navigazione-disdetto-il-contratto-collettivo-di-lavoro
‘Ci mancava anche questa’ (Keystone)
Locarnese
11.03.2021 - 10:040
Aggiornamento : 18:05

Navigazione, disdetto il Contratto Collettivo di Lavoro

La denuncia dei sindacati. Ma la Società di Lugano replica: ‘Nessun licenziamento. Proseguono le trattative per un'intesa del Consorzio’

a cura de laRegione

"Ci mancava anche questa”. È il commento congiunto dei sindacati Sev, Unia e Ocst in merito alle trattative in corso tra sindacati e Società Navigazione Lugano (Snl), annunciando la disdetta del Contratto Collettivo di Lavoro “ancora prima che si conosca il destino sul futuro del Consorzio” e “in un momento in cui la parola d’ordine dovrebbe essere stabilità”. Nel comunicato, i sindacati dichiarano che “così facendo, Snl mette le mani avanti qualora il Consorzio dovesse proseguire oltre la fine di marzo. I dipendenti, attualmente licenziati e in attesa di riassunzione a inizio Consorzio, hanno preso atto della notizia e chiesto per mezzo dei sindacati il ritiro della disdetta, auspicando, dopo i continui rinvii sull’inizio del Consorzio, stabilità.

I sindacati denunciano “una situazione imbarazzante e al limite del grottesco”, spingendo tutte le parti in causa impegnate nella concretizzazione del Consorzio a lavorare in modo proficuo. “Sono in molti ad attendere delle risposte – spiegano – e speriamo onestamente di non dover assistere al triste spettacolo dello scaricabarile delle colpe sul mancato raggiungimento di un accordo sul Consorzio. Con la disdetta del contratto collettivo da parte del datore di lavoro, ancora una volta – aggiungono – si è andati a colpire gli unici che non hanno nessuna responsabilità in questa situazione, ossia i dipendenti che, di fatto, fanno circolare i battelli”. E ricordano le oltre 13mila firme raccolte nel 2017 in 10 giorni “a favore di un servizio pubblico e turistico. Proprio grazie a questa ondata popolare – chiudono Sev, Unia e Ocst – Snl oggi dispone d'importanti finanziamenti pubblici».

La Snl: ‘Nessun licenziamento’

Pronta la replica della Società di navigazione lago di Lugano, che specifica: “Abbiamo sempre agito per tutelare i dipendenti attivi sul bacino svizzero del Lago Maggiore, offrendo loro soluzioni occupazionali all’interno del gruppo Snl. Inoltre è tutt’ora attivo il Contratto collettivo di lavoro (Ccl) che andrà in scadenza naturale in data 31 dicembre 2021”.

La stessa società ricorda infine che “prosegue il dialogo all’interno del Consorzio dei laghi al fine di raggiungere un’intesa. Ribadiamo la ferma volontà di assumere tutto il personale necessario, idoneo e disponibile”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved