polcom-minusio-riparte-col-toto-alleanze
Cambiamenti in vista
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
14 min

Giubiasco, Piazza Grande sarà presto zona d’incontro a 20 km/h

Il progetto è in pubblicazione al Dicastero territorio e mobilità a Sementina. Il 16 settembre prevista una festa di inaugurazione
Ticino
28 min

Contagi, ospedalizzati e pazienti in cure intensive in calo

Buone nuove nelle ultime 24 ore sul fronte coronavirus in Ticino. Dove per il terzo giorno consecutivo non si registrano decessi
Luganese
1 ora

‘La massa critica per riportare i tifosi a Cornaredo c’è’

Con Roberto Badaracco, vicesindaco di Lugano, ripercorriamo le vicissitudini che hanno caratterizzato l’ultimo anno dell’Fc Lugano
Bellinzonese
2 ore

Il Social Truck cerca nuovi partner per aiutare ancora i giovani

Il servizio offerto ai ragazzi di Bellinzona necessita di nuovi fondi visto che a settembre finiranno i sussidi della Confederazione
Gallery
Locarnese
2 ore

Violento incendio in un appartamento in via San Jorio

Vasto dispiegamento di pompieri a Locarno: palazzina evacuata. Due persone intossicate e un ferito portati all’ospedale per le cure del caso
Locarnese
5 ore

‘Non rissa, ma aggressione. Dobbiamo dire basta tutti insieme’

Festa liceale interrotta, parla la vittima: ‘Quei violenti venivano da fuori. Cercavano solo un pretesto per attaccar briga. Le istituzioni reagiscano’
Ticino
5 ore

Un Arcobaleno per ogni deputato? ‘Il santo non vale la candela’

L’iniziativa di Ermotti-Lepori e Berardi (Ppd) per favorire l’uso del trasporto pubblico non convince a Commissione parlamentare ‘Costituzione e leggi’
Ticino
5 ore

‘Chi propone la polizia unica non conosce la realtà ticinese’

Felice Dafond, Associazione dei comuni: non ci sono motivi per rivedere l’organizzazione attuale, le polcom garantiscono la sicurezza di prossimità
Grigioni
13 ore

San Vittore: audit esterno e querele archiviate dalla Procura

Coira ha firmato due Decreti d’abbandono per la sindaca e un membro della Gestione denunciatisi a vicenda. Istituto analizzerà l’Amministrazione comunale
Mendrisiotto
14 ore

Eventi a Mendrisio, la Lista civica vuole la distinta

Il gruppo interroga la Città in nome della trasparenza. Alla lente società e contributi a fronte dell’ipotesi di tagliare mezzo milione
Ticino
15 ore

Il Conservatorio: ‘Formazione musicale, la politica ora agisca’

Nel Rapporto 2021 il direttore Brenner a 10 anni dal voto popolare ‘bacchetta’ per i ritardi. Medici: ‘Offriamo un’educazione di alta valenza formativa’
Mendrisiotto
15 ore

Uno scippo e poche rapine, ma più sfratti e atti giudiziari

La sicurezza tiene nella Regione I di Polizia nel Sud del Mendrisiotto. A mettere a dura prova i cittadini sono le difficoltà effetto della pandemia
Mendrisiotto
15 ore

Mendrisio, 45 consiglieri comunali bastano

Il gruppo Lega-Udc rilancia, per la terza volta, la mozione che chiede di abbattere il numero di membri del legislativo e delle commissioni
Ticino
15 ore

Capanne pronte ad accogliere gli escursionisti

L’offerta della Federazione alpinistica ticinese si è arricchita di altri ottanta posti letto
Ticino
16 ore

Il turismo rallenta, ma l’estate sarà ottima

Difficilmente si replicherà la stagione dello scorso anno, ma le prospettive restano positive per gli operatori del settore
Gallery
Bellinzonese
16 ore

Serravalle, in scena ‘Visioni di una battaglia in corso’

Il 26, 27 e 28 di maggio il Teatro Tan di Biasca ritornerà ad animare la fortezza bleniese con la pièce di Remo Binosi
laR
 
10.05.2021 - 05:30
Aggiornamento : 11:58

Polcom, Minusio riparte col toto-alleanze

Il nuovo capodicastero: “La proposta di Gordola per il Corpo del Piano va approfondita, ma non prima di aver parlato col polo”

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

Una svolta “decisionista” dovrebbe arrivare a Minusio sul tema della polizia comunale e di possibili alleanze, auspicate da tempo (almeno dal 2013) dal Consiglio comunale ma che per un motivo o per l'altro non sono mai andate in porto. Il problema, emerso a più riprese in legislativo, riguarda come noto i costi (230 franchi a preventivo 2021), considerati tanto alti rispetto alla media cantonale da determinare l'esigenza di cercarsi un partner che rilevi Muralto, con cui Minusio ha lungamente collaborato fino allo strappo che ha lasciato i due Corpi, e i due Comuni, a correre separatamente.

In particolare, una trattativa era stata aperta dal Municipio della scorsa legislatura – tramite l'allora capodicastero Tiziano Tommasini – con Gordola, Comune sede della Polizia intercomunale del Piano, cui aderiscono per convenzione anche Tenero-Contra, Gambarogno, Lavertezzo, Brione s/Minusio e il nuovo Comune di Verzasca. Minusio ha sul tavolo una proposta di collaborazione elaborata appositamente da Gordola, ma a qualche mese di distanza (la proposta c'è dall'inverno scorso) ancora nessuna risposta è stata data.

Renato Mondada, municipale Plr (e nuovo vicesindaco) che da Tommasini ha rilevato il dicastero e il tema riguardante la polizia del futuro, alla “Regione” conferma che «una bozza di convenzione fornita da Gordola c'è e riguarda una collaborazione almeno per un periodo di prova. Questo è un fatto, come lo è che presto o tardi il Cantone dovrà far chiarezza in merito al prospettato aumento del numero minimo degli effettivi necessari per i Comuni che vogliono dotarsi di un proprio Corpo (attualmente la dotazione minima prevista dalla legge cantonale è di 5 agenti più il comandante). Il discorso è noto da tempo e comporta l’esigenza – per realtà come Minusio – di guardarsi attorno per cercare alleanze e collaborazioni. Quella di cui si parla con Gordola per il Corpo intercomunale del Piano è in effetti una possibilità, che pur con alcune difficoltà e lungaggini era stata evocata – dopo varie insistenze del Consiglio comunale – dal Municipio precedente. Un'alleanza può essere di reciproco interesse. Gordola dispone di un modello già sperimentato in cui, come Comune sede, integra dal profilo amministrativo e finanziario tutti gli effettivi della polizia – di fatto centralizzando il servizio – e copre i territori di chi è convenzionato, che paga in base al numero di abitanti. La particolarità dell'accordo che ci è stato proposto è che – a differenza degli altri Comuni convenzionati – Minusio manterrebbe l’attuale sede di Polizia sul proprio territorio».

Tuttavia, prosegue Mondada, «nel precedente Municipio non tutti erano convinti di questo concetto di integrazione completa, sollevando perplessità soprattutto in relazione al potere decisionale e al tipo di servizio che verrà offerto. Si tratta ora di capire qual è la posizione del nuovo Municipio (rinnovato per due settimi) così da poter fornire in tempi brevi una risposta a Gordola, magari concertando un adeguamento della convenzione, almeno per quanto riguarda la fase sperimentale. Vi sono infatti alcuni temi che come Municipio dobbiamo ancora approfondire; penso in particolare alla questione legata al passaggio dei nostri agenti alla nuova cassa pensioni di Gordola, il cui impatto finanziario non è ancora stato quantificato». Parallelamente bisognerà comunque verificare qual è la posizione di Locarno (sede della Polizia polo regionale). Sembrava assodato che alla Città andasse bene un nostro orientamento verso Gordola piuttosto che verso il polo, ma vorrei averne conferma, anche per poter dare un riscontro alla Commissione della gestione del nostro Consiglio comunale, che su questo tema da sempre è molto attenta».

Mondada conclude ammettendo che «dovremo anche procedere con una riorganizzazione dei compiti della nostra polcomunale. Questo poiché ancora svolge diverse attività se vogliamo un po' anacronistiche, per cui un agente oggigiorno non è più formato e che sappiamo non potranno più essere svolte in futuro. Valutare questi aspetti – dei quali ho già parlato con il responsabile del Corpo – prescinde da un'alleanza o meno con Gordola, ma va fatto, anche in funzione di un possibile risparmio di unità. Tutto quanto precede per dire che ci stiamo muovendo proprio per definire con più chiarezza un possibile orizzonte».

Questione vicesindaco: “Niente di personale”

Renato Mondada è stato tra l'altro fra i destinatari dello sfogo del collega di Municipio Alessandro Mazzoleni (Uniti x Minusio), cui la maggioranza assoluta Plr ha tolto il vicesindacato, assunto negli ultimi 7 anni. Alla “Regione” Mazzoleni non aveva nascosto una certa irritazione, dichiarandosi «molto triste e molto deluso» e denunciando una mancanza di rispetto verso di lui «e chi in Comune non vota Plr». Interrogato sulla questione, Mondada così risponde: «Anche ad Alessandro ho spiegato che in quella decisione non c'è assolutamente niente di personale. Questa situazione rientra piuttosto in una logica politica legata al riconoscimento di un'assunzione di responsabilità da parte dei municipali liberali radicali, che con il cambio di compagine hanno rilevato dicasteri lasciati vacanti e notoriamente “ostici”. Fra essi, proprio la Sicurezza, con il tema della Polizia, nonché l'Edilizia privata e la pianificazione».

Leggi anche:

Polizia, Minusio si avvicina al Corpo del Piano

Minusio, scatta la polemica sul vicesindacato

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
gordola minusio polizia
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved