugano, dopo due anni di pausa dovuti alla pandemia
Luganese
3 ore

Lugano celebra i suoi volontari

In occasione della Giornata internazionale del volontariato indetta dalle Nazioni Unite, il Municipio ha ringraziato i settecento presenti
Bellinzonese
4 ore

Bella prova degli schermidori turriti in quel di Küssnacht

Associazione Bellinzona scherma soddisfatta dei propri atleti che hanno partecipato alla prima gara a livello nazionale dopo il lungo stop dovuto al Covid
Luganese
4 ore

Cureglia, dopo due anni torna il pranzo per le persone in Avs

Al tradizionale appuntamento hanno partecipato centinaia di cittadini e il Municipio al completo guidato dalla sindaca Tessa Gambazzi Pagnamenta
Locarnese
4 ore

La ‘trappola’ in via Arbigo: ‘Il mio cane poteva morire’

Brutta esperienza per una giovane di Losone, che portando a spasso l’amico a 4 zampe ha evitato per poco che ingoiasse una penna ‘travestita’ da boccone
Bellinzonese
4 ore

Riduzione della sofferenza psicofisica o stress con l’Atte

Il corso di Mindfulness (otto incontri e una giornata intensiva) si terrà a partire dal 18 gennaio al Centro diurno a Bellinzona
Mendrisiotto
4 ore

Lanciata la petizione contro il postribolo a Balerna

Nelle scorse settimane era stata depositata la richiesta per il cambio di destinazione d’uso di un edificio che attualmente ospita un’officina
Bellinzonese
5 ore

A Bellinzona torna la notte di musica live nei bar

Mercoledì 7 dicembre, dalle 19 a mezzanotte in centro città, si terranno 9 concerti in 7 locali
Locarnese
5 ore

Concerto d’Avvento giovedì a Verscio

Dopo due anni di pausa forzata dovuta alla pandemia, la Chiesa di San Fedele si appresta ad accogliere il tradizionale appuntamento musicale prenatalizio
Locarnese
5 ore

Mercato di Natale in Città Vecchia a Locarno

Dopo due anni condizionati dalla pandemia, si rinnova il tradizionale appuntamento del cuore storico cittadino; 230 le bancarelle allestite
Locarnese
5 ore

L’‘inCanto’ è un Concerto di Natale con il Coro Fat

Sabato 10 dicembre alle 18 appuntamento nella Chiesa parrocchiale di Brione sopra Minusio con l’ensemble diretta dal maestro Gabriele Beltrami
laR
 
10.05.2021 - 05:30
Aggiornamento: 11:58

Polcom, Minusio riparte col toto-alleanze

Il nuovo capodicastero: “La proposta di Gordola per il Corpo del Piano va approfondita, ma non prima di aver parlato col polo”

polcom-minusio-riparte-col-toto-alleanze
Cambiamenti in vista

Una svolta “decisionista” dovrebbe arrivare a Minusio sul tema della polizia comunale e di possibili alleanze, auspicate da tempo (almeno dal 2013) dal Consiglio comunale ma che per un motivo o per l'altro non sono mai andate in porto. Il problema, emerso a più riprese in legislativo, riguarda come noto i costi (230 franchi a preventivo 2021), considerati tanto alti rispetto alla media cantonale da determinare l'esigenza di cercarsi un partner che rilevi Muralto, con cui Minusio ha lungamente collaborato fino allo strappo che ha lasciato i due Corpi, e i due Comuni, a correre separatamente.

In particolare, una trattativa era stata aperta dal Municipio della scorsa legislatura – tramite l'allora capodicastero Tiziano Tommasini – con Gordola, Comune sede della Polizia intercomunale del Piano, cui aderiscono per convenzione anche Tenero-Contra, Gambarogno, Lavertezzo, Brione s/Minusio e il nuovo Comune di Verzasca. Minusio ha sul tavolo una proposta di collaborazione elaborata appositamente da Gordola, ma a qualche mese di distanza (la proposta c'è dall'inverno scorso) ancora nessuna risposta è stata data.

Renato Mondada, municipale Plr (e nuovo vicesindaco) che da Tommasini ha rilevato il dicastero e il tema riguardante la polizia del futuro, alla “Regione” conferma che «una bozza di convenzione fornita da Gordola c'è e riguarda una collaborazione almeno per un periodo di prova. Questo è un fatto, come lo è che presto o tardi il Cantone dovrà far chiarezza in merito al prospettato aumento del numero minimo degli effettivi necessari per i Comuni che vogliono dotarsi di un proprio Corpo (attualmente la dotazione minima prevista dalla legge cantonale è di 5 agenti più il comandante). Il discorso è noto da tempo e comporta l’esigenza – per realtà come Minusio – di guardarsi attorno per cercare alleanze e collaborazioni. Quella di cui si parla con Gordola per il Corpo intercomunale del Piano è in effetti una possibilità, che pur con alcune difficoltà e lungaggini era stata evocata – dopo varie insistenze del Consiglio comunale – dal Municipio precedente. Un'alleanza può essere di reciproco interesse. Gordola dispone di un modello già sperimentato in cui, come Comune sede, integra dal profilo amministrativo e finanziario tutti gli effettivi della polizia – di fatto centralizzando il servizio – e copre i territori di chi è convenzionato, che paga in base al numero di abitanti. La particolarità dell'accordo che ci è stato proposto è che – a differenza degli altri Comuni convenzionati – Minusio manterrebbe l’attuale sede di Polizia sul proprio territorio».

Tuttavia, prosegue Mondada, «nel precedente Municipio non tutti erano convinti di questo concetto di integrazione completa, sollevando perplessità soprattutto in relazione al potere decisionale e al tipo di servizio che verrà offerto. Si tratta ora di capire qual è la posizione del nuovo Municipio (rinnovato per due settimi) così da poter fornire in tempi brevi una risposta a Gordola, magari concertando un adeguamento della convenzione, almeno per quanto riguarda la fase sperimentale. Vi sono infatti alcuni temi che come Municipio dobbiamo ancora approfondire; penso in particolare alla questione legata al passaggio dei nostri agenti alla nuova cassa pensioni di Gordola, il cui impatto finanziario non è ancora stato quantificato». Parallelamente bisognerà comunque verificare qual è la posizione di Locarno (sede della Polizia polo regionale). Sembrava assodato che alla Città andasse bene un nostro orientamento verso Gordola piuttosto che verso il polo, ma vorrei averne conferma, anche per poter dare un riscontro alla Commissione della gestione del nostro Consiglio comunale, che su questo tema da sempre è molto attenta».

Mondada conclude ammettendo che «dovremo anche procedere con una riorganizzazione dei compiti della nostra polcomunale. Questo poiché ancora svolge diverse attività se vogliamo un po' anacronistiche, per cui un agente oggigiorno non è più formato e che sappiamo non potranno più essere svolte in futuro. Valutare questi aspetti – dei quali ho già parlato con il responsabile del Corpo – prescinde da un'alleanza o meno con Gordola, ma va fatto, anche in funzione di un possibile risparmio di unità. Tutto quanto precede per dire che ci stiamo muovendo proprio per definire con più chiarezza un possibile orizzonte».

Questione vicesindaco: “Niente di personale”

Renato Mondada è stato tra l'altro fra i destinatari dello sfogo del collega di Municipio Alessandro Mazzoleni (Uniti x Minusio), cui la maggioranza assoluta Plr ha tolto il vicesindacato, assunto negli ultimi 7 anni. Alla “Regione” Mazzoleni non aveva nascosto una certa irritazione, dichiarandosi «molto triste e molto deluso» e denunciando una mancanza di rispetto verso di lui «e chi in Comune non vota Plr». Interrogato sulla questione, Mondada così risponde: «Anche ad Alessandro ho spiegato che in quella decisione non c'è assolutamente niente di personale. Questa situazione rientra piuttosto in una logica politica legata al riconoscimento di un'assunzione di responsabilità da parte dei municipali liberali radicali, che con il cambio di compagine hanno rilevato dicasteri lasciati vacanti e notoriamente “ostici”. Fra essi, proprio la Sicurezza, con il tema della Polizia, nonché l'Edilizia privata e la pianificazione».

Leggi anche:

Polizia, Minusio si avvicina al Corpo del Piano

Minusio, scatta la polemica sul vicesindacato

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved