GIRON M. (USA)
0
NADAL R. (ESP)
1
2 set
(1-6 : 0-2)
locarno-la-gestione-bacchetta-l-esecutivo-per-il-preventivo
La seduta del Consiglio comunale si terrà il 21 dicembre, alle 20.15, al Fevi (foto Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
3 min

Terre di Pedemonte, nei nuclei storici scende la velocità

A Verscio e Cavigliano si punta alla Zona 30, mentre vari progetti accresceranno la sicurezza degli utenti deboli della strada nel comprensorio
Luganese
3 min

Alle medie di Camignolo a scuola... di migrazione

Due giorni per mettersi nei panni dei migranti, come pure delle figure professionali a loro contatto: resoconto delle giornate progetto di sede
Mendrisiotto
3 min

Chiasso, una copertura mobile per 365 giorni di nuoto

La garanzia del pallone sta per scadere. Il consigliere comunale Claudio Schneeberger presenta al Municipio un’ipotesi di lavoro per la piscina
Ticino
3 min

Caro-spaghetti & Co.: l’inflazione tocca anche il Ticino

Resta comunque inferiore rispetto all’Ue, ma alcuni beni di consumo risentono del rialzo globale. C’entrano clima, trasporti, petrolio, pandemia.
Bellinzonese
10 ore

Assemblea generale alla Domus Poetica

L’incontro è previsto giovedì 27 gennaio nella sede di Bellinzona
Ticino
11 ore

Livelli alle medie, Vpod pronta a iniziativa per eliminarli

Il sindacato dei docenti chiede al Gran Consiglio di rifiutare lo stralcio della spesa inserita nel Preventivo 2022
Bellinzonese
12 ore

Frontale a Cadenazzo, strada bloccata

Traffico fortemente congestionato sul Piano di Magadino a causa di un incidente
Ticino
12 ore

Offerta Trenord-Tilo ridotta almeno per un’altra settimana

Le assenze di macchinisti e capitreno a causa della pandemia si fanno ancora sentire. Soppresse anche tutte le linee notturne
Mendrisiotto
12 ore

Opere d’arte per i campus di Mendrisio e Viganello

Il concorso ha premiato Davide Cascio e Adriana Beretta. Le opere saranno inaugurate nel corso del prossimo autunno
Mendrisiotto
13 ore

Riva, annullata la Sagra del Beato Manfredo

L’evento era in programma il 30 gennaio. Lo ha deciso il Municipio considerato l’evolversi della situazione pandemica
Bellinzonese
13 ore

‘Trasporti pubblici gratuiti per giovani e anziani’

A proporlo con una mozione è il consigliere comunale Ppd di Bellinzona Pietro Ghisletta
Mendrisiotto
13 ore

Castel San Pietro ha 43 abitanti in più

Il saldo migratorio di +47 ha compensato il saldo naturale di -4. Ad aumentare maggiormente sono stati i ticinesi
Mendrisiotto
14 ore

Solidarit’eau, il sostegno di Stabio va all’Uganda

Comune e Aziende municipalizzate hanno deciso di devolvere il contributo all’Associazione SwissLimbs
Bellinzonese
14 ore

Il grande nord in un documentario

Appuntamento sabato 22 gennaio alle 20.30 al Cinema Leventina di Airolo
Mendrisiotto
14 ore

Riri sempre più polo dedicato agli accessori di lusso

La società di Mendrisio ha acquisito l’azienda toscana Dmc, specializzata nei componenti metallici per l’alta moda
10.12.2020 - 17:440

Locarno, la Gestione bacchetta l'esecutivo per il Preventivo

Nel rapporto su bilancio deficitario e moltiplicatore 2021, la Commissione, nonostante le severe critiche, propone l'approvazione, ma con riserva

a cura de laRegione

“Il Preventivo presentatoci è assolutamente inaccettabile e andrebbe rispedito al mittente”. Severo, critico e preoccupato. Sono forse i tre aggettivi che meglio definiscono il rapporto della Commissione della gestione – presieduta da Bruno Bäriswyl – della Città di Locarno riguardante i conti preventivi 2021 del Comune e dell'Azienda acqua potabile, nonché la decisione del moltiplicatore d'imposta, contenuti nel messaggio municipale del 27 ottobre scorso, che verrà preso in esame dal Consiglio comunale nella seduta del 21 dicembre prossimo (alle 20.15, sala multiuso del Fevi).

Conti che ‘andrebbero rispediti al mittente’

Ciononostante un rifiuto “corrisponderebbe a un blocco amministrativo molto delicato in questo difficile momento”, scrivono i commissari, che propongono così al legislativo di approvarlo, ma con la riserva di “un immediato impegno del Municipio a valutare e identificare misure di rientro tendenti a una riduzione delle uscite”. Disposizioni atte a diminuire le spese che si auspica vengano presentate e discusse con la Commissione per la fine di marzo 2021, con formalizzazione a fine giugno, cosicché si possa aggiornare il Preventivo 2021.

Da anni, la Gestione denuncia la mancanza di volontà di contenere le spese

Bilancio deficitario su cui pesa il covid-19 e che prevede, lo ricordiamo, un disavanzo di quasi 2,5 milioni di franchi, investimenti per 11,3 e un moltiplicatore stabile al 90%. Il rapporto della Gestione è duro e non le manda di certo a dire a un'autorità che a suo avviso, da anni, sta tirando un po' troppo la corda allestendo preventivi e consuntivi “con percentuali di aumenti di costo superiori rispetto a quelle delle entrate, mitigate unicamente da un forte e a volte sconsiderato utilizzo delle sopravvenienze d'imposta”; a riprova, la Commissione cita il pesante disavanzo del Consuntivo 2019 (che ammontava a 859'286 franchi).

Da tempo, quindi, la Gestione denuncia la mancanza di volontà del Municipio di contenere le uscite, licenziando ancora un preventivo troppo ottimistico, considerando “in maniera superficiale gli effetti nefasti a livello economico e sociale che la pandemia sta portando”. Il parere della Commissione, nonché suo timore, è che ci si dovrà aspettare un “disavanzo di parecchio superiore rispetto alle cifre presentate dal Municipio”; nonostante la difficoltà di allestimento dei conti dovuti all'incertezza.

‘Margini per il risparmio ci sono’, come la spesa del personale

“Si tratta di una situazione inaccettabile se non si intraprendono sforzi, anche impopolari, per correggere una simile prospettiva”, scrive la Gestione nel rapporto, secondo cui margine di risparmio c'è: “Nei casi di difficoltà, non essendo possibile aumentare nel breve le entrate, non vi è altra via che diminuire i costi”. Fra le spese, allora, quella considerata fra le più onerose riguarda il personale – “ben lontana dalla neutralità finanziaria” –, per cui si prevedono ancora sensibili aumenti, nonostante i ricavi siano in diminuzione.

Oltre a quelli amministrativi, onerosi sono anche i contributi che la Città versa a Cantone, Comuni e Consorzi, “uscite che non dipendono solo da noi”, come ad esempio il costo del potenziamento del trasporto pubblico dopo l'apertura della galleria di base del Ceneri.

Aumentare le tasse e usare il debito pubblico non sono soluzioni 

Per la Gestione inoltre non è possibile optare per l'aumento di alcune tasse per compensare le spese, soprattutto “in questo momento di estrema difficoltà per la popolazione”, che si ritrova a fare i conti con la povertà che si aggrava e il futuro ipotecato dall'incertezza causata dalla pandemia. Così anche deplora “l'uso smodato del debito pubblico che permette allo Stato di rimandare le misure strutturali per riequilibrare la situazione, ma che aggrava le future generazioni di onere insostenibile e mette in pericolo i sistemi previdenziali”.

Appello ai gruppi politici

Nel rapporto, i commissari danno quindi alcuni spunti per aiutare l'esecutivo, invitato a rivedere in primo luogo le uscite relative ai costi del personale, sottoponendo alla Gestione bilancio e proposte scaturiti dalla perizia dello studio IQ Center, che dovrebbe contenere utili indicazioni per eventuali riforme amministrative. Si propone altresì di “ottimizzare i costi senza diminuzione delle prestazioni”, salvo quelle inutili, coinvolgendo l'impegno di direttori e capiufficio a trovare fonti di risparmio nei loro settori. Infine, si chiede di revisionare oculatamente e criticamente gli investimenti, definendo le priorità e posticipando quelli meno importanti e urgenti.

La Commissione sottolinea quindi come “il focus va ora messo su quegli investimenti che migliorano l'attrattiva e la vivibilità del territorio, che ne rilanciano le attività o che permettano dei ritorni finanziari o d'immagine della Città”. Un appello viene lanciato allora all'indirizzo dei gruppi politici, cui si chiede, in nome del bene pubblico e della collegialità, di unire le forze e aiutare il Municipio a individuare possibili fonti di risparmio.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved