bosco-gurin-fra-i-borghi-piu-belli-della-svizzera
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
1 ora

L’Ordine degli avvocati: tutorie, sì al sistema giudiziario

La riforma proposta dal Dipartimento istituzioni convince l'Oati: riorganizzazione 'necessaria e urgente'. Chiusa la consultazione: circa 130 le prese di posizione
Locarnese
11 ore

Losone, sfida al sindacato con i guanti di velluto

Intervista ai candidati Bianda (Ppd) e Catarin (Plr): uno scontro fra due amici e colleghi di Municipio. Ma qualche differenza di veduta emerge
Luganese
12 ore

Cadempino, si volta pagina in condizioni mutate

Faccia a faccia tra i candidati alla carica di sindaco, Tom Cantamessi e Juri Bonizzi
Ticino
13 ore

Scuole medie, professionali e speciali: nomine

Le decisioni del Consiglio di Stato per quanto riguarda direzioni e vicedirezioni degli istituti
Ticino
13 ore

Ancora pochi giorni per partecipare al Premio di giornalismo Atg

La scadenza per inoltrare i propri lavori è il 10 maggio. Le categorie sono cinque: stampa scritta, televisione, radio, fotografia e online
Ticino
14 ore

La Prestazione ponte Covid si rafforza e si allunga

Aumentati gli importi massimi, eliminato il limite dei 65 anni, adeguate le soglie e prorogata fino al 31 dicembre. De Rosa: 'Aiuteremo più persone'
Luganese
14 ore

In Valmara, American flag virtuale

La mostra della Artust coinvolgerà quattro Comuni del Basso Ceresio
gallery
Mendrisiotto
14 ore

Mendrisio, quando la fotografia è anche memoria

Piazzale alla Valle ospita fino al 24 maggio la mostra "Tracce della memoria", esposizione itinerante a cura dell'agenzia fotografica Ti-Press
Gallery
Mendrisiotto
14 ore

Terza corsia A2, i contrari a Palazzo federale con 6'300 firme

Consegnata la petizione che fa muro al progetto dell'Ustra. Ad aderire cittadini di Mendrisiotto, Basso Ceresio e Luganese
Luganese
15 ore

San Salvatore, in vetta per la festa

Annunciate per domenica novità e animazioni per celebrare le mamme alle quali gli ospiti potranno fare gli auguri e liberarli in cielo.
Locarnese
15 ore

Minusio, scatta la polemica sul vicesindacato

Alessandro Mazzoleni (Uniti x Minusio) privato della carica dopo 7 anni: ‘Triste e deluso’. Il Municipio a maggioranza assoluta Plr gli ha preferito Mondada
Luganese
15 ore

Torrente sulla pena ai 2 agenti: 'Attendiamo le motivazioni'

I due poliziotti di Lugano raggiunti da un decreto d'accusa sarebbero intenzionati a ricorrere. Sospesa l'inchiesta amministrativa
Ticino
15 ore

Migliaia di militi svizzeri e italiani per un'esercitazione

Avanzano i lavori di preparazione, le simulazioni avverranno nel giugno 2022
Locarnese
11.11.2020 - 11:560
Aggiornamento : 15:37

Bosco Gurin fra i ‘Borghi più belli della Svizzera’

Il villaggio Walser è il quarantaduesimo ad ottenere il label. Nel 2016 l'ultimo “eletto” della Svizzera italiana

Bosco Gurin è il 42° villaggio a poter sfoggiare il label “uno dei Borghi più belli della Svizzera”. È dal 2016 che un borgo della Svizzera italiana non viene ammesso a questa prestigiosa rete che offre una vetrina a livello internazionale grazie all’affiliazione alla federazione dei borghi più belli del mondo ed al programma dell’Onu One Planet.

Fondato nel 1253 da colonizzatori Walser in provenienza dal Vallese, Bosco Gurin è con i suoi 1'504 m.s.m, il Comune più alto del Cantone Ticino ed è l'unico Comune ticinese di lingua tedesca. I suoi 55 abitanti residenti sono attivi principalmente nell'agricoltura, ma anche nel settore turistico: Bosco Gurin è infatti come noto una delle mete sciistiche più apprezzate del Cantone. Gli abitanti di “Gurin" imparano sin da piccoli l'idioma Walser “Ggurijnartitsch" e lo parlano correntemente. Il legame con la cultura e la tradizione Walser sono evidenti oltre che nella lingua parlata, nell'architettura tradizionale fatta di torbe, stalle antiche, Gadumtschi e case tradizionali. Anche i toponimi rivelano la storia di questi colonizzatori delle alpi, con nomi quali Grossalp, Zum Schwarza Brunna, Bann, Martschenspitz e Ritzberg solo per citarne alcuni. Infine non mancano le leggende, come quella che racconta del Weltu, mitico personaggio dai piedi girati al contrario che vive nei boschi attorno al villaggio.

L’antica civiltà dei Walser

Il termine Walser significa “vallesani” e designa i contadini di montagna germanofoni, compresi i loro discendenti, che alla fine dell’alto Medioevo lasciarono l’alto Vallese per stabilirsi in altri luogi dell’area alpina. Sono recensite circa 150 località con insediamenti Walser in 6 Nazioni: Francia, Italia, Svizzera, Liechtentein, Austria e Germania. L’associazione “i Borghi più belli della Svizzera” conta 6 di questi insediamenti: Bosco Gurin in Ticino, Simplon Dorf, Ernen e Grimentz in Vallese, Splügen nei Grigioni e Triesenberg nel Liechtenstein. Il fenomeno di colonizzazione dei Walser riflette l’elevata mobilità nelle Alpi fra il XIII ed il XV secolo, come spiega Francesco Cerea, ricercatore associato al Laboratorio di Storia delle Alpi dell’Università della Svizzera Italiana. La capacità di adattamento dei Walser al nuovo ambiente, la loro ingegnosità nello sfruttamento del suolo e l’assimilazione lungo i secoli di un patrimonio culturale peculiare, si manifesterà nell’architettura, nelle tradizioni e nella tecnica costruttiva, che hanno reso speciali i loro insediamenti.

Associazione “I Borghi più belli della Svizzera”

Fondata a Lugano nel 2015, l'associazione si impegna a mettere in mostra (preservandone bellezza e valori) le piccole perle della Svizzera e del Liechtenstein ed a farle conoscere a livello nazionale e internazionale. L'associazione svizzera è membra della federazione internazionale “I Borghi più belli del Mondo”, che riunisce e rappresenta 10 Nazioni: Francia, Italia, Belgio, Spagna, Germania, Russia, Libano, Giappone, Svizzera e Liechtenstein. La federazione è membra del programma di turismo sostenibile dell’Onu “One Planet”. Oggi l'associazione elvetica conta 41 borghi in 14 cantoni svizzeri ed 1 borgo nel Principato del Liechtenstein. Di questi, 6 si trovano nella svizzera italiana: Ascona, Bosco Gurin, Morcote, Muggio, Poschiavo e Soglio.

Applicazione “Beaux Villages Suisse”

L'applicazione “Beaux Villages Suisse” può essere scaricata gratuitamente per Apple iOS e Android. Tutti i contenuti sono disponibili in quattro lingue (f/d/i/e). L'applicazione fornisce preziose informazioni sui più bei borghi della Svizzera e del Liechtenstein, la loro storia, i monumenti, i prodotti tipici ed il commercio locale. Include anche itinerari ed eventi tematici.

Guida turistica cartacea

Dopo l’uscita del volume di acquerelli “J’aime la Suisse et ses Villages” pubblicato in francese nel 2018 ed il volume “Borghi d’Europa - Svizzera” di DeAgostini pubblicato in italiano lo scorso giugno, l’uscita in libreria della prima edizione della guida ufficiale dei Borghi più belli della Svizzera è prevista per la prossima primavera e sarà disponibile in 3 versioni linguistiche: italiano, francese e tedesco grazie alla collaborazione con 2 prestigiose case editrici elvetiche. L’opera avrà oltre 200 pagine e sarà arricchita da fotografie esclusive e da curiosi aneddoti per ogni borgo. 

Ingrandisci l'immagine
© Regiopress, All rights reserved