a-cevio-i-posteggi-si-tingono-di-blu
La piazza del capoluogo valmaggese
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
3 ore

Telethon sollecita la generosità dei ticinesi

La raccolta fondi per la ricerca sulle malattie genetiche rare torna nel finesettimana in piazza. Eventi su tutto il territorio
Ticino
3 ore

Il braccialetto elettronico? Lo paga (pure) lo stalker

Il Consiglio di Stato: la partecipazione ai costi anche come deterrente. Allestito il regolamento per applicare la nuova norma del Codice civile
Locarnese
3 ore

Centro balneare, quella perizia che promuove la gestione

È ‘nelle primissime posizioni’ in Svizzera secondo l’esperto. Eppure la Città con un colpo di mano ha liquidato l’amministratore delegato (e non solo lui)
Luganese
3 ore

Beltraminelli torna in pista: ‘La mia, una malattia cronica’

Dalla passione per la politica alla positività al coronavirus, dallo sport all’aut aut della moglie: il neo presidente Ppd di Lugano a 360 gradi
Ticino
11 ore

Stranieri, Michela Trisconi nuova Delegata all’integrazione

L’ha nominata oggi il Consiglio di Stato. Succede ad Attilio Cometta, in pensione dopo oltre trent’anni nell’Amministrazione
Mendrisiotto
11 ore

Nel bunker Pci per il richiamo? È una soluzione provvisoria

Non a tutti piace andare a vaccinarsi al rifugio: ‘Scelta cantonale’. Ma a Mendrisio si stanno valutando delle alternative
Ticino
11 ore

‘Salario minimo, i controlli siano rigorosi’

Così i Verdi in occasione dell’entrata in vigore della legge cantonale, figlia della loro iniziativa popolare costituzionale
Locarnese
12 ore

Muralto, s’illumina il Grand Hotel della rinascita

Spettacolare scenario natalizio sulla facciata est dell’albergo da anni in disuso. Domani il via ufficiale al nuovo corso di Artioli
Ticino
13 ore

‘Quei doppioni burocratici sono da eliminare’

Cristina Maderni (Plr) torna a sollecitare il governo, questa volta con una mozione, sulle semplificazioni amministrative
Ticino
13 ore

Mascherine in quarta e quinta elementare da lunedì

Questa la principale novità per contrastare la nuova ondata. No, invece, ai test a tappeto giudicati poco utili e troppo onerosi
Locarnese
 
27.01.2021 - 18:330
Aggiornamento : 19:10

A Cevio i posteggi si tingono di blu

Da febbraio nel capoluogo della Vallemaggia nuove regole per il parcheggio. Il sindaco: ‘Così ci sarà più rotazione’

Qualcosa di diverso i cittadini di Cevio l’avevano già intravisto a inizio mese quando, nelle zone di sosta pubbliche, invece delle solite linee bianche, ne erano comparse altre di colore blu. E per il cambiamento della tinta qualcuno ha espresso dubbi.

Conferme della novità e spiegazioni arrivano dal sindaco di Cevio, Pierluigi Martini: «Le zone blu sono state allestite già nel corso di gennaio, ma è a partire dal primo di febbraio che inizieranno a entrare in funzione, con controlli da parte della polizia di Locarno». I posti auto coinvolti sono 82, suddivisi nei vari quartieri: da parte allo stabile multiuso di Cavergno, di fianco al palazzo comunale di Cevio, davanti alle piazzette delle chiese di paese e nella piazza principale del capoluogo valmaggese. Per quanto riguarda i posteggi della Scuola media di Cevio, di proprietà del Cantone ma con diritto d’uso per 24 posti auto a favore del Comune, si è deciso di optare per un parchimetro collettivo.

Il motivo della scelta di cambiare le regole per chi lascia l’auto sul territorio del comune, che potrebbe suscitare perplessità, è da ricercare nelle problematiche riscontrate sia dalla popolazione, sia dal Municipio, come sottolineato dallo stesso sindaco: «Abbiamo deciso di adottare delle aree di sosta blu soprattutto per migliorare la rotazione. Troppa gente aveva il vizio di lasciare la macchina ferma per una giornata intera o anche di più, magari per fare una gita in montagna oppure per andare a sciare. Di conseguenza, soprattutto per i vari commerci presenti, questo fenomeno risultava problematico». La piazza di Cevio infatti è il principale centro d’interesse del comune. Svariate sono le piccole realtà che vi ruotano attorno: bar, ristoranti, banche, stabili amministrativi, posta, commerci e il medico di valle. «Anche per le persone che devono sostare per poco tempo, per qualche commissione o per andare dal dottore, risulta complicato trovare un posto dove parcheggiare. Questo vale di principio per la piazza, ma pure per i luoghi di culto e d'aggregazione».

Progetti per la Bavona

Zona blu quindi nei quartieri di Cevio, Bignasco e Cavergno. Per quanto riguarda invece la Valle Bavona sono previsti altri tipi d’interventi: «I posteggi, circa una settantina, saranno creati l’estate prossima, in prossimità della cascata di Foroglio, e saranno a pagamento. La Valle Bavona è sempre stata problematica per i posteggi dato che in molti durante la bella stagione vengono a visitarla. La realizzazione del progetto in parte ridurrà i problemi legati alla viabilità e al transito nella regione. Al momento nella pittoresca valle sono in corso degli studi legati al traffico per trovare ulteriori soluzioni». Ma su questo tema Martini non si sbilancia oltre.

Torniamo agli 82 posti auto blu: di questi, cinquanta sono riservati ai titolari di un abbonamento “posteggio” che può essere richiesto al Comune. Riguardo alle tariffe, per quanto concerne i parchimetri o casse automatiche si va dal franco per un’ora a cinque franchi per la giornaliera. Il Comune mette ha disposizione due abbonamenti: uno mensile, del costo di trenta franchi, e uno annuale, per 300 franchi. «Attualmente abbiamo circa una ventina di richieste. È importante sottolineare che l’abbonamento permette di sostare per un tempo illimitato, ma non garantisce il posto. È presto per fare pronostici sulle cifre che il Comune incasserà per i posteggi. Va detto, comunque, che non abbiamo adottato queste nuove strategie per avere un ritorno economico».

Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved