bosco-gurin-bravata-con-il-gatto-delle-nevi
foto Facebook Bosco Gurin
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
5 ore

Assolti i due assistenti di cura della casa anziani di Balerna

I due ex assistenti di cura, secondo la Corte d’appello, non hanno maltrattato gli anziani ospiti. Saranno indennizzati per il torto morale subìto
Ticino
5 ore

Targhe, Dadò: ‘O con il nostro rapporto, o pronti alle urne’

La proposta del Plr sulle imposte di circolazione non scalfisce il Ppd. Intanto l’Udc è pronta all’iniziativa per abolire la tassa di collegamento
Luganese
10 ore

Autogestione, un quarto di secolo finito in ‘Macerie’

La storia dell’esperienza raccontata dai protagonisti nel podcast coordinato da Olmo Cerri: ‘Uno spazio di libertà ch si è rivelato fondamentale’
Luganese
10 ore

Il ‘risarcimento? Quegli oggetti non avrebbero dovuto esserci’

Il sindaco Michele Foletti non si scompone in attesa della decisione della Crp e riprenderebbe le stesse decisioni adottate nel maggio scorso
Locarnese
11 ore

Tegna, ladri s’intrufolano nelle case

Sottratto denaro ma nessun oggetto di valore. Alcuni tentativi sarebbero andati a vuoto. La polizia conferma l’accaduto
Ticino
11 ore

Imposte di circolazione, il Plr svela le carte e il suo rapporto

Speziali: ‘Abbassiamole, ma come dice il governo nella sua risposta a 96 milioni e con una formula diversa’. E su riforma fiscale e settimana a 32 ore...
Luganese
11 ore

Ex Macello, un anno fa la notte più lunga di Lugano

Cade domani l’anniversario della demolizione del centro sociale. Tra ruspe, glitter e scontri, l’ironico ricordo dell’evento che ha segnato la città
Luganese
19 ore

Collina d’Oro, ‘l’acqua vogliamo gestirla noi’: è referendum

Lanciata la raccolta delle firme contro il messaggio municipale sulla cessione alle Aziende industriali di Lugano della gestione globale dell’acquedotto
12.01.2021 - 15:09
Aggiornamento : 16:52

Bosco Gurin, bravata con il gatto delle nevi

Rovinate le piste da sci con una scorribanda vandalica in piena notte. Forse già individuato il responsabile

Bravata notturna nel piccolo villaggio walser di Bosco Gurin. Qualcuno, senza averne le capacità, si è messo alla guida di un gatto delle nevi, che ieri sera era stato posteggiato nella zona di partenza dello skilift in paese. Risultato della scorribanda notturna: piste da sci deturpate, danni ad alberi e manufatti, ammaccature al mezzo. Per cercare di rintracciare il vandalo, i responsabili della stazione invernale hanno visionato i filmati delle videocamere, poste in alcuni luoghi chiave del comprensorio. Ed è già stata sporta denuncia contro ignoti.

La notizia è stata diffusa tramite il profilo Facebook ufficiale di Bosco Gurin. Ecco quanto viene riferito: ”Tra le 17 di ieri e le 8 di questa mattina un gatto delle nevi (Pistenbully modello 200) che era normalmente parcheggiato all’ex partenza dello skilift in paese (Casa Pindu), è stato preso ‘in affitto abusivo’ per un’avventura notturna. I vandali hanno pensato bene di salire (e scendere) fino a Rossboda, rovinando fra l'altro le piste e alzando molta terra, non avendo abbassato la fresa. Prova ne è che oltre a essere degli incoscienti, non erano in grado di mettersi alla guida del mezzo. Piste disastrate! Non solo: strada facendo hanno abbattuto alberi, piegato ringhiere e pali e ammaccato il mezzo. Le tracce lasciate dai cingoli parlano chiaro. La Polizia si trova già sul posto per i rilievi del caso. Stiamo passando al setaccio le varie webcam poste in punti strategici, in attesa di scoprire gli autori di questa triste e vergognosa bravata”.

La direzione degli impianti di risalita ha condannato fermamente questo tipo di comportamento.

Rifaremo le piste

“Non solo è una stagione molto complicata – si legge infine sul comunicato in Facebook –. Ora dobbiamo pure affrontare spiacevoli situazioni come queste e correre ai ripari. Fa solo male al cuore constatare tale incoscienza e leggerezza da parte di certe persone. Domani provvederemo a rifare tutte le piste danneggiate, a testa alta, come sempre... E sì, tutto ciò è a dir poco inquietante. Grazie a tutti sin d’ora per la solidarietà”.

Sarebbe già stato individuato il responsabile

Poche ore dopo, sullo stesso profilo Facebook, è stato pubblicato un aggiornamento: “Abbiamo individuato al 99,9 per cento la persona responsabile, grazie a segnalazioni ricevute. La Polizia sta facendo il suo lavoro, in attesa della confessione. Non solo il malcapitato ha provato l’ebbrezza del gatto, prima anche quella del quod (moto da neve). Il tutto sotto l’influsso di alcol e lasciando tracce. Possiamo solo dire che verosimilmente si tratta di una persona a noi molto nota e conosciuta, vicina agli impianti di risalita fino a una settimana fa (licenziata poi in tronco per gravi motivi). Non serve commentare ulteriormente. Ci sentiamo sollevati”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bosco gurin vandalismi
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved