locarnese-e-valli-1-400-km-tre-le-meraviglie-del-territorio
Manutenzione fondamentale per il successo della destinazione turistica (Foto Otlmv)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
2 sec

La piazza a lago di Riva San Vitale fa spazio alla festa

In programma una ‘tre giorni’ di musica e specialità gastronomiche organizzata dalla società del Riva Basket
Ticino
16 min

Su imposta di circolazione e riforma Arp si voterà il 30 ottobre

Il Consiglio di Stato ha fissato la data delle urne. Al voto anche l’inclusione dei disabili e il riconoscimento della lingua dei segni italiana
Ticino
1 ora

Panne al San Gottardo, quaranta i treni cancellati

Il guasto che stamane ha paralizzato il traffico ferroviario da e per il Ticino ha costretto alla soppressione di 30 convogli merci e 10 passeggeri
Mendrisiotto
1 ora

Cinema sotto le stelle al Lido di Riva San Vitale

In programma tra luglio e la metà di agosto cinque appuntamenti con il grande schermo open air
Locarnese
2 ore

Morto a Solduno, autopsia svolta: servono esami tossicologici

Proseguono le indagini sul cadavere rinvenuto il 23 giugno. Stando agli elementi raccolti si tratta di un 24enne svizzero domiciliato nella regione
Ticino
2 ore

‘Maltempo, passato il primo fronte. Ma l’allerta non finisce’

Nel pomeriggio previste nuove precipitazioni, anche abbondanti. E tra giovedì e venerdì in arrivo un’altra grossa perturbazione
Bellinzonese
2 ore

Rinviato all’1 luglio il concerto dei Manupia ad Arbedo

L’esibizione alla Spiaggetta di Arbedo-Castione è stata rinviata causa maltempo
Mendrisiotto
3 ore

Paolo Sauvain alla testa della Fondazione Monte Generoso

Cambio della guardia all’interno del Consiglio dopo le dimissioni del già presidente Riccardo Rossi e di altri tre membri
Ticino
3 ore

Pioggia e grandine spazzano le strade: diversi tratti chiusi

Caduta di alberi segnalate in Gambarogno e a Monte Carasso. E a Riazzino allagato il sottopassaggio delle Ffs
Bellinzonese
3 ore

Tunnel del Gottardo chiuso per un veicolo in avaria

Lo segnala il Tcs su Twitter
Mendrisiotto
4 ore

Mendrisio è divenuta la casa di settanta profughi ucraini

Il Municipio restituisce il quadro della situazione. Oltre duecento gli alloggi messi a disposizione; sedici i bambini scolarizzati
Ticino
4 ore

Ukraine Recovery Conference, ecco un sito e una helpline

Attivati dalla Polizia, il loro scopo è quello di migliorare la comunicazione, con lo scopo di assicurare e mantenere i servizi di sicurezza
10.03.2021 - 11:48
Aggiornamento: 16:03

Locarnese e Valli, 1’400 km tre le meraviglie del territorio

La squadra sentieri è al lavoro da inizio mese. Si prospetta un 2021 ricco di novità, tra cui l’inaugurazione della Via Alta Vallemaggia completa

L’escursionismo, la montagna e la natura non hanno mai riscosso tanto successo. Effetto Covid, ma anche tendenza di lungo periodo verso un turismo lento e sostenibile. È questo il contesto in cui dai primi di marzo è iniziata l’attività della squadra sentieri dell’Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli che garantisce la manutenzione di una rete sentieristica imponente, con quasi 1'400 Km di sentieri ufficiali. Si tratta di un lavoro che contribuisce in maniera determinante al successo della destinazione Locarnese e Valli, curando la via d’accesso alle meraviglie di un territorio sempre più frequentato non solo dai turisti ma anche dai locali.

Nuovo modello operativo

Ad operare è un gruppo composto da una ventina di persone, fra annuali e stagionali, che diventano una cinquantina nel pieno della stagione con l’aggiunta di ausiliari, civilisti e iscritti ai programmi occupazionali. Durante l'anno caratterizzato dalla pandemia, “gli interventi – spiega Matteo Zanoli, responsabile del Team – sono stati ottimizzati con squadre di lavoro più snelle e più numerose. Un modello che integra anche la sostenibilità ambientale, con l’utilizzo di benzina ecologica, l’uso limitato dell’elicottero, l’impiego nella misura del possibile di materiali che si riescono a reperire direttamente sul posto per la costruzione di ponti, scalini, staccionate, muretti di sostegno”.

Progetti in vista

Quanto alle prospettive a corto-medio termine, per Pasqua si punta ad avere agibili tutti i sentieri sui fondovalle e per la fine di luglio ad aver concluso lo sfalcio, così da poter procedere con gli interventi successivamente pianificati, ma tutto dipende dalle condizioni meteo. Fra le opere da mettere in cantiere quest’anno rientrano, ad esempio, il rifacimento di ponti a Peccia, all’Alpe Ruscada, alla riserva forestale di Palagnedra, e la ricostruzione di tre sentieri – fra Rasa e Intragna, Comino e Verdasio, Cremaso e Costa – nell’ambito del progetto di rinnovo e valorizzazione delle funivie delle Centovalli. Lavori, questi, realizzati in collaborazione con gli enti locali.

“La collaborazione con Comuni, Patriziati, fondazioni e società alpinistiche – osserva Zanoli – è fondamentale e permette lo sviluppo d'importanti progetti di rilancio per la montagna". Tra questi si segnala, il 24 luglio, l'inaugurazione della versione completa della Via Alta della Vallemaggia. "Questi sono anni importanti, c’è un vero fermento di nuove iniziative, di cui sentiremo parlare a breve”.

Il budget per un turismo sostenibile

Per gestire i quasi 1'400 km di sentieri, la squadra dell’Otmlv ha a disposizione poco meno di 1,8 milioni di franchi annui, di cui due terzi provenienti dal bilancio dell’Otlmv e un terzo a carico del Cantone. “L’escursionismo – nota Zanoli – non è mai stato così popolare”. Più in generale, conclude, “investire nel turismo sostenibile e nella montagna è lungimirante: risponde a una vera esigenza della società, contribuisce a mantenere viva l’economia delle zone periferiche, senza contare che la montagna, con i cambiamenti climatici in atto, è chiamata in futuro a giocare un ruolo più centrale”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
locarnese otlmv sentieri via alta vallemaggia
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved