Ambrì
Langnau
19:45
 
Lakers
Zurigo
19:45
 
La Chaux de Fonds
Ticino Rockets
19:45
 
Kloten
GCK Lions
19:45
 
Visp
Zugo Academy
19:45
 
Olten
Winterthur
19:45
 
il-gambarogno-fa-i-conti-con-un-2020-horribilis
30 agosto 2020 (Ti-Press)
Locarnese
10.03.2021 - 09:480
Aggiornamento : 16:18

Il Gambarogno fa i conti con un 2020 'horribilis'

I danni del nubifragio di fine agosto e la pandemia causano un disavanzo di circa un milione di franchi nel consuntivo del Comune

a cura de laRegione

Disavanzo di poco inferiore a un milione di franchi in conseguenza della pandemia e del nubifragio eccezionale di fine agosto. Si chiudono così i consuntivi 2020 del Comune di Gambarogno. “Senza questi nefasti eventi – fa notare il Municipio in una nota diffusa stamane – avremmo rispettato il preventivo, con un avanzo d’esercizio e gli investimenti realizzati in autofinanziamento”. Nel quinto anno di una legislatura forzatamente allungata a seguito della pandemia, con tutte le difficoltà legate alla gestione della crisi sanitaria, alla fine di agosto il Gambarogno è stato confrontato con il peggior nubifragio degli ultimi 50 anni. Nonostante i lavori di premunizione eseguiti negli ultimi anni, l’evento ha causato danni ingentissimi, stimati in circa tre milioni di franchi e tanto lavoro per seguire e organizzare la messa in sicurezza dei riali, delle camere di ritenuta e di varie strutture, sia pubbliche sia private. I lavori, iniziati a ridosso dell’evento, sono tutt’ora in corso e dureranno come minimo un ulteriore anno.

“Le potenzialità finanziarie del Comune rimangono ancora buone – prosegue il Municipio – e il disavanzo 2020 è assorbito grazie a un capitale proprio di 12 milioni di franchi. La ripresa ai livelli degli scorsi anni sarà possibile solo nel medio termine. Molto dipenderà dai tempi di soluzione della pandemia e dagli effetti che avrà nei vari settori economici. I cittadini del comune continueranno comunque a usufruire di servizi primari diffusi, di qualità, beneficiando anche degli aiuti finanziari riservati ai domiciliati e destinati a sostenere le attività formative, di svago, l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico e la promozione di progetti energetici a favore dell’ambiente. Tutto ciò contribuisce a mantenere il Gambarogno attrattivo per la residenza primaria”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved